Panico e depressione e dissociazione

Inviata da Daniele · 6 lug 2020

Salve, ho 24 anni e sono un ragazzo che vi scrive perché ormai sono anni che convivo con ansia, panico, senso di non essere padrone delle mie azioni, tanatofobia incessante e quotidiana da quando ho 8 anni con un incessante e continua evoluzione peggiorata da quando ho avuto il mio primo attacco di panico causato dall’uso di cannabis che mi ha cambiato la vita.
Sono sempre distaccato dalla realtà, come se guardassi la mia vita dagli occhi di un tifoso, sembra come se fossi rinchiuso nel mio cervello e le cose che ho nella vita non ce le avessi davvero, come se tutto intorno a me fosse una simulazione e non stesse accadendo veramente. Ma ultimamente, quando la mia tanatofobia è evoluta nella profonda consapevolezza della mia mortalità inevitabile, mentre prima era solo paura del nulla, ho cominciato ad avere attacchi di panico giornalieri e ho sempre più paura di non uscirne mai e di non riuscire a vivere la mia vita. Ho paura di uscire la sera, di andare a lavoro, per paura che inizi un attacco di panico. Ho paura di provare qualsiasi esperienza nuova o non, mi sento al sicuro solo in casa anche se l’ansia ce l’ho addosso sempre. Sono anche leggermente ipocondriaco ma all’inizio di questo disturbo 5 anni fa ero veramente ossessionato. Adesso è come se una parte di me sapesse benissimo che non ho niente ma la mia testa decide che a ogni fitta, formicolio, giramento sia in pericolo di vita e sono quasi sempre riuscito con la mia parte consapevole a non farlo sfociare nel panico, ma nell’ultimo periodo la
situazione è precipitata tanto che nonostante sia tremendamente angosciato dal pensiero della morte, sto cominciando a pensare di farla finita perché la sofferenza è troppa, fisica e mentale. Guardo le altre persone affrontare la
vita e i loro problemi con lucidità, e sono invidioso e profondamente amareggiato da non riuscire a vivermi la vita, e questo non mi fa lavorare ne sul mio futuro, che vedo tutto nero e inesistente, ne sul mio presente.
Sono stato da uno psicologo dell’ASL di appartenenza che mi diagnosticó una depressione abbastanza importante e un disturbo di panico, nonché un disturbo dissociativo causato da derealizzazione e depersonalizzazione, ma con 8 sedute non ne venni fuori.
Scrivo anche qui per sentire anche un parere esterno, premetto che sin da bambino ho visto mio padre tossicodipendente drogarsi e picchiare mia madre e le relative situazioni, ma da bambino non ne soffrivo, era come se mi fossi distaccato completamente per difesa, tanto che non ho mai odiato mio padre. Dopo una relazione adolescenziale durata poco e nulla per tutta l’adolescenza ho pensato che volessi stare solo con lei, vivendo intensamente le altre relazioni ma sempre con quel pensiero di quel periodo che con un po’ di maturità mi ha fatto capire che non era
la persona a mancarmi, ma il periodo. Mi manca tremendamente la mia infanzia e la
mia adolescenza, la vita che ho da 5 anni è stata solo un combattimento con me stesso con dei periodi in cui vinceva il bene e altri in cui vinceva il male, ma adesso come mai successo prima credo che abbia vinto il male
mandandomi KO e tutti i problemi come tanatofobia, depressione, ansia attacchi di panico, dissociazione dalla realtà si siano uniti insieme in un unico male che non mi fa rialzare e non mi fa vedere più niente.
Domani tornerò dallo psicologo dell’ASL con questi problemi ed ho ancora più paura che se neanche adesso ne uscirò, per me sarà la fine.

Quindi disperatamente vi chiedo, come devo muovermi se neanche questa volta ne uscirò? Non vi chiedo la soluzione ai miei problemi da un consulto online so che è impossibile, ma oltre a parlarne con le persone a me più care che fortunatamente per loro non possono comprendermi, come dovrò muovermi se neanche questa volta andrà a buon fine? Non ho soldi per pagarmi uno psicoterapeuta privato che scelgo io, e quelli della ASL la prima volta che ci sono andato all’inizio dei problemi non sono stati in grado di aiutarmi, quindi veramente non saprei che fare, ho perso tutte le speranze.

Grazie,
Saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105100

Risposte