Paura di rimanere indietro

Inviata da Dario · 2 lug 2018 Orientamento scolastico

Salve,
Sono Dario un ragazzo di 21 anni, vi scrivo per avere alcuni consigli sulla vita.
Dopo aver concluso la maturità a 18 anni mi sono preso un anno sabbatico in cui ho lavorato come operaio siccome non sono riuscito a trovare lavoro per quello che avevo studiato(ragioneria), poi conclusi che quello che stavo facendo non era il lavoro che volevo fare per il resto della vita così mi
iscrissi all'università.
Dopo mesi che frequentavo l'università mi resi conto che la facoltà che stavo frequentando(lingue) non mi interessava veramente perché non riuscivo a vedere un vero e proprio sbocco lavorativo.
Dopo un anno di università decisi di lasciarla per fare un'esperienza all'estero.
Siccome mi piace studiare le lingue vorrei andare in qualche paese anglofono per poter imparare bene l'inglese, avevo in mente l'Australia perché offre molte opportunità. Vorrei stare là circa 6/8 mesi per potermi immergere totalmente nella cultura e poter assimilare bene la lingua.
Tuttavia la mia paura più grande è di rimanere indietro rispetto ai miei coetanei ovvero di "perdere tempo".
Imparare l'inglese è il mio obiettivo in questo periodo della mia vita tuttavia non ho ancora le idee molto chiare su quello che farò in futuro ovvero so quali sono le mie passioni ma non ho chiaro in testa la professione, per esempio a me piace lo sport, aiutare la gente, insegnare, il settore dello spazio(fisica ecc...),filosofia, leggere, scrivere,recitare.
Perciò il problema è :
Come posso trasformare queste passioni in un lavoro?
è normale essere confusi alla mia età?
cosa ne pensate di fare un'esperienza in Australia?

Grazie mille,

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 LUG 2018

Gentile Dario,
Ognuno ha i suoi tempi e il suo percorso, diverso e unico rispetto a quello degli altri, perciò non hai motivo di sentirti indietro rispetto a chi ha già fatto alcune scelte (peraltro anche per i tuoi coetanei non è detto che siano scelte definitive).
Se per te in questo momento della tua vita ritieni opportuno sperimentare varie attività e passioni, fai pure. Sei sempre in tempo a cambiare strada se quella intrapresa non ti soddisfa e puoi anche riprendere una strada intrapresa anni addietro se nel frattempo pensi di non aver trovato di meglio.
Considera che un viaggio in Australia per un ragazzo di 21 anni puó essere molto impegnativo se non si hanno appoggi là e occorre dimostrare di avere un attività in corso lì (di studio o di lavoro) se vuoi ottenere il visto che ti permette di stare là. Spostamenti in Europa sono a mio avviso più praticabili e ti danno ugualmente la possibilità di imparare bene l’inglese (pensa ad esempio al Regno Unito). Se invece tu fossi già orientato sull’Australia, ti consiglio di organizzarti molto bene prima del viaggio e sapere ancora prima di partire quali documenti e autorizzazioni servono per stare là e partire sapendo già di aver trovato un’attività lì. Per farlo è necessario mandare curriculum e richieste di informazioni alle scuole che ti interessano ancora prima di partire. L’esperienza insegna che chi parte senza un piano ben ponderato poi all’estero si trova male, quindi insisto molto sul prepararsi in anticipo prima di partire.
Per il resto occorre capire in quali professioni ti vedi di più e quali ti offrono più possibilità professionali. Colgo una tua propensione per le lingue straniere in particolare che ti consiglio di portare avanti perché gli sbocchi nell’ambito delle lingue non mancano. Anche le altre passioni possono essere comunque portate avanti se lo desideri.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Sustinente (MN), Padova e San Bonifacio (VR)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2018

Gentile Dario,
alla sua età non è raro il senso di confusione e di incertezza che descrive rispetto alla scelta della propria strada. Tuttavia sarebbe necessario approfondire la conoscenza della sua personalità e della sua storia per poterle essere di aiuto.
Consultare uno psicologo potrà aiutarla a chiarirsi le idee, a conoscersi meglio per individuare e valorizzare le sue risorse e indirizzare il suo percorso di crescita personale e professionale nella giusta direzione.
Rimango a disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

474 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte