Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Paziente psicosomatico, terapia di 5 anni

Inviata da Michele il 3 nov 2015 Disturbi psicosomatici

Buonasera, ho 28 anni, seguo una psicoterapia sistemico relazionale utilizzando la tecnica dell'EMDR da quasi 5 anni. Ero partito da un blocco totale della mobilità del collo (superato), passando poi a chiusura dello stomaco, mal di testa, insonnia, dismorfofobia (verso orecchie, testa, capelli), dolore agli occhi, fotosensibilità, episodi di violenza contro me stesso (frattura mano per pugno) e contro oggetti (auto, mobili, telefono). Qualche risultato l'ho ottenuto ma ho ancora seri problemi allo stomaco, mal di testa, dismorfismo, insonnia.. Penso che 5 anni di terapia siano tanti e per guarire del tutto non so quanti ce ne vorranno ancora. Vivere così è una sofferenza, sia sul lavoro che con gli amici che in famiglia. Non ho mai preso psicofarmaci. Vorrei un vs. parere sul mio percorso, ho paura di non uscirne mai. Grazie mille
Marco

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Marco,
l'efficacia di una psicoterapia dipende da diversi fattori tra cui la competenza e bravura del terapista, la motivazione e un minimo di fiducia del paziente nella possibilità di cambiare certi suoi comportamenti e fiducia nelle capacità del terapista ed,infine, la costruzione di una buona alleanza terapeutica per il raggiungimento degli obbiettivi prefissati.
Anche per me (che non credo molto nelle terapie brevi e ritengo che la psicoterapia debba essere un percorso di accompagnamento), 5 anni (se fatti con regolarità) non sono pochi e dovrebbero aver dato la possibilità di risolvere quasi tutti i suoi problemi psicosomatici e di impulsività che partono da una insicurezza di base e scarsa tolleranza alle frustrazioni per una fragilità strutturale della personalità.
Tuttavia in psicologia, come in medicina, non ci sono leggi certe e universali e quindi risultati uguali per tutti.
Le suggerisco di parlare di questa situazione con il terapeuta che l'ha avuta in carico e, se non riscontrerà ulteriori miglioramenti, di rivolgersi ad altro terapeuta magari ad orientamento integrato o prevalentemente psicodinamico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6571 Risposte

18389 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Marco,
Le suggerirei di valutare con il suo terapeuta la possibilitá di intraprendere un altro tipo di percorso terapeutico,questa volta magari di tipo più espressivo o una psicoterapia di gruppo. Già questa sua ricerca online di risposte mi fa pensare che qualcosa nel suo rapporto terapeutico non va, valuti altre opzioni. Capisco la paura di ricominciare, ma anche quella si puó discutere in terapia! In bocca al lupo!
Dott.ssa Martina Vitale

Dott.ssa Martina Vitale Psicologo a Reggio Calabria

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Vi ringrazio vivamente per le vs. risposte, molto competenti e di fiducia. Ne parlerò con il terapeuta e valuteremo cosa fare. Ho pensato diverse volte di cambiare terapia ma mi ha sempre bloccato la paura di dover ricominciare tutto da capo, conosco persone che cambiando hanno avuto più problemi di prima. Il percorso psichiatrico l'ho sempre evitato perché non vorrei prendere psicofarmaci, mi fanno paura. Comunque, da quello che dite, dopo 5 anni di paicoterapia sarei dovuto stare molto meglio rispetto ad ora. Con il terapeuta c'è stato qualche attrito, incomprensione, sfiducia, contrasto legato alle tecniche usate, al coinvolgimento dei miei genitori, al lato economico, e ciò mi ha messo in difficoltà.
Sinceramente, ora ho più dubbi di prima ma vedrò di parlarne, oppure di provare un'altra strada. Grazie a tutti, se avete altri consigli ve ne sarei grato.
Marco

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissimo,
se dopo così tanto tempo i metodi usati non hanno prodotto l'effetto desiderato, ciò significa che non si tratta di cambiare le tecniche, per quanto di per sé buone, ma della mancanza di un lavoro che si occupi di uno strato più profondo della personalità. Questo, per mia lunga esperienza (durante la quale ho conosciuto e spero di conoscere ulteriormente sempre nuove tecniche), non significa rimanere in analisi per anni, ma di stabilire un rapporto più empatico fra terapeuta/paziente. Se non sono sufficientemente chiara, puoi, se vuoi, ricontattarmi.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

618 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marco,
solo lei può valutare i benefici del suo trattamento; purtroppo non ci sono dei limiti temporali dello stesso, ne possiamo noi, attraverso questo servizio di orientamento, dirle se le tempistiche intercorse risultano essere troppo lunghe. Esistono diversi fattori che intercorrono e ogni situazione è diversa l'una dall'altra.
Le consiglio di parlare con il suo terapeuta dei dubbi che ha in merito al suo percorso e discutere, insieme a lui, in merito a quelle che potrebbero essere le soluzioni più idonee al suo caso.
In bocca al lupo,
Dott.ssa Monica Di Giambattista

Dott.ssa Monica Di Giambattista Psicologo a Giulianova

39 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,

Non entrando nel merito della formazione del collega o dalle scelte terapeutiche, comprendo però insieme a lei che cinque anni sono lunghi, e forse hanno sviluppato reattivamente in lei l'idea che "non ce la farà mai completamente"; ma non si giudichi e non si scoraggi! Ne parli apertamente e vigorosamente col collega che la segue, e se necessario (fra le righe forse, lo sta ventilando) magari parli con lui della possibilità di rivolgersi parallelamente ad uno/una psichiatra per una blanda sedazione ansiosa, così come di modificare questa terapia con altra, se lo desidera. Noi siamo professionisti che devono vivere la relazione terapeutica col paziente essendo "usati" per il suo benessere il più possibile, quindi se si tratta di un/una bravo/a collega saprà ascoltarla, comprenderla e cercare con lei la migliore strada per aiutarla. Non disperi.

Dott.ssa Elena Bellia
Psicologa & Psicoterapeuta
Savona Provincia & Genova città

Dott.ssa Elena Bellia Psicologo a Albenga

67 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carisimo Marco,
i percorsi terapeutici variano da soggetto a soggetto. A volte la sensazione che non finisca mai o che non porti a risultati efficaci o duraturi, che si facciano passi indietro anziché in avanti è comune.
Non si scoraggi e parli di queste Sue preoccupazioni con il terapeuta che l'ha in cura, potrebbe essere un buono spunto per la prosecuzione del percorso.
Un'alternativa potrebbe anche essere quella di cambiare terapeuta ma parli con il Suo, in fin dei conti mi sembra che abbia raggiunto dei buoni risultai fino ad ora.

Un caro saluto.
Dot.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

380 Risposte

423 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Marco,
non è questa la sede adatta per valutare il suo percorso di cura e i miglioramenti o no che si sono realizzati, il nostro servizio on line è di orientamento. Può valutare lei stesso come sta andando e in parte lei sa già la risposta in quanto essa si intravede nel suo scritto. La cosa migliore da fare è parlare apertamente con il suo terapeuta e richiedere chiarezza anche riguardo al tempo trascorso. Poi sarà lei che deciderà se cambiare o no.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi psicosomatici

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi psicosomatici

Altre domande su Disturbi psicosomatici

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77850

Risposte