Ossessione di raccontare tutto al partner

Inviata da Andrea · 6 apr 2016 Terapia di coppia

Salve, sono Andrea, ho 20 anni e sono fidanzato da tre mesi. Ho avuto altre esperienze in passato, anche una importante di 14 mesi, ma non ho mai provato quello che provo ora per questa ragazza, a tal punto da volerle raccontare qualsiasi cosa del mio passato per non sentirmi in colpa.. Sento di doverle dire ogni aspetto delle mie esperienze passate, altrimenti il senso di colpa mi mangia dentro.. E questa è diventata quasi un'ossessione.. Le ho sempre raccontato tutto e mi sono sentito sempre meglio dopo averlo fatto.. Ma c'è una cosa del mio passato di cui mi vergogno tantissimo e non vorrei raccontare.. Come faccio a non sentirmi in colpa? Come faccio a convincermi che c'è qualcosa del mio passato che posso tenere nella mia intimità?
Con le altre ragazze che ho avuto non ho mai sentito questa "ossessione" tanto da non essermi mai fatto problemi del genere..ma con lei è diverso.. Ci tengo molto, e tutto quello che voglio è vivere spensieratamente con lei.. Sento che se mai per assurdo venisse da me a chiedermi se ho fatto quella cosa che non voglio raccontare ci starei malissimo nel mentirle, come posso risolvere questa situazione? E come faccio a non farmi condizionare da questo? A non pensarci intendo, anche mentre parlo e sto con lei. Ripeto, non mi sono mai fatto tutti questi problemi, vorrei che tornasse come prima in questo senso.. Penso anche di avere terrore che finisca questa relazione, sia per quello che provo per lei, sia perché non riuscirei a risentirmi in questo modo e dover ridire tutto il mio passato a qualcun altro..
Grazie anticipatamente
Andrea

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 APR 2016

Gentile Andrea,
non capisco per quale motivo tu ti debba sentire in colpa nei confronti di questa ragazza se non le sveli subito cose e/o relazioni del tuo passato che nulla hanno a che vedere con la relazione attuale che hai con lei.
Nella coppia non è necessario condividere proprio tutto, specie nei primi tempi, anche perchè non si conosce abbastanza bene l'altra persona e non si sa quanto questa può essere affidabile per cui un eccessivo auto-svelamento può essere controproducente.
A parte ciò, sembra che il tuo sia più un "bisogno di evacuazione" che potrebbe nascondere bassa autostima e insicurezza.
Pertanto ti suggerisco di approfondire in psicoterapia le ragioni di questo tuo bisogno di svuotarti e affidarti eccessivamente e precocemente.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2016

Mi spiace dover essere così poco romantico e prosaico, Andrea, ma lei è semplicemente troppo attaccato emotivamente a questa persona! Si fidi, l'attrazione che prova verso la sua ragazza può anche essere una cosa bellissima....guai a non provare attrazione e coinvolgimento emotivo verso il partner!! (concetto da me ribadito in tutti i miei libri sull'attrazione e la coppia) ma ciò, a lungo andare, può rovinare il rapporto tra voi due: primo perché il bisogno di raccontare ogni minima cosa al partner in un così breve lasso di tempo non fa altro che distruggere l'aura di mistero e desiderio di scoprire il partner che tiene viva l'attrazione; secondo poiché se si affeziona troppo verso una ragazza con cui sta insieme da poco - senza sapere realmente se può essere la persona giusta per lei - può essere esiziale nel caso in cui, malauguratamente, la vostra relazione dovesse naufragare.

Dott. Eugenio Flajani Galli Psicologo a Giulianova

7 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2016

Buongiorno Andrea
le relazioni umane e in particolare i rapporti di coppia sono quanto di più complesso e mutevole possa esistere sul piano emotivo per ognuno di noi. Soprattutto nulla di quello che accade dipende esclusivamente da una sola persona. Le relazioni si costruiscono, consolidano, trasformano...con il contributo e la responsabilità di entrambi.
Il suo desiderio/bisogno di raccontare tutto il suo passato alla sua compagna può avere molte motivazioni, che si potrebbero esplorare insieme, per comprendere l'origine di questa sua fase. Un altro elemento da considerare, però, è quello che la sua ragazza pensa e come vive queste sue necessità.
La condivisione di un intento può risolvere molti dubbi e interrogativi.

Per qualsiasi ulteriore approfondimento resto a disposizione.

Saluti
Tatiana Sicouri

Dott.ssa Tatiana Sicouri Psicologo a Milano

20 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2016

Buonasera Andrea, anche io sono d'accoro con la dott.ssa Mazzini sul fatto che, più che sul contenuto delle sue rivelazioni, bisognerebbe concentrarsi sul perché lei senta di doversi confidare per forza con questa persona, mentre con le precedenti esperienze tale bisogno non c'era (o riusciva a gestirlo meglio? E se fosse così, cosa è cambiato in lei da allora ad adesso? Che differenza principale esiste nel come lei si sente con questa compagna rispetto a come si sentiva con le precedenti? Etc.). Mi sembra, inoltre, di intuire un timore di rifiuto; ed anche questo non è emerso nelle precedenti esperienze (sempre per i motivi sopra ipotizzati?). Infine, ricordiamoci che, soprattutto nella fase iniziale di "luna di miele" delle relazioni, si tende a presentare una immagine migliore (o i lati di Sé che si ritengono positivi e più vincenti), per cui potrebbe avere il senso che tali rivelazioni potrebbero compromettere l'immagine che, finora, ha cercato di costruire all'interno della mente e del cuore della sua compagna. Allora una ulteriore domanda potrebbe essere: qual'è il vantaggio evolutivo-emotivo per cui sente di dover costruire un'immagine di Sé all'esterno, talmente diversa da quella reale, per cui se venisse scoperta, ci potrebbe essere il pericolo di abbandono? Come mai non riesce a fidarsi/affidarsi completamente dei sentimenti della sua compagna e della sua capacità di accogliere e comprendere le sue esperienze o situazioni spiacevoli del passato? In queste (ipotetiche) condizioni, che tipo di basi relazioni si stanno costruendo, soprattutto in prospettiva futura? Credo che siano domande lecite da porsi, magari anche all'interno di un setting terapeutico che lei possa percepire come protetto e non giudicante (esattamente il contrario di come sembra percepisca la sua attuale relazione...).
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

712 Risposte

1030 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2016

Buongiorno Andrea!
Credo che un percorso psicologico la potrebbe aiutare a capire quale è il motivo per cui si sente in colpa se non racconta tutto il suo passato alla ragazza con cui ora è fidanzato. Dice che sarebbe in grado di mentirle, rispetto a quella cosa che vuole tenere per sè, ma che starebbe malissimo nel farlo. Perchè mentire a lei sarebbe tanto doloroso? Che significato ha per lei mentire?
Inoltre, come mai il concetto "racconto tutto il mio passato" va di pari passo con il concetto "lunga e stabile relazione"? Perchè le due cose sono connesse?
Questi sono solo alcuni degli spunti che potrebbe approfondire in consulenza psicologica.
Cordiali saluti
Dott.ssa Claudia Vian - Psicologa - Mirano(Ve)

Dott.ssa Claudia Vian Psicologo a Mirano

49 Risposte

50 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2016

Caro Andrea
ognuno di noi può avere un "angolino" intimo solo per sè e non è assolutamente necessario che si debba raccontare tutto e proprio in dettaglio quello che ci è successo.
Comprendo il il tuo bisogno di apertura e di voler comunicare sinceramente con questa ragazza che ami, però, ti ripeto non c'è motivo di sentirsi in colpa se ci son cose che non senti di dire.
Forse tu stesso stai esagerando la portata di quello che ritieni essere qualcosa di cui vergognarti...potrebbe essere che non sia nemmeno così grave come ti sembra, tuttavia , mi ripeto ancora: solo tu puoi sapere come e quando e se dirlo.
Non sentirtene in obbligo.
Un caro saluto
Dott. SilvanaCeccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6941 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2016

Caro Andrea,
Le cose vanno fatte con equilibrio e con i giusti tempi.
Quando si è in copia bisogna trovare un giusto equilibrio tra i propri spazi personali e la vita di copia. Non necessariamente tutto va detto, e' lecito avere uno spazio privato. Non so in cosa consiste il suo passato e non capisco perché si senta in obbligo di condividere con la sua ragazza. In linea generale si dovrebbero condividere, nel rispetto dei tempi, quelle informazioni che possono influenzare la relazione, non necessariamente si deve condividere tutto.
Altro aspetto e' la gradualità, le relazioni si costruiscono piano piano e piano piano aumenta l'intimità e la confidenza, bisogna rispettare i tempi del proprio cuore.
Detto questo, mi chiedo da dove venga questo forte necessita di condividere tutto subito? A che bisogni profondi risponde questa esigenza?
Io credo che con l'aiuto di uno psicoterapeuta psicodinamico lei possa capire tutto ciò.
Mazzini Monica
Psicologa psicoterapeuta

Studio di Psicologia Franciacorta - Monica Mazzini Psicologo a Provaglio d'Iseo

12 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte