Pausa di riflessione dopo 7 anni di relazione

Inviata da Giusy · 11 mar 2021

Salve gentili psicologi,
Avevo già scritto qui un’anno fa riguardo la forte depressione che aveva colpito il mio ragazzo. Dopo il vostro consulto il mio ragazzo ha intrapreso un percorso da uno specialista per superare le sue difficoltà.
Fin qui tutto bene se non fosse che nell’ultimo anno, preso dai suoi continui problemi la nostra relazione è andata alla deriva. Il mio ragazzo si scocciava sempre di far qualcosa di nuovo ed era poco partecipe quando ci riunivamo con la nostra comitiva, a tal punto che spesso io uscivo con loro senza di lui. Con questo gruppo ho costruito tanti bellissimi ricordi, sopratutto con un nostro amico in comune che con il suo carattere “frizzantino” mi ha fatto fatto riscoprire la spensieratezza che dovrebbe essere tipica della nostra età (abbiamo tutti sui 23/24 anni).
Il picco della crisi con il mio ragazzo si è raggiunto nel momento in cui io in procinto della mia laurea, in un momento di estrema felicità, mi sono ritrovata il mio ragazzo che sufficientemente era partecipe dicendomi “sono felice per te” ma poi riprendeva a parlare per tutto il giorno di un suo nuovo “hobby/fissa” che condivide con un ragazzino che ha appena conosciuto molto più piccolo di lui. D’altro canto ciò che mi ha fatto star ancora più male, è che questo nostro amico pian piano, a causa dell’assenza del mio ragazzo sta prendendo un po’ “la sua posizione” a tal punto che i nostri amici con sfottó dicono che “siamo una bella coppia”. Per quanto io provi a smentire questa cosa, il mio ragazzo rimane sempre lì in disparte a far poco e niente, se usciamo si mette lontano da me, non c’è quel rapporto di complicità che io cerco e che c’era nella nostra relazione.
Dopo aver ripresentato per l’ennesima volta questi problemi al mio ragazzo la sua unica risposta è che io “ho una visione distrorta di lui”, quindi essendo arrivati all’esasperazione ci siamo presi entrambi una pausa per riflettere su cosa vogliamo davvero.
Io ormai non so più cosa fare, lui mi ama almeno a quello che mi dice è un ragazzo che comunque fa tanto per me ma ormai non so se per abitudine o altro. Non c’è più il brio che dovrei avere a 23 anni e non so se sia per questo periodo di difficoltà, per questo lasciarsi andare del mio ragazzo. Lui dice che sta facendo tanti progressi ma al momento io non so fino a che punto posso continuare con questi suoi alti e bassi essendo che sono entrata nella fase della mia vita dove vorrei avere qualche certezza per il futuro, sopratutto se ho condiviso metà della mia vita con questa persona.
Mi scuso per la lunghezza ma spero di essere stata chiara, grazie a chi risponderà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 MAR 2021

Gentile Giusy,
mi sembra di capire che nel vostro rapporto ci sia stato sicuramente molto affetto, aiuto reciproco e che l'affetto non manchi neanche ora, probabilmente da entrambe le parti. Dalle sue parole si legge che è attaccata al suo ragazzo e che avrebbe voglia di aiutarlo e di ritrovare la complicità passata e che, purtroppo, tarda ad arrivare. Forse questo periodo di pausa può aver aiutato entrambi a vivervi da punti di vista diversi e probabilmente a far luce su cosa provate reciprocamente. Nella coppia è giusto non "fondersi", per così dire, l'uno con l'altra, portare avanti anche la propria individualità e non tralasciare i propri desideri, pur sempre trovando compromessi. Provi a cercare di capire quali sentimenti sente lei verso il suo ragazzo e se, nella vostra relazione, c'è spazio anche per cercare di raggiungere quei desideri che, giustamente, cerca di realizzare per il suo futuro.
Spero di esserle stata di aiuto.
Dott.ssa Sabrin Amer

Dott.ssa Sabrin Amer - Psicologa Psicologo a Firenze

21 Risposte

61 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte