Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Paura infarto/Attacco d'ansia?

Inviata da Robbert il 21 mag 2018 Ansia

Buongiorno, sono un ragazzo di 36 anni.
Faccio attività agonistica (corsa in montagna) e ormai da qualche anno, sempre di più, si è incancrenita una situazione di malessere generale in un primo tempo solo dopo gare e allenamenti duri, ora anche con uscite più blande.

Inizialmente pensavo fosse un disturbo fisico, per cui oltre alla visita sportiva agonistica ho consultato cardiologo e gastroenterologo, ma a parte una sindrome del colon irritabile, non mi hanno trovato nulla. Sto facendo altri accertamenti, ma inizio a pensare che di fondo ci sia un problema psicologico.

Il malessere si manifesta spesso il giorno dopo la gara/allenamento perdurando nel tempo. Spesso accade quando sono a contatto con le persone (in ufficio, al supermercato, per strada,..) con manifestazioni non del tutto definite e di non facile spiegazione.

Paura di avere un infarto, mal di testa, debolezza alle braccia, sensazione di perdere l'equilibrio e una spiccata attenzione a sintomi/movimenti (mi sembra quasi di osservare il mio corpo dall'esterno). Non ho mai tachicardia e mancanza di respiro come mi pare di norma dovrebbe essere un disturbo legato all'ansia.
Il tutto con l'angoscia che possa star male davanti ad altre persone. In questi casi se posso cerco un posto "sicuro", per esempio mi chiudo in bagno 2 minuti o se sono al supermercato lascio la spesa lì ed esco. Poco fa ero al bar in pausa pranzo, ho finito in fretta il pranzo e sono uscito per andare al parco e rilassarmi durante una di queste crisi.


Mi rendo conto che la cosa inizia a essere molto invalidante.
Ho iniziato a rifiutare inviti ad uscire, cene, trascurare amicizie per paura di star male e perché se sono a casa riesco a gestire meglio la cosa.

Inoltre ho iniziato a limitare la cosa che mi piace di più fare: trekking e corse in montagna. Se vado, possibilmente vado da solo, in modo da riuscire a gestire queste crisi in maniera autonoma.
Non ci metto più l'entusiasmo che ci mettevo una volta, ma lo faccio quasi perché devo e cercando di ritrovare una scintilla del passato.
I miei sogni/ i miei progetti li ho chiusi in un cassetto per colpa di queste difficoltà.

Cosa dovrei fare secondo voi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Robbert,
la sua situazione merita di poter essere meglio analizzata in un contesto più adeguato; è comprensibile come queste manifestazioni d’ansia stiano minando in modo significativo il suo benessere portandola ad evitare diverse situazioni e azioni che fanno parte della sua quotidianità. Senza ulteriori perdite di tempo il consiglio che mi sento di darle è quello di rivolgersi ad uno Psicoterapeuta della sua zona per poter intervenire efficacemente sulla sua situazione. Un approccio Cognitivo-Comportamentale potrebbe essere particolarmente indicato al suo caso.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1116 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte