Paranoie ?

Inviata da Flavia · 12 dic 2018

Salve,
Sono una ragazza di 21 anni che conduce una vita apparentemente normale, tuttavia vivo in un pressoché continuo stato di apprensione, a momenti quasi delirante, ( ad es. in questo momento ho paura che chissà chi sia entrato nel mio telefono e stia leggendo ciò che sto scrivendo), circa il fatto che le persone possano nuocere alla mia persona nei modi più disparati, persone che conosco e che non conosco, persone con cui ho una relazione seppur formale o persone con cui magari non mi sento da anni. Detesto un po' tutti, perché vivo nella paura e consapevolezza che comunque tutti quanti mi faranno soffrire, ho paura di morire di dolore per colpa degli altri. Faccio finta di niente e finché non paleso, con grande fatica, il mio modo di pensare, nemmeno se ne accorge nessuno. Oltre questo, si aggiunge anche il fatto che vivo in un continuo stato di apprensione per la mia salute, e a livello somatico questa cosa inevitalmente si riflette in minimi sintomi che si amplificano a livelli assurdi. Insomma, la mia vita interna è un delirio costante, che per qualche motivo ancora più delirante riesco a gestire bene lo stesso solo perché per me il controllo e la protezione della mia persona dagli altri è così prioritaria che comunque vado avanti così anche se sto morendo dentro... E non mancano neanche le ideazioni suicide in momenti di forte stress, in cui penso ad esempio " se mi succede anche questo finirà che mi ammazzo, non posso affrontarlo, non voglio affrontarlo, sono sfinita ". Credo di avere davvero bisogno di uno psicologo, ma mi spaventa tanto l'idea di affidarmi a qualcuno, di intraprendere un percorso che potrebbe portare allo stravolgimento dei miei equilibri attuali, che per quanto malsani siano mi fanno sentire " protetta"! Sono davvero tanto combattuta e avrei bisogno di consiglio per decidere che decisione prendere a riguardo. Vi ringrazio in anticipo per la risposta!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 DIC 2018

Gentile Flavia,
penso che con l'aiuto di una buona psicoterapia lei possa e debba prendere le distanze dai suoi pensieri ipocondriaci, ossessivi, deliranti e paranoici che ha descritto, incluso quello che un percorso terapeutico stravolgerebbe i suoi "equilibri" attuali che la farebbero sentire "protetta".
Di fatto lei stessa riconosce di non essere affatto in un buon equilibrio psicofisico nè tantomeno protetta ma piuttosto nel pieno di una crisi e di un malessere evidente per cui non ha senso andare avanti così come finora ha fatto.
Le suggerisco perciò di intraprendere quanto prima una psicoterapia, preferibilmente cognitivo-comportamentale, che la aiuti a capire il significato dei suoi sintomi e ad acquisire le strategie adatte a fronteggiarli.
Cordiali saluti..
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20399 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 DIC 2018

Gentile Flavia,
la sua situazione a livello di mondo intra-psichico è molto caotica. Tutti questi pensieri: mamma mia che fatica! Però, e questo è un importante punto di forza, lei è pienamente consapevole di tutto. Quindi non sono deliri che, per definizione, sono inconsci. Certo sta attraversando un periodo molto difficile, addirittura con pensieri suicidari.
Come ha scritto lei, qui ci vuole un bravo psicologo possibilmente di impostazione analitica. Al fine di conoscersi meglio. Ma perché è tanto importante conoscersi meglio? Perché in questo modo quella parte di noi che si chiama "io" si rafforza e riesce a governare meglio i pensieri che, in tal modo, diminuiscono o addirittura svaniscono. Si faccia questo regalo!
Rimango a disposizione se ha qualche domanda.
In bocca al lupo e si rivolga ad un bravo psicologo della sua zona o lontano ma che usi Skype!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

732 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2018

Cara Flavia, quello che lei chiama equilibrio che teme venga dissestato da una psicoterapia credo sia diventata una gabbia più che "protezione ". Ogni stato psicologico o sintomo ha sicuramente una sua funzione: la nostra interiorità esattamente come lei dice si organizza in modo di sopravvivere al meglio difronte ad uno stato di paura e di allerta. Ma spesso si "cronicizza" quella che è una difesa che dovrebbe essere temporanea diventando un limite per se stessa e per le relazioni che per noi tutti sono il nutrimento principale. Le consiglio di aprirsi ad un atto di coraggio che è l'affidarsi ad una nuova lettura del suo vivere ad un/a collega con cui trovare altre soluzioni più serene per gustare la vita oltre la paura.
Buon percorso!

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

192 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2018

Gentile Flavia, penso come il Collega che non sia presente alcun delirio, perché è pienamente cosciente e consapevole della sua situazione. Credo che lei sia intelligente e sensibile. Tutti abbiamo, come dicono gli psicoanalisti, una parte "sana" ed un altra "meno sana" della nostra mente. Sembra che questa seconda parte, in lei, prenda il sopravvento. Inoltre ipotizzo che forse nella sua vita ha sperimentato poco il vero affetto, il fidarsi completamente dell'altra persona. Io penso che dovrebbe ricercare questo, piuttosto che ossessionarsi con i suoi sintomi. Ed il primo passo potrebbe essere proprio quello di affidarsi ad una/un psicoterapeuta. Ma attenzione! Se la prima seduta non va bene, NON concluda che tutti gli psicoterapeuti sono inaffidabili o incapaci, ma ne incontri almeno tre o quattro. La paura di affidarsi a qualcuno è proprio il primo problema da superare. Anche perché esso è veramente irreale, assurdo.
Un caro saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

949 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2018

Cara Flavia,
lei è sicuramente una persona molto sospettosa, ma non delirante infatti è pienamente cosciente delle sue sensazioni. Oltre a questi pensieri verso gli altri ve ne sono alcuni verso se stessi e, in particolare, verso il suo corpo.
E' chiaro che l'insiemi di questi pensieri non le permette di condurre una vita serena e libera.
Le direi di provare a confidarsi con qualche buona amica ma non so se questo la possa aiutare. Se questo non è possibile le consiglio di chiedere l'aiuto di un buon psicologo della sua zona o lontano ma che usi Skype.
Mi faccia pure delle domanda se ne ha bisogno


Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

732 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 DIC 2018

Buongiorno Flavia,

comprendo il suo malessere, soprattutto quello legato alla grande fatica di far finta di niente nei confronti degli altri. Non è semplice gestire il mondo interno, soprattutto quando è confuso come il suo. Al fine di poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e dei sintomi che riporta. Penso sia importante, come di lei, intraprendere un percorso, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte