Paura può provocare svenimento?

Inviata da Asia · 19 ott 2021

Salve. Ho 19 anni. Da uno svenimento accaduto il giorno seguente al vaccino, ho sviluppato una paura delle svenimento perenne. Ciò che mi preoccupa non é tanto la paura in sè, quanto il fatto che mi fa provare sensazioni proprio come se stessi per svenire. Mi sento malissimo, vado in ansia e non riesco a distrarmi. Posso effettivamente svenire solo perchè ne Ho La paura? Vi chiedo suggerimenti perché ho paura per esempio ormai ad andare all’università, che mi possa succedere sul treno ecc.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 OTT 2021

Gentile Asia,
dal suo racconto sembrerebbe che la sua paura di svenire in pubblico stia sfociando in una vera e propria fobia, che le impedisce di vivere serenamente e che la porta ad evitare situazioni e luoghi in cui potrebbe avvenire l’evento da lei temuto. Stia tranquilla comunque, è molto difficile che l’ansia di svenire la porti a svenire davvero. L’ansia può comportare anche tutta una serie di sintomi fisici (palpitazione, sudarazione, tremori etc) che possano portarla erroneamente a farle credere di avere uno svenimento imminente, ma è assai raro che ciò accada.
Forse sarebbe il caso di approfondire questo suo timore in modo tale da ridimensionarlo,
Resto disponibile in tal caso,
Buona giornata,
Dott.ssa Valentina Ciavarra

Dott.ssa Valentina Ciavarra Psicologo a Brescia

23 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Salve Asia,
a volte capitano degli avvenimenti che ci suscitano in noi preoccupazioni ed ansie, a cui è difficile dare un nome o una causa. Se ritiene possa esserle utile approfondire questi aspetti, mi offro disponibile privatamente per una prima consultazione.

Intanto le auguro buona giornata.
Cordialmente

Dott.ssa Falconieri Luisa Giada

Dott.ssa Luisa Giada Falconieri Psicologo a Bologna

27 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2021

Buongiorno. Sono il dott. Massimiliano Castelvedere, di Brescia. Sono tra quei professionisti che ritengono che il cambiamento personale sia un processo lungo e complicato. Purtroppo non ci sono scorciatoie e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un paziente serve invece una consulenza approfondita (4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
Illudersi che si possa fare qualcosa scrivendo in una chat serve solo a perdere tempo e significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a cambiare, le do la mia disponibilità per fissare un appuntamento (anche online).

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

671 Risposte

89 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2021

Gentile Asia,
le paure sono irrazionali, e anche se qualcuno la convincesse razionalmente che la paura di svenire non può provocare lo svenimento, emotivamente i vissuti di ansia e paura resterebbero, invalidando il funzionamento sociale (andare in treno, all'università) e andando a sviluppare una fobia. Si può creare un circolo vizioso in cui più evita di uscire di casa per scongiurare l'evento temuto, più la paura di uscire aumenta. Si prenda cura si sé consultando un/una terapeuta per gestire i pensieri ripetitivi e l'ansia correlata e non lasciare che si strutturi in modo più rigido una fobia.
Le auguro di stare presto meglio. Cordialmente
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

170 Risposte

117 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Cara Asia,
Seguo con attenzione la tua preoccupazione.
Resto a disposizione anche online se vorrai crearti uno spazio tuo personale di ascolto e supporto per gestire al meglio questa situazione.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1395 Risposte

396 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Ciao Asia,
mi rendo conto che può essere molto difficile convivere con la paura di svenire e quindi di sperimentare quelle sensazioni di malessere che hai provato in quel momento. Mi sembra di capire comunque che l'ansia che ne è scaturita stia facendoti vivere altrettante sensazioni di malessere, quasi come se "anticipassi" di sentirti male. Ma sarebbe interessante capire come mai è successo la prima volta.. e se effettivamente ti è successo altre volte da allora, o no. Prova a riflettere su questo, è importante. Inoltre condividerlo con un professionista potrebbe aiutarti in questo percorso.
Resto a disposizione
Un saluto!

Dott.ssa Ilaria De Carne Psicologo a Bari

24 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buonasera,
la paura è un prodotto dell'evoluzione e discende dalla previsione di un possibile danno e prepara, di conseguenza, l'organismo ad affrontare il pericolo nel migliore dei modi, innalzando il tono adrenergico: il cuore inizia a battere più rapidamente per irrorare di sangue i muscoli che servono al movimento, il respiro si fa più frequente per avere più ossigeno a disposizione, la cute diventa pallida perché il sangue è dirottato verso i muscoli con il doppio vantaggio di aumentare le prestazioni muscolari e di ridurre il rischio di perderlo a seguito di una ferita, il tubo digerente sospende le sue attività, ecc... Questa reazione fisiologica spesso non viene riconosciuta in quanto tale e viene letta da molte persone come la conferma del trovarsi di fronte a un pericolo, in un circolo di auto-attivazione dell'ansia e della paura. L'ansia anticipatoria altro non è che il timore che tale evento sgradevole si ripresenti e l'evitamento l'ovvia precauzione comportamentale per prevenirne il ripetersi.
Consiglio una consulenza presso uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale per una valutazione del caso specifico. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l'Istituto Superiore di Sanità (ISS), infatti, hanno individuato nella terapia cognitivo comportamentale il trattamento d'elezione per i disturbi d'ansia, compreso il disturbo di panico.

Dr. Fabio Theodule Psicologo a Torino

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Cara Asia,
Posso immaginare il suo disagio, non deve essere facile.
Il suo malessere le sta comunicando qualcosa, va ascoltato, va accolto e sono lieta che sia riuscita a condividere un pezzo della sua storia qui. Leggendo mi viene da pensare a stati di ansia che lei vive come perdita di controllo, ma non ci interessa tanto l’etichetta quanto il motivo per cui compaiono.
Non posso saperlo perché non la conosco ma ci rifletta e se vuole mi faccia sapere.

Resto a disposizione anche online.
Le auguro il meglio.
Dott.ssa Monteleone

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

249 Risposte

153 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Carissima Asia, certamente la paura può determinare un tale effetto ma la fuga non è certo la soluzione. Ti suggerisco di intraprendere un percorso psicologico che ti aiuti ad affrontare la paura e la sua reazione. Proprio affrontando le paure si riesce a sconfiggerle. Non ti dico di farlo da sola ma con un piccolo aiuto di un esperto che ti possa dare indicazione di come affrontare il tuo problema.
Resto a disposizione
Dott.ssa Rosella D'Avola

Dott.ssa Rosella D'Avola Psicologo a Cardano al Campo

50 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buongiorno Asia,
Il fatto che lei sia già svenuta la spaventa e il pensiero che possa riaccadere la porta a pensarci. Il tentativo di controllare il suo stato non fa altro che scatenare il panico. La paura o il panico può provocarle giramento di testa e vertigini i quali innescano in lei il pensiero che possa svenire e in automatico entra nel panico , da qui la paura di perdere il controllo.
Ci si può tranquillamente lavorare.
Resto a disposizione.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Citraro

Dott.ssa Ilaria Citraro Psicologo a Catanzaro

13 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buongiorno Cara Asia,
la paura in sè non provoca svenimenti ma, come hai potuto sperimentare crea un vortice di ansia, irrequietezza, tensione che va ad impedirti di vivere con serenità la tua vita. Credo sinceramente che questa tua risposta emotiva vada esplorata, compresa e risolta. Rivolgerti ad uno specialista ti permetterà di elaborare e gestire queste situazioni spiacevoli.
Resto disponibile per qualsiasi altro chiarimento.
Un caro saluto.
Dott.ssa Guercioni Clarissa

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

143 Risposte

53 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buongiorno,
potrebbe essere che a seguito del vaccino lei abbia provato una reazione di tipo vaso vagale che le abbia provocato lo svenimento. Ora ha sviluppato il timore di poter svenire nuovamente e di riprovare quelle spiacevoli sensazioni. Ciò le provoca ansia. Il rischio è che,nel tentativo di ridurre quest’ansia,lei metta in atto una serie di evitamenti (evitare di andare all’università,in treno,al ristorante ecc ecc). Questi evitamenti in realtà riducono l’ansia nell’immediato,ma a lungo termine contribuiscono ad aumentare il problema e la sua convinzione/paura di poter svenire in quanto si toglie la possibilità di sperimentare il contrario. Il consiglio è quello di intervenire in tempo così da evitare che un timore possa svilupparsi in qualcosa di più limitante.
Cordiali saluti
Dott.ssa Serena Baj

Dott.ssa Serena Baj Psicologo a Carate Brianza

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buongiorno Asia,
Le risposte comportamentali alla paura sono: attacco, fuga, freezing e svenimento.
Quindi la risposta alla tua domanda è affermativa.
Quando il disagio diventa disfunzionale, perché intacca sfere importanti della vita di una persona, è importante intervenire prontamente. Il tempo in questi casi non gioca a favore. Una terapia a indirizzo cognitivo comportamentale può efficacemente mandare in remissione il disturbo.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

803 Risposte

488 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte