paura del buio

Inviata da Roberta · 20 giu 2016

salve sono mamma di due gemelle di 3 anni..una delle due da due settimane a questa parte ha paura del buio ha sempre dormito sola nella camera con la sorella..adesso vuole che stiamo di fianco a lei per un pò poi si addormenta..ha preso paura una notte con i tuoni e da lì ha sempre avuto paura..
sono un pò perplessa su come affrontare la paura..consigli..?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 GIU 2016

Cara Roberta,
lei ha identificato probabilmente l'origine del problema: in occasione di un temporale la bimba ha avuto un grosso spavento. Ora, la piccola, ha paura al solo pensiero di ritrovarsi nella stessa situazione. A tre anni tutto ciò rientra nella norma, ben venga rassicurarla quindi con la presenza durante l'addormentamento. E' bello cogliere l'occasione di questa manciata di minuti prima del sonno per stabilire delle rassicuranti routine, quali, per esempio, la lettura di una favola che accompagnerà il sonno delle piccole, magari favole di personaggi coraggiosi: "Giacomino e il fagiolo magico" o "I tre porcellini" che alla fine cacciano il lupo. Le consiglio poi di sfruttare il prossimo temporale (diurno) per fare dei giochi e "smontare" la paura dei tuoni. Fatevi affascinare dai lampi alla finestra, ascoltate il rumore degli scrosci di pioggia col sorriso, provate a indovinare (facendo una gara con le gemelle) quando sarà il prossimo tuono e mostrate che nulla è spaventevole ma solo rumore.
Cordiali saluti
Dott.ssa Sabrina Fontolan

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

241 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GIU 2016

Buonasera Roberta, è sicura di questa associazione così diretta tuono-paura del buio (possibilissima)? O, dopo attenta riflessione, si potrebbe trovare una causa ulteriore? Facendo un pò l'avvocato del diavolo, possibile che la sua bambina, fino a due settimane fa, non avesse mai sentito tuoni e temporali? E, se sì, finora, come li aveva gestiti? Come ipotesi alternativa, si potrebbe anche pensare che, con l'occasione di quei tuoni, la bambina stia comunicando un bisogno o paura diversi, non per forza orientati al diretto timore del buio. Ad es., ultimamente (nei giorni e settimane immediatamente precedenti i tuoni) è successo qualcosa, a livello relazionale da poter ricollegare ad un attuale difficoltà di questo tipo? Con la gemellina, com'è il rapporto? Tra di loro potrebbe essere successo qualcosa per cui una ha bisogno di allontanarsi dall'altra? Cercando di attivare, dunque, riflessioni alternative, tuttavia, un'informazione vorrei passarle in modo chiaro: sua figlia ha bisogno di sentirsi confortata (e, favole, ninne-nanna, etc., sono utilissime) protetta e, forse, che lei Roberta, non sia spaventata da queste richieste (non intendo che lo sia stata), rimandandole un accoglimento ed una modulazione emotiva che ancora, da sola, non è in grado di avere (per limiti di età...).
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

728 Risposte

1103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2016

Gentile Roberta,
la paura del buio o la paura di lampi e tuoni e tante altre paure sono frequenti nei bambini e spesso seguono la paura degli stessi adulti, specie delle mamme che passano molto tempo con loro.
Ne deriva la necessità per le mamme di essere loro per prima tranquille mostrandosi tali e riuscendo di conseguenza a tranquillizzare i bambini, dando quando è possibile, anche spiegazioni facilmente comprensibili di fenomeni che possono spaventare.
Un vecchio rituale tranquillizzante che prepara al sonno e dà conforto al bambino per la vicinanza del genitore mentre si abbandona alla regressione del sonno è quello di leggere o raccontare una favola o anche sussurrare una ninna-nanna prima dell'addormentamento.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7297 Risposte

20591 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 GIU 2016

Cara Roberta,
la paura del buio nei bimbi di quest'età é piuttosto comune e puó avere molteplici significati. Vi inviterei come genitori a cercare di comprendere cosa la turbi e cosa tema, tentando di mettervi nei suoi panni e lasciandole la possibilità di esprimere liberamente ció che sente senza sminuire le sue preoccupazioni, offrendole quindi uno spazio di condivisione (voi avete mai avuto paura del buio da piccoli? Anche se le motivazioni o i timori potevano essere diversi questo potrebbe aiutarvi a comprendere la sua esperienza). Da quanto scrive sembra che la vostra presenza la consoli e tranquillizzi (anche questo potrebbe essere un messaggio!), forse potreste trovare dei modi per rinarrare questi timori rivendondoli sotto un'altra... luce! Fiabe e storielle possono essere sono molto utili in questo.
Rimango a disposizione. Un caro saluto

Annalisa Anni
Psicologa Padova

Alternativamente-Centro di psicologia di Annalisa Anni Psicologo a Padova

505 Risposte

927 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94300

Risposte