Passerà il senso di vuoto e di inutilità?!

Inviata da Pattyro · 6 lug 2021

Buongiorno sono una ragazza di 35, lavoro in un ufficio e vivo da sola. Ma non mi sento affatto felice. Ogni tipo di relazione che instauro naufraga. Mi sento estremamente sola e demotivata. Non sento alcuno stimolo. Mi sento vuota e delusa.
Finirà mai questo stato?! Riuscirò a rialzarmi, per l’ennesima volta?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 LUG 2021

Cara Pattyro, una volta un saggio disse che una delle cose più difficili per un essere umano è capire cosa davvero gli piace e questa massima è tanto più vera oggi in una società che offre stimoli a profusione molti dei quali per loro natura effimeri, creando necessità che a volte esulano dai nostri bisogni e desideri più veri. I quesiti che lei esprime attraverso le sue affermazioni sono purtroppo comuni a molti e denotano, a mio parere, la tendenza a considerare la felicità come uno stato anzichè un picco, ovvero ciò che rappresenta realmente. Credo che la grande sfida che le si staglia davanti non stia tanto nel trovare risposte ma nel riuscire a porsi le domande giuste che le siano da guida nel raggiugere quella chiarezza su se stessa e sulle sue relazioni che ora le sfugge.
Si ricordi che nessuna condizione è permanente e che non vi sono formule magiche e risolutive al di là di una volontà forte.
Forse un percorso psicologico potrebbe sostenerla in questo.
Le auguro buone cose.
dr.ssa Rossella Carrer

Dott.ssa Rossella Carrer Psicologo a Roma

2 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 LUG 2021

Cara Pattyro,

purtroppo il senso di vuoto, di demotivazione e solitudine è un sentire molto comune e che va affrontato al fine di migliorare la qualità della propria vita e delle relazioni.
Sarebbe opportuno approfondire, la sua storia di vita, come si sono svolte le relazioni più significative fin dalla sua infanzia, anche a livello trigenerazionale.
Le consiglierei di iniziare un percorso di supporto psicologico che l'aiuti a comprendere meglio il suo stato emotivo, prendendo consapevolezza delle sue emozioni e dei suoi pensieri. Sarebbe utile anche approfondire il livello della sua autostima e strutturare un percorso al fine di migliorare la socializzazione.
Se desidera, rimango a disposizione, anche per percorsi on line.
Un caro saluto.
Dott.ssa Monica Sirotti

Dott.ssa Monica Sirotti Psicologo a Modena

8 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 LUG 2021

Gentile Pattyro,
lei si definisce "una ragazza" anziché una donna e questo già come prima cosa mi colpisce, il suo modo di vedersi.
Alla sua domanda del titolo, se passerà il senso di vuoto e inutilità posso risponderle che può passare, tutto è in costante divenire e possiamo rendercene conto se impariamo a vivere momento per momento, il presente.
Questo senso di vuoto, solitudine, demotivazione, delusione di cui parla sarebbe interessante approfondirlo conoscendo la sua storia familiare, anche trigenerazionale, il suo contesto allargato, come sono le relazioni che instaura e quelle significative che ha (seppure non la fanno sentire amata, vista), le sue convinzioni e valori, ecc.
Tuttavia mi ha anche fatto pensare che molti adulti sono in preda al languishing (se ne parla in una ricerca sul New York Times), una mancanza di gioia, di benessere che caratterizza la nostra epoca ed evidenziata dalla pandemia e forse anche per lei questa condizione si è andata sovrapponendo a già una precedente insoddisfazione esistenziale. Se volesse approfondire le consiglio di ascoltare la prof.ssa Daniela Lucangeli, psicologa e ricercatrice molto nota.
Le consiglio di ripartire da sé, con un percorso di psicoterapia che potrebbe anche integrare con la Mindfulness che l'aiuterebbe a centrarsi nel qui ed ora delle sue sensazioni fisiche, pensieri ed emozioni in modo strutturato, con esercitazioni e meditazioni formali.
Se fosse interessata ad approfondire questi aspetti con me sono disponibile anche online.
Le auguro di rialzarsi facendo un passo alla volta.
Cordialmente,
dott.ssa Raffaella Ramazzotti
psicologa psicoterapeuta sistemico-relazionale
istruttrice di interventi basati sulla Mindfulness

Dott.ssa Raffaella Ramazzotti Psicologo a Ancona

70 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 LUG 2021

Cara "ragazza" di 35 anni, sola e demotivata, credo che l'unica cosa da fare, sentito e visto il tono del tuo messaggio in bottiglia, sia darsi una mossa. La tua richiesta è talmente generica, banale, umana e universale, da risultare quasi provocatoria. Allora ti rispondo anch'io così: pensaci su e riformula la domanda. Un pò più seriamente, però. Buona fortuna

Dott. Pier Luigi Rocco Psicologo a Udine

41 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Gentilissima,
comprendo a pieno il suo senso di vuoto. Sarebbe utile comprendere se deriva dal non riuscire a instaurare relazioni stabili e durature o se deriva da altre emozioni represse e inascoltate. Per questi motivi, le consiglio di intraprendere un percorso di supporto psicologico così da comprendere a fondo le ragioni del suo stato d'animo.
Rimango a sua disposizione, anche online
Dr. Massimiliano Compagnone

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a Aulla

153 Risposte

34 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Carissima, Lei possiede delle risorse attraverso cui affrontare momenti come questo. Può dare modo a sé stessa di una maggiore consapevolezza di queste risorse ma anche di quegli aspetti che non Le consentono di stare bene, modificandoli mediante un lavoro su stessa, raggiungendo un Suo equilibrio e un Suo benessere interno, nell'investimento su relazioni piú sane e positive. Le consiglio quindi di intraprendere un percorso psicologico affinché possa darsi quello che merita, con consapevolezza e armonia.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1611 Risposte

863 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Buongiorno Pattyro. Non è raro, nell’arco di vita, passare attraverso periodi in cui ci si sente vuoti, delusi per qualcosa o apatici: il disagio si innesta nel momento in cui questa situazione diventa ciclica e percepita come ostacolo profondo allo svolgimento della vita dell’individuo. Nel suo caso mi sembra di capire che non è la prima volta che si trova a dover affrontare un periodo del genere, come a quanto dice pare essere solita aver a che fare con relazioni che naufragano. Il consiglio, visto il disagio che riporta, è di rivolgersi ad un esperto con il quale esplorare la sua storia di vita e le sue esperienze sentimentali, per individuare il fattore che scatena in lei delusione e mancanza di stimoli, oltre a cercare di capire cosa la porti a trovarsi sempre in relazioni fallimentari.
Mi rendo disponibile anche online per un consulto approfondito.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

90 Risposte

22 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Buongiorno,
quando cuore e testa vanno in corto circuito può succedere di sentirsi naufraghi nel mare mosso della vita.
E' il momento di ripartire da se stessi, di aprirsi a domande potenti: vivo per un senso del dovere o gusto il bello di quello che faccio?
Chi decide nella mia vita, la paura o l'amore?
Se non riesce a trovare un punto da cui ripartire le consiglio di farsi aiutare.
Rimango a disposizione e le auguro il meglio!
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

261 Risposte

134 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Cara Pattyro,
tutto nella vita può sempre cambiare, anche in meglio. Il punto è capire dove e come agire. Se ritiene che nella sua vita ci sia una sorta di copione che si ripete ne va approfondita la natura e i perché. Una volta individuata la radice o le motivazioni profonde che alimentano certe situazioni e il malessere, si può agire trasformativamente per modificare e migliorare la propria qualità di vita, anche relazionale.
Purtroppo in tale ambito confluiscono così tante variabili di ognuno (come ad esempio, storia di vita personale, caratteristiche personologiche, stile di attaccamento, bisogni contestuali, credenze, valori, convinzioni su sè e sugli altri, ecc.) che il risultato, nelle possibili interazioni di coppia, è molto di più della semplice somma tra le parti, molto più di una vicinanza tra i due. Si genera qualcosa di nuovo e poco definibile, apparentemente.
Se Lei ritiene che ci siano aree problematiche nella sua vita che le generano sofferenza e sente di essere impotente rispetto ad esse, è giusto chiedere aiuto ed affidarsi ad un esperto. Uno psicologo può aiutarLa a capire quali sono i suoi punti di Forza e le aree di miglioramento, ma anche eventuali meccanismi Che si sono instaurati e che si auto alimentano, impedendole la serenità. Qualora lo ritenesse opportuno, sono a sua disposizione. Mi occupo anche di vita relazionale e ricevo molte richieste di aiuto come la sua.
Ad ogni modo, le auguro di dirigere presto la sua vita verso ciò che desidera e per come vuole in modo da vivere serenamente appagata.
Le voglio lasciare una riflessione: se fino ad ora le sembra che i risultati siano sempre stati gli stessi è perché niente è stato cambiato nelle soluzioni, o i tentativi sono stati effettuati su versanti non ben centrati. È curiosa di capirne il perché?
La verità sta lì.

Una buona giornata,
Dottoressa Annalisa Signorelli

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

298 Risposte

340 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Gentile Pattyro,
da quel poco che dice suppongo che le relazioni a cui allude e che le causano malessere siano non solo quelle sentimentali ma anche quelle familiari e amicali.
Chiaramente questi fallimenti relazionali dipendono sia dagli altri che da lei stessa ma per capire come e dove si formano gli inceppi e quindi poterli correggere occorre un paziente lavoro di introspezione e si richiede la guida di un esperto nella figura di uno psicoterapeuta che la invito a contattare.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Buongiorno Pattyro,
Seguo con attenzione la sua preoccupazione.
Mi dispiace per come sta e il senso di vuoto che sta provando.
Il senso di vuoto potrebbe essere legato sicuramente al suo senso di solitudine e insoddisfazione personale che le ha portato un abbassamento dell'umore.
Per uscirne le consiglierei di intraprendere un percorso psicologico per cercare di riappropriarsi della motivazione e così potrà cercare di avere e ottenere ciò che vuole.
Le auguro il meglio.
Buona fortuna.
Resto a disposizione. Lavoro a Roma ma faccio consulenze anche online.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

257 Risposte

98 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Ciao Pattyro,

Le emozioni negative vanno e vengono ma sono un segnale molto importante che non va mai trascurato. Ritengo che possa essere utile per te, lavorare su te stessa: sui tuoi obiettivi a livello personale, lavorativo, relazionale.

Mi metto a disposizione per una consulenza anche a distanza.

Dott.ssa Isabella Negri Psicologo a Reggio Emilia

24 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Carissima Pattyro,
certamente. L'essere umano ha mille risorse e una vitalità dalla nascita che gli permette di progredire nella vita.
Un percorso con un professionista potrebbe aiutarla a ritrovare questa vitalità che adesso sembra spenta, a recuperare le sue energie e le risorse che sicuramente ha. L'apatia nella quale è caduta e soprattutto il periodo passato non ha aiutato nessuno di noi e ci ha fatto sentire indifesi. Il momento che sta vivendo quindi è più che comprensibile ma è possibile lavorare insieme per farlo finire.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

404 Risposte

113 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Cara Pattyro,
Immagino che non sia semplice affrontare questa sensazione di vuoto e delusione. Dalla sua domanda penso emerga la voglia di rialzarsi e di cambiare il suo stato, nonostante il periodo di demotivazione e la sensazione di solitudine che descrive. Racconta che ogni sua relazione naufraga, riesce ad individuare dinamiche relazionali ricorrenti che portano alla fine delle relazioni? C'è qualcosa che la porta a porre termine alle relazioni, o è l'altra parte che prende questa decisione? C'è qualcosa di particolare che la fa star male quando è in relazione con l'altro? Individuando alcune risposte a queste domande potrà iniziare a riflettere, cercando di avere un atteggiamento non giudicante nei confronti di se stessa, sui cicli interpesonali che si instaurano frequentemente all'interno di un rapporto.

Le auguro il meglio e rimnago a disposizione per qualsiasi delucidazione
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Gasparetto

Dottoressa Eleonora Gasparetto Psicologo a Biella

17 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Cara Patty,

il solo fatto che se lo domanda è una risorsa; lei stessa evidenzia nella sua narrazione che questa sarebbe "l'ennesima volta in cui si rialza", ma a differenza delle precedenti necessita di uno spazio di ascolto e riattivazione delle sue capacità.
È fondamentale esplorare l'origine del naufragio a cui i rapporti che prova ad instaurare vanno inevitabilmente incontro.
Se decidera' di intraprendere un viaggio alla conoscenza di sé e per esplorare insieme le sue relazioni significative, sono a sua completa disposizione.

Dott.ssa Francesca Orefice

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

353 Risposte

128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Cara Pattyro,
tutti gli stati affettivi ed emotivi che viviamo appartengono a fasi di vita che, per definizione, sono destinate ad essere attraversate e superate. Mi sento, perciò, di incoraggiarla, dicendole che ne si rialzerà senz'altro.
Forse questo disagio e questo malessere che sta sperimentando hanno radici più antiche e si stanno manifestando proprio per cercare di "attirare la sua attenzione" su ciò che può essere migliorato. Provi a non leggere questi sintomi (senso di solitudine e vuoto, demotivazione, delusione e assenza di stimoli) in chiave negativa, ma piuttosto cercando di capire quale può essere il messaggio che le stanno inviando.
Essersi accorta che "qualcosa non va" e aver chiesto aiuto qui è una grande dimostrazione di consapevolezza di sé.
Provi a cavalcare l'onda e andare fino in fondo, penso che sarà una bella occasione di crescita e scoperta.

Resto a disposizione e le auguro il meglio!
Dott.ssa Federica Beglini

Dott.ssa Federica Beglini Psicologo a Milano

69 Risposte

49 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 LUG 2021

Buongiorno
Sarebbe importante rivolgersi a uno psicologo psicoterapeuta che possa aiutarla ad approfondire l'origine di questo vuoto. Le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta che possa aiutarla in questo percorso Saluti dott.ssa Peri Bonaria

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Massa

97 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte