Pannolini

Inviata da Nik8888 · 4 ott 2022 Psicologia infantile

Buonasera, abbiamo una bambina di 27 mesi a cui quest’ estate abbiamo iniziato a levare il pannolino tutto procedeva bene la bambina aveva imparato a farla nel vaso lo diceva sempre quando li scappava la pipì o la cacca fino a settembre quando ha riniziato il nido e li sono arrivate le prime difficoltà che non voleva dirlo e spesso se la faceva addosso, per ovviare a questo problema le maestre li hanno rimesso il pannolino e quando li scappava e se lo diceva comunque la portavano al bagno ma è da una settimana circa che la bambina ha smesso di dirlo anche a casa e porta solo il pannolino ora….noi siamo un po’ demoralizzato da questa situazione perché ci avevamo perso tempo dietro ad insegnarli come possiamo risolvere?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 OTT 2022

Buongiorno. Sono il dr. Massimiliano Castelvedere, sono uno psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana e lavoro a Brescia. Il cambiamento personale è un processo lungo e complicato. Se ci sono voluti degli anni per determinare una sofferenza psicologica, non può certo bastare una mail per risolverla. Purtroppo non ci sono scorciatoie percorribili e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un individuo serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per trattarlo e cercare di risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
È quindi illusorio credere che si possano ottenere risultati scrivendo in una chat: serve solo a perdere tempo e di solito significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Qualora lei fosse una persona veramente motivata a capirsi e a ricercare un cambiamento personale profondo e duraturo, l’unico consiglio sensato che potrei darle è quello di fissare un appuntamento con un professionista serio e preparato.

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

757 Risposte

148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 OTT 2022

Gentile Nik8888,
era prevedibile che l'esperienza del nido, in quanto nuova, avrebbe comportato una temporanea destabilizzazione e regressione.
Tuttavia non è il caso di demoralizzarsi ed è invece opportuno continuare nell'insegnamento fornito ed in altri, in paziente attesa che vengano gradualmente integrati ed automatizzati contemporaneamente al progredire delle acquisizioni cognitive e verbali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8229 Risposte

22420 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 OTT 2022

Buongiorno Nik.
Togliere il pannolino fa parte di una tappa evolutiva importante per un bambino dove è naturale che ci siano delle regressioni. Inoltre, il tutto, potrebbe avvenire in modo non lineare soprattutto se la piccola trova incoerenza tra gli adulti di riferimento: a casa si fa in un modo e alla scuola materna in un altro.
È comprensibile la frustrazione che state provando in questo momento, sommata al senso di impotenza.
In seguito a confronto con un professionista (es. Pediatra), sarebbe bene trovare un accordo anche con le maestre d'asilo in modo da utilizzare un metodo comune per aiutare la bimba.

Dott.ssa Elisa Piali

Dott.ssa Elisa Piali Psicologo a Esine

8 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 OTT 2022

Buonasera cari,
lo spannolinamento così come tante altre tappe nella vita di un infante sono molto delicate e come ad esempio nello svezzamento, il latte non sparisce da un giorno all'altro, a volte ci sono degli stop e delle retromarce che portano poi ad andare avanti. Lo stesso può valere per il pannolino: lasciar andare qualcosa che ha prodotto e che si rende conto non è più con lei.
Si comprende e comprendo la frustrazione che si prova in questi momenti: chiedete consiglio eventualmente al pediatra e fatevi supportare, soprattutto da chi vi è più vicino, e poi da un professionista che vi aiuti a gestire al meglio l'aspetto emotivo.
Rimango a disposizione qualora decideste di contattarmi,

Dott.ssa Michela Dicosta

Dott.ssa Michela Dicosta Psicologo a Como

105 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 OTT 2022

Gentile signora
Il mio consiglio è di non allarmarsi troppo in quanto spesso succedono delle regressioni nello sviluppo, soprattutto in corrispondenza di cambiamenti come il nido. La cosa migliore sarebbe condividere con le educatrici le strategie e dalla sua storia in effetti sembra che la scelta di introdurre il pannolino non lo era. Provi ora a costruire un'alleanza. Se ha piacere posso aiutarla in questo lavoro di rete e di riconquista di autonomia. Può intanto farsi un'idea del mio modo di lavorare leggendo il mio blog Connettiti alla Psicologia dei bambini nel quale trova anche una sezione specifica su cacca e pipì.
Un caro saluto
Serena Costa psicologa dell'infanzia e blogger di Connettiti alla psicologia dei bambini

Dott.ssa Serena Costa Psicologo a Giovo

76 Risposte

54 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 OTT 2022

Buongiorno Nikka, grazie per aver condiviso qui un pezzetto della vostra storia.
Le acquisizioni circa il pannolino possono essere "fluttuanti", ciò non significa che siano perse ma che vanno un po' recuperate, con gentilezza, mettendo in campo uno sguardo attento e azioni efficaci per il loro recupero. Provate a consultare il pediatra della piccola, se la situazione dovesse persistere potete rivolgervi ad un professionista psicoterapeuta come genitori per essere aiutati nella fase di passaggio.
Mi rendo disponibile ad ascoltarvi, dottoressa Marta Lanfranco

Dott.ssa Marta Lanfranco Psicologo a Torino

131 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121100

Risposte