Paura a socializzare

Inviata da Laura santi · 19 ott 2017 Crisi adolescenziali

Salve sono una ragazza che frequenta la 3 superiore,e sto affrontando un periodo molto difficile della mia vita .Per tante ragioni mi sono allontanata dalle tante amicizie che avevo e adesso sono sola,ho soltanto una amica con la quale non esco spessimo ,le voglio bene ma tende spesso a sminuirmi quando ci troviamo in compagnia quindi a volte preferisco non starci insieme.Il problema è che non sono molto brava a socializzare ed ad alcuni risulto anipatica. Quando parlo con qualcuno non mi riesce naturale e divento nervosa e comincio a balbettare o mi impappino ,a volte penso di essere dislessica: certe parole le pronuncio male così come altre lettere dell'alfabeto e mi piacerebbe molto modificare questa cosa di me ,mi permetterebbe di parlare fluentemente e sarei molto più tranquilla. Penso che il problema sia proprio questo ,sono troppo contentata a parlare correttamente che alla fine sbaglio tutto.A volte non mi posso sentire nemmeno io.La gente davanti ai miei discorsi si annoia e non lo dico perché me l'hanno detto ma perché lo vedo e per questo spesso sto zitta e non spiaccico una parola così mi risparmio di sbagliare ,avrei così tante cose da dire ma non so come. Fatto sta che per questo mio difetto molta gente diffida di me e sto anipatica, perché non parlo e non sono in grado di socializzare bene.Oltre a questo non so mai cosa dire ,mi sembra che tutto quello che dica sia sbagliato mi tengo troppe parole sulla gola non riesco a far uscire la mia voce quella vera , a volte non parlo per ore ed è una cosa che mi fa stare molto male e mi metto ansia da sola.Non esco di casa per settimane perché tanto so già di non poter parlare con le persona tranquillamente.È normale non stare simpatica a tutti ma a me mi sembra stare antipatica a troppe persone. Il punto è che per questo mio problema faccio fatica ad essere me stessa e per difendermi dal giudizio altrui assumo un atteggiamento che non sento per niente mio ,tutto ciò non mi permette di essere spontanea,cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 OTT 2017

Buongiorno Laura,
mi ha colpito molto la tua tristezza e la tua sicurezza nel sentirti antipatica e poco interessante agli occhi delle altre persone. Scrivi che prima frequentavi amici e adesso sei in contatto con solo con una ragazza. Cosa è successo? per quale motivo quei legami sono finiti?
Non preoccuparti per il tuo eloquio, non sei dislessica, tuttavia hai un livello di ansia così forte che ti impedisce di esprimerti. Credo che la tua " vera" voce, sia in senso metaforico che letteralmente possa permettersi di uscire ma in questo momento in cui ti senti vulnerabile e insicura potrebbe esserti d'aiuto un sostegno che ti faccia vedere quali sono le tue risorse e capacità. Mettere meglio a fuoco queste tue caratteristiche ti servirà ad affrontare le fragilità che senti di avere. Buona vita
Paola Gambini- Padova

Dott.ssa Paola Gambini Psicologo a Cadoneghe

57 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2017

Gentile Laura,
l’adolescenza è un periodo molto particolare, perché è il momento in cui avviene la definizione della tua nuova identità e ciò non è mai facile da affrontare. Dalle tue parole leggo tanta insicurezza e paura del giudizio degli altri, ma anche la voglia di mostrare chi sei davvero. L’amicizia è sicuramente un rapporto molto importante, per cui il mio consiglio è proprio quello di lavorare sul rapporto che hai con la tua amica, ma devi essere onesta con lei, potresti dirle che non ti piace il fatto che ti sminuisca davanti gli altri, magari confrontandoti con lei la vostra amicizia diventerà ancora più forte. Senza accuse, ma confrontandovi e aiutandovi a vicenda.
L’insicurezza relazionale può essere il motivo che ostacola la tua parlantina durante una conversazione con altre persone. A mio avviso tutto ciò che hai detto può essere facilmente risolvibile magari consultandoti in un primo colloquio con un esperto, per poter valorizzare i tuoi punti di forza e lavorare sulle tue debolezze, assumendo una maggiore consapevolezza delle tue qualità. Acquisendo maggiore sicurezza in te stessa, sicuramente il rapporto con gli altri subirà dei cambiamenti in positivo. Ricorda inoltre che tu stessa dici che “ti sembra” di stare antipatica, a volte la nostra insicurezza ci inganna, portandoci a leggere in modo negativo comportamenti o atteggiamenti degli altri, che potrebbero invece avere motivazioni totalmente diverse.
Restiamo a Sua completa disposizione.
Cordialmente.
Dott.ssa De Luca Alice e Dott.ssa Passoni Flavia Dir. Centro Synesis Psicologia

Synesis Psicologia® Psicologo a Carnate

103 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2017

Gentile Laura,
comprendo quando sia difficile per una ragazza della tua età non avere amici, sentirsi sola anche se circondata da altre persone e percepirsi inadeguata e antipatica. È una situazione che va a minare la tua autostima e non facilita neppure quel discorso fluente e senza errori che tanto desideri avere. Non so perché hai abbandonato le tue amicizie precedenti e se vale la pena o meno di recuperarle, ma adesso si è instaurato un circolo vizioso nel quale le tue paure alimentano uno stato d'ansia che ti fa sentire goffa e questo non fa altro che aumentare questi errori nel linguaggio e chiuderti a riccio in casa per evitare che la cosa si ripeta. Perché non provi ad ampliare le occasioni in cui potresti conoscere nuove persone? Magari facendo sport o altre attività dove hai modo di confrontarti con tuoi coetanei? Magari con persone nuove è più facile e non ti sentirai già in partenza incapace, come forse avviene in questo momento con i tuoi compagni di classe che conosci già da tre anni. So che è difficile prendere l'iniziativa ma a volte basta partire anche da una sola amica per acquisire sicurezza e ritrovare il piacere di socializzare. Ma se pensi di aver già tentato varie strade senza trovare dei miglioramenti, allora rivolgiti con fiducia ad un professionista...vedrai che ti aiuterà ad uscire da questa situazione dandoti anche degli strumenti pratici che ti aiuteranno con il linguaggio.
In bocca al lupo!
Un caro saluto
Dott.ssa Maria Grazia Galletta (Firenze)

Dott.ssa Maria Grazia Galletta Psicologo a Montespertoli

24 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2017

Ciao Laura, buongiorno.
Ho letto le tue parole con attenzione e cercando di ascoltare il tuo stato.
Vorrei da un lato rassicurarti, sul fatto che il periodo evolutivo in cui ti trovi porta a dare un grande peso a ciò che gli altri pensano di te.
C'è il bisogno di conferme, di capire chi sei e quale è la "strada da prendere", così come nella vita anche nelle relazioni e nel modo in cui in esse vorremmo porci.
Si sta strutturando la tua identità, da ragazza stai diventando donna e le incertezze sono assolutamente all'ordine del giorno.
E' però anche il momento in cui acquisire consapevolezza dei propri punti di debolezza, così come quelli di forza.
Hai molto detto su cosa non ti piace di te e vorrei farti pensare a questa come una consapevolezza, se pur molto critica, come punto di partenza per poter provare a lavorare nel porti in maniera diversa. Ma questo è possibile nel momento in cui riesci a dare spazio e vedere anche i tuoi punti di forza, le tue qualità. Credo che questo momento di impasse, ossia blocco nella comunicazione, sia l'espressione di un bisogno, quello di concentrarti di più su di te, cosa desideri, cosa vuoi e come stai. Gli altri sono importanti, ma prima ancora lo sei tu!

Dott.ssa Evelina Maria Molinari Psicologo a Milano

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2017

Cara Laura,
quali sono le ragioni per le quali ti sei allontanata dalle tante amicizie che avevi?
E' probabile che tu sia un tantino permalosa e che ti senta in competizione con tutti avendo però un basso livello di autostima sicchè si realizza un circolo vizioso da cui ti è difficile uscire.
Il suggerimento è di contattare dal vivo uno psicoterapeuta che potrà aiutarti a migliorare le tue competenze sociali e valutare anche la fluenza del tuo linguaggio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2017

Cara Laura, porti una difficoltá profonda nel relazionarti agli altri per via della tua difficoltâ a parlare bene. Questo spazio non mi permette di approfondire la situazione come vorrei, ma mi viene da dirti che se senti che la tua difficoltá ě legata solo al parlare puoi rivolgerti ad un logopedista, in modo da correggere questa cosa e sentirti di conseguenza piû sicura. Dalle tue parole mi arriva perö un senso di insicurezza e di poca di fiducia in te stessa, che mi sembra vada oltre la difficoltâ di eloquio. Se ti riconosci aspetti di insicurezza, bassa autostima, tendenza a pensare di non essere mai "abbastanza", un percorso psicologico potrebbe essere molto indicato. Faccio il tifo per te!

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

254 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2017

Gentile Laura,
In passato lei aveva delle amicizie poi progressivamente sembra averle perse. L'ansia le blocca l'eloquio, pensa di non aver nulla di interessante da raccontare. Si sminuisce continuamente.
Intanto comincerei per parlarne in famiglia se possibile per individuare possibili soluzioni.
Per superare questa insicurezza e bassa autostima potrebbe intanto mettersi un po' in gioco iscrivendosi ad un corso di musica, teatro, danza etc. per superare alcuni blocchi. In tale contesto gruppale potrebbero forse nascere nuove amicizie.
Una psicologa potrebbe aiutarla a superare questa paura a socializzare, mettendo in luce il lato ombra della propria personalità.
Lei ha risorse e potenzialità da scoprire partendo anche dalla propria voce!
Nella speranza di esserle stata in qualche modo utile, rimango a disposizione
Dott.ssa Donatella Costa



Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2691 Risposte

2217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2017

Buongiorno cara Laura,
immagino non sia facile instaurare nuove amicizie con la paura di "impappinarsi", di non sentirti a tuo agio e di poter sembrare una persona dai discorsi noiosi o antipatica.
Sarebbe interessante capire le tante ragioni che ti hanno allontanata dalle tante amicizie.
Potresti farlo attraverso un percorso psicoterapeutico che ti permetta di affrontare questo problema relazionale e poter approcciarti con serenità con l'altro.
In bocca al lupo,
Dr.ssa Heyra Del Ponte
Psicologa Psicoterapeuta Pescara

Heyra Del Ponte Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Pescara

70 Risposte

42 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2017

Salve Laura,
sei in una età peculiare della tua vita, caratterizzata dalla ricerca di una tua identità. Pensi di essere antipatica, di non saperti esprimere e di non avere argomenti interessanti da proporre.
Procedi con calma. In primis, se pensi di avere difficoltà nella pronuncia delle parole potresti chiedere il consulto di una logopedista.
Evita di concentrarti comunque sulla forma dell'esposizione, perché corri il rischio di svalutare il contenuto ed aumentare l'ansia di una performance perfetta.
In particolare considera la possibilità di un supporto psicologico sia per aumentare l'autostima, sia per eliminare dinamiche disfunzionali responsabili della tua difficoltà di socializzazione.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1229 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2017

Senti Laura, ma i tuoi genitori dove sono? Che sanno del tuo problema? Vi parlate? Sei figlia unica? Prova a scrivere un'altra lettera sempre su questa rubrica. Noi capiremmo meglio e potremmo darti qualche risposta che non sia il generico "buon senso". Ciao

Dott. Luciano Malerba Psicologo a Torino

125 Risposte

42 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2017

Buongiorno Laura leggendo le tue parole penso di poterti dire che la tua poca stima di te stessa ti fa percepire come impossibile la costruzione di relazioni soddisfacenti con il mondo esterno.
Questo ti produce l ansia che probabilmente ti blocca nell esprimerti e che ti porta ad isolarti evitando le situazioni che ti provocano disagio.
Ti consiglio di provare ad affrontare questo tuo blocco attraverso un sostegno psicologico, per comprendere come raggiungere la serenita' con Te stessa e affrontare il mondo esterno con tranquillita'
In bocca al lupo
Dott.ssa Lara Campesato

Dott.ssa Lara Campesato Psicologo a Selvazzano Dentro

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 OTT 2017

Cara Laura,
l'essere umano è nato per socializzare, quindi non devi avere paura di non essere in grado. Sei forse un po' insicura e questo ti genera ansia che porta a farti sbagliare le parole, o a farti dire cose poco interessati (che tu ritieni poco interessanti).
Mi sembra che il giudizio che tu hai su te stessa, si generato solo ed esclusivamente dalle tue impressioni. E' importante capire che queste tue impressioni potrebbero non essere vere, e solo frutto della tua insicurezza.
Posso consigliarti di provare a fare dei discorsi, delle conversazioni, di fronte allo specchio. Questo può renderti più sicura e mostrarti che in realtà non sei né noiosa né antipatica.
Vedrai che acquisirai sicurezza e piano piano ti sentirai pronta per parlare in gruppo.
Qualora questo non dovesse funzionare, ti consiglio di rivolgerti ad un professionista, per scoprire da cosa deriva la tua insicurezza e la tua ansia.
Vedrai che risolverai!
Cordiali saluti
Dott.ssa Alese Federica

Kairos Studio di Psicologia Clinica e Psicodiagnostica Psicologo a L'Aquila

10 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte