Paura ,ansia, e stress? o patologia?

Inviata da AIng81 · 3 lug 2020

Ciao, chi scrive è un ragazzo di 39 anni che vive a Bologna e che vive con il suo compagno da 1 anno. Lui è più piccolo di me, stiamo insieme da 2 anni ,ma ci conosciamo da 5 anni. I primi tre anni eravamo entrambi impegnati e il nostro era diventato un rapporto di farsi male a vicenda e di stare insieme (sessualmente ) quando avevamo l'opportunità. Dalla prima settimana che ho incontrato questa persona ho provato qualcosa che non riuscivo a spiegarmi, attrazione fisica e sessuale infinita, immaginavo la mia vita con lui. Ed è cosi che è stato. Dopo 13 anni ho concluso una storia con una persona sposata ( Ho capito tardi che non avrebbe mai lasciato la moglie ,la sua famiglia) e ho scoperto di avere una malattia. Mi sono curato, e fortunatamente , ho deciso di cambiare casa, vita e di trasferirmi. Cambiato lavoro, mi trovo benissimo ,anche se esso è fonte di stress. A Bologna mi sono trovato bene ,e ho iniziato a farmi nuove amicizie e conoscere persone. Ma dentro di me mancava sempre qualcosa ,mi è tornato in mente il mio compagno e così ho deciso di contattarlo. Abbiamo messaggiato per un mese, e dopo ci siamo incontrati. é stato emozionante e ho capito che quel che cercavo negli altri , era proprio lui il suo modo di fare, la sua bellezza , anche la sua gelosia.
Un anno di rapporto a distanza e poi lui si trasferisce qui e iniziamo una convivenza. Tutto bene il rapporto si stabilizza, lui poco geloso, facciamo tante cose insieme e abbiamo scoperto tante cose l'uno dall'altro. Un mese fa, dopo la fine del lock down scendo dai miei, sto 15 giorni , e li dopo un po di giorni, vado in crisi. Ho sentito la necessità di stare solo, di fare anche incontri, scrivendomi su siti, ma alla fine poi non ho avuto il coraggio. Giù dai miei ho pensato alla mia città, alle paure che avevo quando ero li, e a come sono diventato adesso . ho ripensato a tanti errori, e tante cose che adesso non rifarei, anche donare amore a chi non lo merita. in questi 15 giorni poi ho rivissuto a casa dei miei lo stress che circonda i miei, per i loro problemi e via dicendo. Sono tornato a Bologna, il mio compagno mi ha scoperto, e non riesce a capire il perchè? ho provato a spiegargli, che in realtà manco io so spiegarmi quella sensazione che ho avuto, quel gesto cosi meschino (Cercare incontri). Lui ha paura, pensa che io non lo amo abbastanza , che sono fatto in questo modo cosi superficiale, e che non cambierò mai. Ma io so che non è questo, voglio stare bene con lui e so di amarlo,farei qualsiasi cosa per lui. Ma ad oggi non riesco a trovare un perchè a quel comportamento e sensazione che ho percepito quando sono tornato dai miei. Mi interrogo ma non riesco a trovare nessuna risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte