Paura che la terapia finisca

Inviata da erika. 22 dic 2016 2 Risposte  · Disturbi Alimentari

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni. Ho già scritto qui più volte nei mesi scorsi, trovando nelle vostre risposte importanti e interessanti spunti di riflessione. "Incontrare psicologi e psicoterapeuti in questo spazio mi ha incoraggiato, 8 mesi fa, a rivolgermi ad una psicoterapeuta di persona.
Da quando avevo 16 anni circa ho iniziato a rinsecchirmi in uno stato larvale di pressoché totale isolamento, peggiorato negli ultimi tempi. Non avevo senso, non avevo uno scopo e non ero mai all'altezza di niente; nessun interesse, nessun obiettivo, niente più amici, niente più passioni, niente più emozioni. Perché una bambina, e poi ragazza, felice, sempre gioiosa e disponibile, soddisfatta, sognatrice, con tante risorse e, soprattutto, amata, decide di chiudere con la vita? Ancora sono in cerca di una risposta definita.
Adesso sto bene. Sto bene davvero, sento la vita che si amplifica e torno a provare piacere, torno a sorridere e a mettermi in gioco. Ho chiesto scusa agli amici che ho brutalmente allontanato e ci siamo di nuovo dati la mano, ho ricominciato l'università, ho dato il primo esame e sono soddisfatta. In queste (che poi sono solo due, massimo tre) settimane di intensa gioia sento che qualcosa è cambiato. E' tutto in movimento e stavolta mi muovo anche io. Tuttavia, la gioia non è mai "pura" e ancora trovo un motivo per non lasciarmi andare al benessere: ho paura che tornando a stare bene, più grande, più sicura, più stabile sulle mie gambe, quello spazio così speciale non sia più necessario, anche se so che non può essere infinito. La dott.ssa non ha nemmeno accennato al fatto che ci si possa avviare ad una conclusione, in effetti ancora non sa quanto sia andata bene questa settimana (la vedrò domani) e c'è ancora del lavoro da fare. Stare con lei mi piace molto. Mi piace fermarmi, una volta alla settimana, nel suo studio caldo, per riflettere con lei, fare il "punto della situazione", riordinare le cose e tirarne fuori altre, per poi riposizionarle dove è più congeniale. E' brillante, professionale, eccellentemente preparata, intuitiva ed accogliente. E' importante, per me, poter imparare da lei e con lei. Temo molto il momento in cui uscirò per l'ultima volta da quella porta, e temo di non farle arrivare quanto le sono grata.
Alla fine di questo scritto mi rendo conto che non abbia molto senso... sono paure che domani molto probabilmente passeranno o cambieranno forma, ma mi farebbe molto piacere l'opinione di qualcun altro in merito.
Grazie, buona giornata.

amici

Miglior risposta

Buongiorno gentile Erika,
stia tranquilla, il suo processo di consapevolezza è ben avviato e la sua terapeuta l'accompagnerà fino a quando Lei sarà pronta a "lasciarle la mano", uso questa metafora perchè è proprio così che dovrebbe andare una psicoterapia. Parli apertamente anche di questi suoi velati timori con la sua terapeuta e vedrà che anche questi timori aiuteranno la terapia e il processo di cambiamento.
Le faccio tanti cari auguri per il suo percorso.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Erika, la Tua bella lettera rende felici tutti noi che svolgiamo questa professione, che, troppo spesso, non è sufficientemente apprezzata come merita. Grazie. E non temere, quando non avrai più bisogno della Tua brava Psicologa, lo capirai da sola. Ma questo non vuol dire troncare un rapporto così bello. Lei sarà sempre Tua amica e a Tua disposizione, nel caso Tu senta utile fare qualche incontro ulteriore per esaminare eventuali problemi che possano sorgere in risposta ai casi della vita. La psiche è infinita e, a volte, eventi particolari o situazioni di vita possono, magari, portare in luce qualche angolino che prima era nascosto.
Con i migliori auguri. Dr. Marco Tartari, Asti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2016

Logo Dott. Marco Tartari Dott. Marco Tartari

664 Risposte

380 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ho paura di passare alla terapia in studio!

7 Risposte, Ultima risposta il 06 Novembre 2018

Paura Terapia

6 Risposte, Ultima risposta il 21 Giugno 2017

Come superare la paura dell'inizio di una terapia?

10 Risposte, Ultima risposta il 31 Marzo 2016

terapia sistemico-relazionale per Paura delle altezze

6 Risposte, Ultima risposta il 26 Gennaio 2019

Ho bisogno di aiuto ma ho paura della terapia

8 Risposte, Ultima risposta il 29 Ottobre 2013

Paura della fine della terapia

5 Risposte, Ultima risposta il 14 Febbraio 2016

Come finisce una psicoterapia?

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Febbraio 2016

questo tunnel non finisce mai

2 Risposte, Ultima risposta il 16 Gennaio 2018