Partner enigmatico e depresso

Inviata da Andraste · 16 dic 2016 Terapia di coppia

Salve a tutti, avrei urgente bisogno di un consiglio.
Io e il mio Partner ci portiamo una differenza di età di 9 anni, stiamo assieme da 4 anni.
Ci siamo conosciuti perché mi chiese di unirmi al suo gruppo musicale, all'inizio era un tipo molto riservato e appena ci siamo conosciuti meglio capii che non era affatto così.
Era un folle e ogni uscita con lui era indimenticabile, era l'anima della festa e a volte era persino esagerato nei modi ma non gliene fregava di niente e di nessuno
Un ragazzo buono, d'oro a cui tutti vogliono bene.
Se qualcuno ha bisogno di una mano lui è sempre pronto, altruista, intelligente, affascinante... e così me ne innamorai.
Non mi accorsi che mi stavo lanciando in qualcosa di incomprensibile per me...
Una volta nel "vortice" scoprì a mie spese che lui è molto taciturno e indipendente. Se ha un problema se lo tiene per sé, se lo risolve da solo e preferisce la solitudine.
Mi racconta di rado le sue folli esperienze e per lui la mia età è un peso perché non ho fatto abbastanza esperienze.
Io sono quella giovane meno folle (in confronto a lui che a fatto cose assurde) a cui non piace la solitudine perché ne ho sofferto ma mi piace uscire, parlare e condividere.
Lui non ama il lavoro che svolge e quando la musica, quello che ama più al mondo, non andò più per vari motivi, cadde in depressione...
Negli ultimi 2 anni se usciamo da soli non parliamo o meglio parlo da sola, lo vedo scocciato come se ha sentito questi discorsi milioni di volte fino adesso e da un sacco di persone diverse.
Per via di questo "nullo" dialogo mi gettai in un uragano di domande...un tormento continuo. In questi 4 anni sono riuscita un pò a mettere insieme i tasselli della sua personalità ma comunque a volte mi è ancora difficile comprenderlo...
Non è mai stato molto romantico e dolce però all'inizio c'erano molte situazioni interessanti e glielo si leggeva negli occhi l'amore...
Adesso non trova più stimoli.
Ora è sempre stanco, non vuole uscire, non ha quasi più stimoli sessuali.
Per via del suo lavoro ha già dei problemi, mangia in orari sbagliati, dorme poco.
Io cerco di stargli accanto ma mi fa male il cuore, cerco di assecondarlo e di aiutarlo ma non serve a nulla.
Gli ho lasciato i suoi spazi ma è capace di sparire per molto tempo e io non riesco a sopportare così tanta distanza per molto tempo. Ho provato a farlo parlare, glielo chiesto, l'ho pregato ma nulla.
Ho cercato dei passatempi in cui spingerlo, la lettura ad esempio.
Ma leggere comunque ci separa... Stiamo ognuno per i fatti suoi.
Come posso aiutarlo? ...o visto che non vuole essere aiutato allora qual'è la cosa migliore che posso fare per spingerlo a reagire?
Il mio sentimento per lui è sincero...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 DIC 2016

Gentile utente,
sembra evidente che col passare del tempo si sono definite con sufficiente chiarezza le diversità caratteriali tra lei e questo ragazzo, diversità che forse sarebbe meglio definire "incompatibilità".
Dopo 4 anni, far finta di non vederle e continuare ad ignorarle sarebbe grave, vederle e sottovalutarle sarebbe altrettanto grave.
Qui non si tratta solo di aiutare lui ma anche di chiedersi se a lei sta bene un futuro con un partner che abbia questi tratti di personalità.
Per tale motivo, se vuole ancora investire in questo rapporto, come minimo dovrebbe approfondire con uno psicoterapeuta i diversi aspetti di questa relazione per essere convinta di fare la cosa giusta nel portarla avanti.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7335 Risposte

20667 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 DIC 2016

Gentile Andraste
non credo che lei possa fare molto di più, visto che lo sprona al dialogo, a sviluppare hobbies e progetti comuni, a condividere le vostre esperienze e la quotidianità. Nella coppia si è in due e ci vuole l'impegno di entrambi.
La chiusura (direi difensiva) del suo compagno vi sta dividendo e questo lei lo deve affermare chiaramente con lui, in modo da spingerlo a fare delle scelte di cambiamento (che però lei dovrà accettare, qualunque esse siano).
Rifletta, a quel punto, se questo tipo di relazione la soddisfa e se per lei vale ancora la pena continuare.
Si ricordi che la prima regola è quella di voler bene innanzitutto a se stessi, non bisogna rinunciare alla propria dignità di persona e sacrificare del tutto i propri progetti.
Se non c'è condivisione, non c'è coppia.
Cordialmente

Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

563 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 DIC 2016

Salve Andraste,
Mi chiedo il suo compagno che idea ha del vostro rapporto; da come lo descrive sembra che lei sia continuamente impegnata a dare linfa vitale a questa relazione e si senta un po' stanca di questo ruolo, specie perché inizialmente il patto di coppia si era fondato su accordi diversi (sembrava lui il tipo vitale che la coinvolgeva). Purtroppo è facile entrare in crisi quando gli accordi esplicito e quelli nascosti della coppia non coincidono e si rischia di sentire che l'altro ci ha fregato. Penso inoltre che da quello che scrive ciò che vuole sia abbandonare il ruolo di terapeuta che sembra aver incarnato e tornare ad essere compagna e amante, una richiesta legittima e più che lecita. Proprio per questo credo che potrebbe essere utile affrontare queste questioni con il suo compagno, magari affidandosi ad un terapeuta di coppia che possa allegerirla dal suo ruolo assunto...

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95400

Risposte