Paura di un possibile inizio di depressione

Inviata da gloria · 4 ago 2016 Depressione

Salve, ho 21 anni e da ormai 3 anni ho iniziato il mio percorso universitario. Intraprendendo questo percorso ho scoperto alcuni limiti e sentimenti che prima non pensavo proprio nemmeno lontanamente di provare. Sono una ragazza socievole, solare, che si adatta sempre molto facilmente a tutto. Mi piace stare in mezzo alla gente e condividere con altri. Sono sempre stata così ma ora non penso più che se dovessi descrivermi utilizzerei queste caratteristiche. Nei primi due anni di università il periodo esami è stato un incubo, sono perfezionista e abbastanza competitiva e la voglia di eccellere sempre mi portava a sacrificare sonno, amici e fidanzato. Nessuno mi ha mai fatto pesare tutto questo ,anzi, sono sempre stata capita e appoggiata in tutto. La mia famiglia è sempre presente, o per lo meno i miei genitori. Si interessano a me e mi appoggiano sempre. Per quanto riguarda l'università, sono loro che si lamentano che devo imparare a viverla meglio e non puntare sempre così in alto. In questi due anni ho fatto molte riflessioni su me stessa e con me stessa. Ma ogni volta ricadevo ed ogni volta era sempre peggio. Da futura educatrice mi sono data un primo scopo conoscere al meglio me per riuscire ad aiutare e comprendere davvero gli altri. La cosa che non capisco è che io so sono consapevole di quali sono i miei problemi, o per lo meno, penso di saperli, ma non riesco ad andare oltre. Ho sempre avuto due pilastri portanti nella mia vita la mia famiglia e le mie amiche storiche. In questi rapporti ci ho investito tanto a livello emotivo, di tempo e di relazione. Ora però il rapporto con le amiche si sta sfaldando e io penso che anche questo abbia contribuito a questi miei sentimenti. Per questo anche adesso che non sono in periodo esami mi sento come sempre svogliata per uscire, affaticata, ansiosa, dormo poco, non mi relaziono sempre al meglio con gli altri e più di tutto nervosa. So che questi sono ostacoli frequenti nella vita di una ragazza ora mai non più adolescente. In questi anni ho imparato che ho molta paura del cambiamento ed è questo forse il vero problema. Sono una ragazza molto sensibile che ogni volta che succede qualcosa interiorizza tutto. Avrei bisogno di un consiglio o per lo meno di un aiuto a scegliere se è meglio parlarne con qualche esperto oppure è solo questione di tempo. Grazie mille per l'attenzione

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 AGO 2016

Buongiorno Gloria,
fornisci una descrizione dettagliata delle tue difficoltà e seppur, come dici, ne sei consapevole, non riesci a capire il motivo di questi problemi. Se volessi conoscerti bene potresti contattare un professionista e iniziare un percorso di conoscenza approfondita di te, delle tue paure, della tua difficoltà ad affrontare il cambiamento. Sei fortunata ad avere tante persone e una famiglia che ti ama e ti supporta. Questa è già una buona base. Con un percorso psicologico/psicoterapico andrà ancora meglio. In bocca al lupo.

Dr.ssa Sonia Rossetti
Lizzano, Taranto.

Dr.ssa Sonia Rossetti Psicologo a Lizzano

73 Risposte

238 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2016

In tutto quello che hai scritto emerge un problema abbastanza importante: il bisogno di essere unica, speciale, la migliore.
Questo modo di pensare porta a crollare (depressione) al primo insuccesso, oltre a non essere una caratteristica gradevole per chi ti sta vicino. Difficile, senza altre informazioni, capire da dove ti deriva il bisogno di primeggire, probabile che a casa tua ti abbiano fatto capire che se sei speciale, allora sei amabile......dogma del tutto falso, anzi, in genere porta all'emarginazione sociale oltre che ansia, rabbia e tristezza.
Si, credo tu abbia bisogno di uno psicoterapeuta

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

406 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2016

Salve Gloria,
quello che mi sentirei di consigliarle, leggendo la sua e-mail, è quello di intraprendere un percorso psicologico per comprendere meglio se stessa, come dice lei, "conoscere al meglio me per riuscire ad aiutare e comprendere gli altri". Questo percorso la può aiutare ad acquistare più fiducia in sé e ad affrontare questa "paura del cambiamento", per poter vivere al meglio la sua vita sia dal punto di vista scolastico sia dal punto di vista relazionale. Sembra, comunque, che lei abbia una buona capacità di introspezione e un sostegno da parte della famiglia che la possono aiutare in questo cammino.
Auguri.
Cordiali saluti

Dott.ssa Elena Moretti
Vallecrosia (IM)

Dott.ssa Elena Moretti Psicologo a Vallecrosia

59 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2016

Gentile Gloria,
la sua voglia di riuscire e di arrivare a svolgere bene la sua futura professione è lodevole. Ci tiene moltissimo e non è sbagliato. Un po' di riabilitazione cognitiva, con un breve lavoro sul potenziamento cognitivo e sull'abbattimento dell'ansia, potrebbe aiutarla a sfruttare le sue capacità senza "stancarle" e il loro uso ottimale permetterle di migliorare l'umore e ricavare del tempo per godersi e nutrire i rapporti interpersonali. Il cervello è una grande macchina che necessita a volte, soprattutto per gli studenti, di un uso più accorto e consapevole. Vedrà che non sarà difficile!. Buone cose. Dott.ssa Laura Salvatore, Torino, Milano, Salerno.

Anonimo-149616 Psicologo a Settimo Milanese

6 Risposte

10 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte