padre che ti scarica

Inviata da mario rossi · 18 feb 2018 Psicologia sociale e legale

salve dottore, ho quasi 30 anni (ne manca qualcuno in verità) ed è una vita che convivo con un padre assente, più che assente direi che appena può ti scarica a qualcun'altro..quello che riesco a leggere io è che la responsabilità di essere un padre non la vuole, oppure finge di farlo per apparire in un certo modo, ma dentro di lui non mi ha vai voluto..se minimo cerco un confronto, e sono anni che accade, lui a volte piange anche perché non sa come affrontare la situazione. Il problema è che in questa situazione io non riesco a entrare nel mondo adulto è come se sono in un limbo che non finisce mai perché non riesco a "svoltare" o comunque fare il passo decisivo. vi chiedo aiuto perché sono stanco..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 FEB 2018

Gentile Mario,
da quello che racconta sembra che il padre "non riesca" più che "non voglia" essere un padre presente, come lei vorrebbe.
Accade però che ad un certo punto della vita dobbiamo accettare i limiti delle persone che abbiamo attorno a noi, proprio per non rimanere bloccati, come lei dice di sentirsi.
Un percorso di psicoterapia la può aiutare a fare questo passo, a investire le sue energie verso altri obbiettivi, imparando poi a relazionarsi positivamente con suo padre, senza l'aspettativa di cambiarlo e il dolore di non riuscirci.
Cordialmente
Dott.ssa Barbara Trevisan
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Trevisan Barbara Psicologo a Rovigo

153 Risposte

120 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2018

Gentile Mario,
da quello che racconta sembra che il padre "non riesca" più che "non voglia" essere un padre presente, come lei vorrebbe.
Accade però che ad un certo punto della vita dobbiamo accettare i limiti delle persone che abbiamo attorno a noi, proprio per non rimanere bloccati, come si sente lei adesso.
Un percorso di psicoterapia la può aiutare a fare questo passo, a dirigere le sue energie verso altri obbiettivi e infine a relazionarsi positivamente con suo padre, senza l'aspettativa di cambiarlo e il dolore di non riuscirci.
Cordialmente
Dott.ssa Barbara Trevisan
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Trevisan Barbara Psicologo a Rovigo

153 Risposte

120 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2018

Buongiorno Mario. Comprendo la delusione che riferisce rispetto alle aspettative di avere un padre che la supporti. La realtà che descrive è molto chiara. Tenga presente quello che suo padre ha fatto per Lei, poichè Lei può dire di avere un padre, e rivolga il suo sguardo oltre, verso altre potenziali figure di riferimento, che le ispirino una possibile relazione positiva, senza ancorarsi all'idea negativa che suo padre la rifiuti o altro. La invito a cercare di procurarsi occasioni, esperienze affettive, con tutti i rischi che questo comporta, di essere corrisposti pienamente o solo in parte o per niente...alludo a insegnati/docenti, datori di lavoro, dirimpettai, istruttori di palestra, psicologi...ascolti le storie famigliari degli altri, troverà senz'altro compagni di viaggio come Lei, alla ricerca di un completamento che non è stato possibile....Credo che una strada del genere possa essere per Lei stimolante e aiutarla a crescere ancora.
Cari saluti, Daniela Fontanesi (psicologa e neuropsicomotricista)

Dott.ssa Daniela Fontanesi Psicologo a Savona

7 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2018

Caro Mario, una delle cose è più difficili per l'essere umano è quella di riuscire a prendere in mano la propria vita consapevolmente. Suo padre è quello che è, e lei come individuo attivo ha tutte le carte in regola per essere ciò che vuole. Ora non riesce a vedere possibilità ma le assicuro che ci sono e vanno scoperte. Spero di esserle stato d'aiuto.
Saluti, Luca

Centro Clinico Spazio IRIS Psicologo a Milano

6 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2018

Gentile Mario Rossi,
come lei espone non è una situazione che si è presentata recentemente. Pertanto, va analizzata e compresa in tutte le sue caratteristiche, affinchè lei possa essere aiutato ad elaborare e integrare la figura di suo padre nel suo presente e possa individualizzarsi e differenziarsi in modo adulto.
Consiglio una psicoterapia cognitivo comportamentale al fine di ristrutturare le cognizioni errate e modificare i comportamenti inappropriati che mantengono la sofferenza.
Resto disponibile per ulteriori chiarimenti
Saluti
Dott.ssa Silvana Zito Milano

Dott.ssa Silvana Zito Psicologo a Milano

58 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2018

Buonasera, sembra essere consapevole del suo problema.
La invito a rivolgersi a uno psicologo per ricevere un supporto.
In bocca al lupo.
Dott.ssa Tiziana Montalbano

Dott.ssa Tiziana Montalbano Psicologo a Cormano

18 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte