Paura dei sentimenti

Inviata da Elisa · 5 feb 2021

Buongiorno, da 2 anni vivo una relazione felice e appagante sotto diversi aspetti. L'anno scorso purtroppo il mio compagno ha avuto un forte crollo emotivo incentivato da un forte abuso di hashish che l'ha costretto ad assumere psicofarmaci per 6 mesi (tra cui Olanzapina). Prima di questo accaduto si è sempre mostrato una persona aperta ai sentimenti e al dialogo lasciandosi sempre andare ad un linguaggio dolce e romantico. Dopo qualche mese di pausa tra noi durante il suo "periodo nero" (nel quale ha sofferto di depressione maggiore e messo in discussione ciò che provava per lui e per le persone care) mi ha cercata e siamo tornati insieme (con uno sfogo di pianto e vicinanza emotiva che non si vedeva da mesi). Nel giro di un paio di mesi ha palesato l'interesse di una convivenza che è da poco partita in maniera serena. Ha smesso gli psicofarmaci da 3 mesi e utilizza solo cannabis terapeutica legalmente prescritta da un centro specializzato ("per gestire meglio l'ansia" dice lui..) È convinto di "non andare d'accordo con le emozioni probabilmente per una paura futura di soffrire" e manifesta il suo sentimento per me (amore?) solo attraverso gesti e comportamenti. Verbalmente non si espone (dopo il periodo di "crollo" non mi ha mai detto frasi come "ti amo, sei importante" o altre dichiarazioni di questo genere). Si giustifica dicendo che con i fatti dimostra quello che prova per me. Forse teme che "etichettando" un sentimento possa liberarsi dalla sua corazza e sentirsi più attaccabile e fragile nel caso in futuro qualcosa possa cambiare? Mi viene incontro su tutto, parla di figli, è presente e collaborativo. Perché quindi a livello verbale non si espone mai? Non apre il suo cuore ad un dialogo sull'amore? Per lui la sua frase ripetuta "sto con te perche sto bene" riassume tutto. Non so se devo preoccuparmi o semplicemente fidarmi dell'esistenza di un sentimento che, anche se non definito, possa essere vissuto da parte sua come amore. Vi ringrazio per l'attenzione
P.s dall'anno scorso sta affrontando volentieri un percorso con una psicologa

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 FEB 2021

Gentile Elisa,
lei chiede rassicurazioni e conferme su ciò che un'altra persona prova e pensa, ma noi possiamo lavorare solo su noi stessi e non sugli altri.
Per questo motivo le chiedo: alla luce delle situazioni e delle difficoltà emerse in passato, crede che potrebbe trarre beneficio da un percorso personale? Fosse anche per aiutarla a fare chiarezza per affrontare più serenamente queste tematiche che comunque la tengono un po' sulle spine e per capirne i motivi reali. E' una possibilità che prenderei in considerazione.
Saluti
Dott. Mattia Poletti

Dott. Mattia Poletti Psicologo a Carpi

8 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 FEB 2021

Buon giorno Elisa
da quanto scrive lei è felice ed appagata dalla sua relazione, nonostante le difficoltà successe e la crisi emotiva del suo compagno.
Siete tornati insieme dopo un periodo di STOP avendo iniziato una convivenza a suo dire SERENA.
Lui le viene incontro su TUTTO e lo descrive PRESENTE e COLLABORATIVO....ha anche iniziato una terapia e quindi LUI dimostra di voler metterci tutta la sua energia e volontà per riuscire a stare meglio e trovare UN EQUILIBRIO EMOTIVO che forse ancora del tutto non sente di avere. Mi chiedo...LEI invece come si sente? cosa vuole veramente da questa relazione? qual è la cosa che non la fa stare bene? quali sono i dubbi reali che ha nei confronti di questa storia?
Mi sembra che sia più LEI a TEMERE un qualcosa che non è ben palesato....e non il suo compagno.....quindi le consiglio di RIFLETTERE e di porsi delle domande sui SUOI SENTIMENTI e su quello che DAVVERO DESIDERA.

Un saluto

Dott.ssa Laura Andreoni

Dott.ssa Laura Andreoni Psicologo a La Spezia

36 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 FEB 2021

Gentile Elisa, dalla descrizione che fa del comportamento messo in atto dal suo compagno sembra emergere un quaderno psicopatologico molto importante che richiede la presa in carico da parte di personale altamente qualificato. Spero che questo aspetto sia stato preso in considerazione ed affrontato in maniera adeguata. Da ciò che scrive la sua preoccupazione sembra rivolta soprattutto a capire se il suo compagno la ama; credo che il suo bisogno di essere amata la porti a non dare il significato dovuto alla situazione nel suo complesso. Le suggerisco di intraprendere un percorso individuale che la possa aiutare a rafforzare la sua autostima e a cominciare ad apprezzare e ad amare sé stessa. Resto a disposizione per ulteriori informazioni o approfondimenti. Dott.ssa Daniela Noccioli.




Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

268 Risposte

131 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2021

Cara Elisa,
non possiamo mai sapere con certezza cosa prova un’altra persona . Tuttavia vorrei chiederle, lei come sta? Che dicono quelle vocine di dentro ? Dia loro una voce e si fermi a riflettere sulla sua situazione , questa relazione la appaga ? Si sente amata? Sente che può fidarsi di quest’uomo, del suo amore e nella vita in generale ?
È su questo che mi concentrerei, e vedrà che pian piano si riuscirà a dare tutte le altre risposte .
Le auguro tanta felicità
Dott.ssa Maria Chiara Paladini

Maria Chiara Paladini Psicologo a Napoli

9 Risposte

3 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte