Paura di sentirmi male e di avere una malattia grave

Inviata da Mariangela · 4 set 2019

Buonasera,
ho 25 anni e scrivo per un problema che mi porto dietro da diversi mesi e che mi fa vivere costantemente nella paura.

È cominciato tutto a fine giugno. Una mattina, ero nel mio appartamento (vivo da sola) e stavo studiando per un esame che avrei dovuto sostenere a giorni. Improvvisamente ho avvertito come un tonfo nello stomaco, nausea e vertigini forti. Ho chiamato immediatamente i miei genitori che mi hanno accompagnato al pronto soccorso e, dopo aver eseguito i prelievi di routine (anche enzimi del cuore) è risultato tutto nella norma e mi hanno dimessa dicendo che si trattava solo di stress.

Da quel giorno, ogni mattina mi sveglio con un sintomo diverso: diarrea alcuni giorni al mattino, palla nello stomaco, senso di agitazione, senso di costrizione alla gola. Inoltre , quello che mi spaventa di più, è un fortissimo senso di debolezza che si presenta in alcuni giorni.

Alcune mattine mi sveglio con le braccia stanchissime e le spalle rigide oppure debolezza in tutto il corpo peggiore di come se avessi la febbre alta. In più questo senso di debolezza forte mi è capitato il giorno dopo essere uscita a fare delle commissioni. In quell’episodio, nonostante sia rimasta tutto il giorno sul divano, non passava.

Ho eseguito le analisi complete ed è tutto nella norma, a parte VES un po’ alta e TAS un po’ alto.

Ho molta paura, vivo costantemente nella paura che possa sentirmi male o che abbia una malattia grave. In più, ogni volta che ho un sintomo, cerco in internet e leggo qualsiasi cosa.

Sto assumendo anche l’eleuterocco in gocce e, per le situazioni di forte ansia, i fiori di Bach (spray Rescue Remedy), ma non vedo dei grandi miglioramenti ed ho molta paura.

Cosa posso fare?

Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 SET 2019

Gentile Mariangela,
essendovi una stretta connessione mente-corpo, specialmente nel soggetto giovane accade frequentemente, come nel suo caso, che sintomi corporei non siano indicativi di una patologia organica ma di un disagio psichico dovuto ad ansia o preoccupazione per un motivo generico o specifico (ad es. un esame da sostenere o un'esperienza nuova da fare).
Sulla base di una fragilità dovuta al tipo di vissuto e alla caratterialità del soggetto, è poi possibile che si automatizzi o si rafforzi questo circuito vizioso sicchè l'ansia originata da un problema specifico si trasforma in ansia ipocondriaca.
Allora, più dei farmaci o dei rimedi naturali, è utile un percorso di psicoterapia (preferibilmente cognitivo-comportamentale) che conferisca consapevolezza di questo meccanismo ed insegni a negoziare con quest'ansia di modo che essa verrà gradualmente ridotta e potrà essere agevolmente gestita.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20399 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2019

Buonasera Mariangela, io non so se hai sostenuto l'esame universitario nonostante il disagio fisico che hai riferito, non so se ė un esame che ti preoccupa particolarmente per la sua complessità, non so se sei alle soglie della laurea o se hai la sensazione di essere sotto pressione per qualche ragione specifica. A volte il dolore del corpo può "venirci in soccorso" imponendo una pausa di cui sentiamo il bisogno ma che il senso del dovere, o forse anche il desiderio di non deludere ci impediscono di prenderci. Non so se ti ritrovi in questa ipotesi, in caso affermativo puoi provare a inserire delle pause per ricaricati e per riflettere sul posto e il senso che ha questo percorso di studi nel tuo progetto di vita. Se non dovessi riscontrare miglioramenti o cambiamenti positivi in generale ti suggerisco di metterti in contatto con un professionista. Cordiali saluti.

Dott.ssa Paola Trombetti psicologa psicoterapeuta
Narni Terni

Dott.ssa Paola Trombetti Psicologo a Narni

53 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte