Paura e ansia

Inviata da Marty · 16 feb 2016 Ansia

Salve, dopo 8 anni di relazione dei quali 6 di convivenza, abbiamo finalmente deciso di sposarci. Lo pensavamo già da tempo. Il nostro rapporto è sempre stato bellissimo. Condividiamo molte cose e io per lui farei di tutto. Lui è un militare quindi molto spesso parte per lavoro. Da un giorno all'altro ho iniziato a pormi dei dubbi sul matrimonio. E questo inizialmente mi ha portato a dubitare dei miei sentimenti per lui che non ho mai messo in dubbio in questi 8 anni. Da qui è iniziato il mio periodo di ansia e di paure. Paura associata alla voglia di scappare. Paura del futuro..il non sapere cosa succederà, se staremo insieme o se litigheremo e divorzieremo. Paura adesso anche di non riuscire più a continuare la nostra convivenza perché siamo una sacco di tempo assieme. So di amarlo, mi fa stare bene. Ma queste ansie mi stanno destabilizzando. Mi stanno trattando con un blando ansiolitico. Ma la mia intenzione è eliminarlo e quindi probabilmente mi rivolgerò ad un psicologo, Volevo però chiedere se sono normali queste ansie, a cosa possono essere dovute. Grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 FEB 2016

Cara Marty,
l'ansia che sta vivendo è ovviamente da collegarsi alle paure e insicurezze collegate al cambiamento del matrimonio e a quello che potrà succedere dopo.
Intanto sarebbe interessante sapere se lei ne ha anche parlato col suo compagno oppure non lo ha fatto ed ha tenuto per sé queste preoccupazioni.
Sarebbe anche interessante sapere se anche per lui è la stessa cosa o come vive il pensiero del futuro.
Per una coppia che come voi ha già una discreta esperienza di felice convivenza alle spalle si presuppone che ci sia maggiore facilità a confrontarsi sui problemi e sui progetti di vita che si fanno anche per il futuro e che possono comportare ad es. una possibile gravidanza e/o l'assumersi maggiori responsabilità col ratificare il matrimonio.
Riguardo al tipo di lavoro che porta il suo compagno a stare spesso fuori per lavoro credo che se è stata tranquilla finora e non si è incrinato il rapporto di fiducia ci sono buoni motivi per pensare che sotto questo aspetto le cose non cambieranno.
Ad ogni modo, la sua idea di iniziare un percorso di psicoterapia per acquisire più sicurezze personali e più autostima in previsione di questi prossimi eventi che, per quanto gioiosi, possono essere ansiogeni è ottima e la terapia può essere sia individuale che di coppia.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2016

Cara Marty
pensando al matrimonio come ad un atto importante e definitivo è normale che ci siano connesse delle ansie.
Quello che occorre verificare è se queste ansie non siano sproporzionate rispetto alla situazione e, in questo caso, un po' lo sono se hanno richiesto di assumere un farmaco.
Forse il dover prendere questo impegno per la vita la sta mettendo davanti alla sua insicurezza che ora si sta facendo sentire forte; insicurezza per che cosa? Forse di non essere all'altezza di quest'uomo che ama molto.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 FEB 2016

Gentile Marty,
Da quello che scrive dice di sentirsi in ansia in un momento importante ovvero quello in cui "finalmente" lei con il suo compagno avete deciso di sposarvi. Sente di amarlo ma si sente anche destabilizzata. Spesso ciò che viene definita ansia rappresenta un termine generale per esprimere un malessere interiore dovuto ad una particolare emozione che chiede ascolto per poter soddisfare il bisogno che essa stessa esprime. E dalle sue poche parole, cara Marty, io percepisco come lei possa sentirsi spaventata per questo passo importante che andrà a fare. La paura é una delle emozioni negative che però ci servono per agire e reagire nella vita. É quel l'emozione riferita al futuro e a ciò che accadrà. Inoltre, associato alla paura, vi é il solo bisogno di essere ascoltati e rassicurati. Pertanto si prenda cura di ciò che sente. Consideri davvero di rivolgersi ad uno psicoterapeuta così l'aiuterà e la sosterrà nell'affrontare questo periodo complicato. La chiave sarà riuscire ad ascoltarti ed esprimere ciò che sente, pensa e desidera.
Rimango a disposizione, un caro saluto

Dott.ssa Anna Gallucci
Psicologa-Psicoterapeuta
Vicenza

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 FEB 2016

Cara Marthy,

credo che la sua ansia sia profondamente legata al significato che attribuisce o che insieme attribuite al matrimonio. Sarebbe opportuno approfondire con un professionista quali sono le paure legate a questo cambiamento.Intanto la invito a riflettere su come pensa possa cambiare la vostra vita dopo il matrimonio, su cosa potrebbe succedere se doveste separarvi, cosa comporta per lei diventare moglie?

Rimanendo a disposizione
porgo

cordiali saluti
Dott.ssa Monica Salvadore
Psicologa-Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

857 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 FEB 2016

Cara Marty
è lei stessa ad indicare, nella sua lettera, il collegamento tra le sue ansie e la prospettiva di un'evoluzione nel vostro rapporto di coppia.
E' sicuramente normale affrontare i cambiamenti con un filo di apprensione e tante domande, tuttavia se le ansie sono destabilizzanti credo valga la pena di andare un po' più a fondo per capire meglio quali sono gli aspetti di questa scelta che la mettono così in allarme. Ci sono alcune sue frasi, ad esempio quel "molto spesso parte per lavoro" o "non sapere cosa succederà" che potrebbero essere un buon punto di partenza per esplorare quali sono le sue/vostre premesse sul matrimonio: che significato ha per lei/voi? Quale valore gli attribuite? Quali cambiamenti vi aspettate che porti nella vostra relazione di coppia? Che idee avete sui reciproci ruoli, di moglie e marito? Come vi immaginate tra 5anni? ...
Ottima l'idea di un percorso psicologico, potrebbe essere uno spazio suo personale ma anche un percorso di coppia. Non ci dice se "lui" sa di queste sue ansie e che cosa ne pensa, tuttavia immagino che anche per il suo "lui" possa essere destabilizzante il sapere che la decisione di sposarsi, pensata da tempo, generi reazioni che non vi aspettavate.

cari saluti
Paola Bizzozero
psicologa - psicoterapeuta
Bergamo

Dott.ssa Paola Bizzozero Psicologo a Bergamo

7 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 FEB 2016

Buongiorno Marty,
può essere che un cambiamento come il matrimonio abbia modificato la sua percezione della sua relazione con il suo compagno, generando preoccupazioni relative al futuro e quindi ansia e paura.
Rivolgersi ad uno psicologo per fare chiarezza mi sembra una buona idea.

Saluti

Dott.ssa Sara Vassileva, psicologa psicoterapeuta Genova

Dott.ssa Sara Vassileva Psicologo a Genova

107 Risposte

41 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 FEB 2016

Cara Marty,

gli eventi della vita anche quelli belli e costruttivi possono generare ansia e preoccupazione in quanto sono dei cambiamenti significativi che hanno un impatto emotivo molto importante. Fanno sorgere dubbi e esitazioni che vale la pena comprendere per poter vivere appieno tutti i sentimenti e le emozioni connesse.
Ottima l'idea di rivolgersi a uno psicoterapeuta, in bocca al lupo!

Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa-Psicoterapeuta
Milano

Dott.ssa Cristina Fumi Psicologo a Milano

233 Risposte

239 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte