Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Paura di dormire da sola a 5 anni

Inviata da Roberta il 29 gen 2018 Psicologia sociale e legale

Buongiorno vi chiedo questo consiglio: sono mamma di due gemelle di 5 anni, da circa un mese una delle due bimbe non vuole più dormire da sola. Sono sempre state abituate a dormire nella loro cameretta da sole con la lucina accesa, adesso improvvisamente non vuole più farlo..dice che ha mal di pancia ma è ovviamente una scusa..poi mi ha anche detto l'altra sera che ha paura che venga qualcuno nella nostra casa..
Cerco di assecondarla rimanendo nella camera finchè non si addormenta, ma così facendo anche la sorella che vorrebbe dormire indisturbata, ne risente..cosa posso fare..?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Roberta,
Sicuramente quella delle sue bimbe è una fase delicata in cui spesso vi sono diverse paure (paura del buio, dei mostri, dei ladri, e così via) e assolutamente è importante non minimizzarla, ma anzi è fondamentale accogliere le loro paure senza alcun giudizio su di esse.
Ha provato a chiedere alla sua bambina perché ha proprio la paura che qualcuno entri in casa? A volte sentono notizie in tv o sentono chiacchierare gli adulti su qualcosa che è avvenuto e ciò basta ad assimilare l'informazione e far crescere i livelli di ansia, magari pensandoci spesso. Lei dice che i mal di pancia sono una scusa, ma tenga presente che livelli di ansia poco gestiti o elaborati hanno un risvolto da un punto di vista fisico, basti pensare a volte l'effetto che l'ansia fa su noi adulti. Quindi non è detto che sia una scusa, anzi! La sua bimba potrebbe essere davvero molto in ansia al punto che le viene mal di pancia perché è lì che lei sente questa emozione. é importante e fondamentale non banalizzare mai né la paura (perché appunto può avere un ancoraggio a un dato reale) né tantomeno l'emozione che prova la bimba.
Per qualunque informazione resto a disposizione,
Dott.ssa E. Parise

Dott.ssa Elena Parise Psicologo a Pontedera

55 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Roberta,
a volte i bambini ascoltano discorsi fatti dagli adulti in casa o fuori casa e questo può comportare paure e insicurezze che magari prima non avevano.
Così la sua bambina potrebbe aver ascoltato commenti fatti dagli adulti a qualche notizia di cronaca nera in cui si è parlato di aggressioni compiute da ladri o delinquenti introdottisi in casa altrui.
Altre volte questa paura può essere espressione di altre insicurezze nate per tensioni tra i genitori o per problemi nati a scuola e così via di seguito.
Si tratta quindi di comprendere l'origine della paura, rimuoverla e tranquillizzare la bambina.
Qualora il problema dovesse persistere sarà utile approfondire tramite una consulenza con un terapeuta dell'età evolutiva.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6688 Risposte

18728 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Roberta,
la sua bambina manifesta un malessere che può essere momentaneo e passeggero o può rappresentare qualcosa di più profondo legato alla sicurezza di sè e del proprio ambiente di riferimento.
Per cominciare e per non partire in allarme, può essere utile parlare con la bambina, e magari con la sorella, per capire quali sono le preoccupazioni che la agitano al momento. Anche un confronto con gli altri adulti che condividono la sua quotidianità può essere, come scriveva la Collega, di aiuto.
Se però la difficoltà dovesse protrarsi, una consultazione con uno psicologo che possa avere una conoscenza più approfondita e diretta della situazione può diventare risolutivo.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto
Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

459 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Roberta,
è frequente che ai bimbi piccoli capitino momenti così, probabilmente potrebbe essere successo qualcosa , per noi adulti insignificante o banale, nella sua quotidianità che però a lei preoccupa (un battibecco con in compagno della scuola materna per esempio). I bimbi sono molto sensibili ad ogni piccolo cambiamento. Il mio consiglio è di provare a pensare da quando questo succede e se in quel periodo è successo qualcosa di particolare e successivamente di affrontare la questione con la bimba, in un momento diverso dall’addormentamento quando è tranquilla, e provare a capire se è successo qualcosa , con parole semplici e di rassicurazione.
inoltre può essere utile Il chiedere alle altre figure di riferimento, come le insegnanti, se hanno notato qualche cambiamento anche alla scuola materna, per capire cosa potrebbe preoccupare la piccola.

Dott.ssa Elena Fornaciari

Dr.ssa Elena Fornaciari Psicologo a Reggio Emilia

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte