passivo-aggressivo in famiglia

Inviata da mario rossi · 20 feb 2018 Aggressività

salve dottori, ho studiato molto il profilo psicologico della mia famiglia e sono venuto a capo della questione, ipotizzando che mio padre è un passivo-aggressivo e mia madre a tratti narcisista. Avreste dei consigli su come rapportarmi con loro visto le difficolta ingenti che ho sempre vissuto nella mia vita, e che mi sono reso conto non dipendono da me ma da loro.. grazie mille..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 FEB 2018

In effetti perché spendere soldi e tempo da uno psicologo quando c'è internet? Molto qualifcante vs la.ns professione. La ringrazio. Ad ogni modo Wikipedia o google non le hanno suggerito anche come risolvere tutto?

Anonimo-169958 Psicologo a Bari

128 Risposte

65 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2018

Salve a Te Mario, bè, credo che così come hai approfonditamente studiato e diagnosticato le strutture di personalità dei Tuoi familiari, analogamente puoi approfondire lo studio delle modalità di relazione con persone che sono caratterizzate da tali strutture caratteriali.
Ti suggerirei lo studio di due classici ( oltre naturalmente, gli scritti di Freud ) : Psichiatria psicodinamica di Glen O. Gabbard , e La diagnosi psicoanalitica di Nancy Mc Williams.
Cordialmente.
Dr. Marco Tartari

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

726 Risposte

435 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2018

Gentile Mario, parla di atteggiamento passo-aggressivo in famiglia. Immagino abbia già sentito parlare di comunicazione assertiva. Purtroppo nessuno ha il potere di modificare il comportamento o il modo di essere degli altri, ma possiamo lavorare solo su come noi affrontiamo gli altri, le situazioni, la vita. Una psicoterapia individuale potrebbe esserle di aiuto, in particolare una psicoterapia cognitivo-comportamentale, con cui intraprendere un training di comunicazione assertiva.
Sono a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Un caro saluto, Dott.ssa Vangelio

Dott.ssa Vangelio Sarah Psicologo a Roma

40 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2018

gentile Mario,
le consiglio di cominciare a rapportarsi coi suoi genitori lasciando da parte la sua diagnosi che, corretta o meno, non andrebbe mai fatta quando ci coinvolge direttamente. in questo modo lei è parte del sistema che valuta e non può esserle utile se non per creare ulteriori resistenze e preconcetti. Si affidi maggiormente a una comunicazione aperta al punto di vista altrui e cercando di porsi come affettivamente sintonizzato con i suoi genitori. Si ricordi che può arrivare sino dove anche i suoi genitori sono in grado di seguirla. Se comunque dovesse sentirsi in difficoltà con la propria vita può contattare uno psicologo psicoterapeuta per farsi aiutare.

Cordiali saluti,
dott.re Lorenzetto Claudio

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

348 Risposte

117 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2018

Gentile Mario,
La situazione difficile che descrive non può essere gestita da lei solo, in autonomia. Più che le modalità di rapporto con loro, sarebbe utile soffermarsi sulla gestione del dolore che si porta dentro. Una volta che avrà imparato a regolare le sue emozioni, le sarà più semplice aumentare le sue capacità di interazione con loro, se lo riterrà opportuno. Potrebbe infatti decidere di lasciare quel rapporto così com'è, soffrendo meno, e dedicare le sue energie ad altri aspetti della sua vita. Lo sforzo enorme che le ha richiesto l'analisi che ha fatto può essere ricompensato con la cura di sé possibile solo all'interno di un contesto di terapia vis a vis, che le fuga anche da palestra in cui esercitare le sue abilità di cooperazione con gli altri, che si riflettera' anche nel rapporto con i suoi genitori.
Se lo desidera, mi contatti per maggiori chiarimenti.
Buona giornata

Daniela Magrì Psicologo a Roma

93 Risposte

38 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte