Ossessione: come liberarsi - PARTE 2: Si può parlare di tradimento?

Inviata da gloria · 11 set 2015 Disturbo ossessivo compulsivo

Ringrazio subito di cuore i medici che hanno risposto alla mia domanda del 9 settembre, sia per la gentilezza sia per le risposte esaurienti che ho ricevuto da ognuno di loro. un dubbio però mi attanaglia dopo alcune risposte che ho ricevuto: è già classificato come tradimento il rapporto sessuale che il mio compagno ha avuto con la sua amica due giorni dopo avermi conosciuta? Vorrei ribadire che dopo quella volta e soprattutto dopo esserci fidanzati non ha mai più avuto rapporti con altre ragazze e che a parte qualche messaggio di saluti non ha più sentito né visto nemmeno lei. E aggiungo anche che sì, io ne soffro già da tre anni. Buona giornata e grazie se vorrete rispondere di nuovo a una mia domanda.
Gloria

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 SET 2015

Gentile Gloria,
lei si ostina a voler dare importanza a quell'episodio di tre anni fa avvenuto due giorni dopo che il suo ragazzo ha conosciuto lei e che non si è più ripetuto.
Perchè questa cosa è così importante per lei e ogni quanto tempo ci pensa da tre anni a questa parte? Cosa vuole fare adesso? Vuole mettergli una multa o vuole rompere il fidanzamento? Oppure si ritiene una persona alla quale questa cosa non poteva e non doveva capitare?
Suppongo che questo tratto di rigidità non sia l'unico nella sua personalità e, se è così, le suggerisco di prendere in considerazione l'idea di avvalersi di un sostegno psicologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 SET 2015

Gentile Gloria,
non è tanto importante l'etichetta attribuibile all'episodio e al comportamento del suo fidanzato quanto il significato, il valore ed il peso che lei attribuisce...solo questo tipo di riflessione le consentirà di uscire da questa situazione e dinamica. Da sola non può farlo...si conceda la possibilità di un percorso psicologico e quindi di uno spazio di ascolto non giudicante nel quale riflettere su di sè , sulla sua relazione, sull'episodio e sulle ripercussioni.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1038 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 SET 2015

Ok, pariamo di 2 giorni dopo averla conosciuta...? Solo di questo?

Se si, Le chiedo:

- Quanto era profondo il rapporto che avevate in quel momento?
- Cosa lui sapeva di Lei, cioè di chi è Lei, cosa fa, che tipo di persona è, quanto lui poteva fidarsi di Lei, ecc...?
- Quante e che tipo di esperienze avevate condiviso fino a quel momento?

Sa, ci sono presone che in due ore condividono tantissimo e gente che in 20 anni a malapena si saluta.

Il tempo, quindi, non può essere il metro che cerca.

Il metro che cerca, per rassicurarsi e capire se può fidarsi, sono le esperienze vissute. È da lì che parte la conoscenza dell'altro.
Poi, non credo che nessun altro, oltre Lei e il suo compagno, possa "classificare" il tradimento, se davvero c'è stato, visto che non ha vissuto la vostra storia.

Le consiglio una seduta con uno psicologo per dipanare i suoi dubbi.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Psicologo a Ardea

197 Risposte

257 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2015

Gentile Gloria
non ho risposto alla sua domanda del 9 settembre perchè ho trovato le risposte dei miei colleghi pertinenti ed esaurienti, per cui mi sarei solo ripetuta. Tuttavia questa volta mi sento stimolata a dirle la mia perchè ho avuto l'impressione che lei si sia messa in un pozzo senza fondo di interrogativi che hanno il solo effetto di farle male! Come se girasse e rigirasse il coltello nella piaga quando ciò che andrebbe fatto sarebbe di medicare la ferita e farla guarire!
Non è facile definire che cosa sia un "tradimento": molto dipende da come viene vissuto all'interno della coppia. Come l'ha vissuto colui o colei che l'ha messo in atto, come l'ha vissuto colui/colei che ne è venuto a conoscenza.
Il suo ragazzo non lo considera eccessivamente importante, per cui per lui non si è trattato di tradimento. Ma lei si è fissata su questo punto. Secondo me l'accaduto le ha riaperto ferite antiche non superate che hanno a che fare con la tematica "tradimento". E' per quello che soffre, credo. Il suo ragazzo mi sembra messo sul banco degli imputati al posto di altri. Questa è la mia impressione, ovviamente.
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania D'Antuono

Dott.ssa Anna Stefania D'antuono Psicologo a Venezia

141 Risposte

478 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2015

Cara Gloria,
poteri risponderle che, non, non si tratta di tradijmento dato che la vostra relazione d'amore non era iniziata ufficialmente.
Tuttavia, le chiedo, per lei è stato un tradimento? La questione si gioca tutta qui, ossia su quello che è stato, per lei quell'episodio.

Noto che dare un senso a quel fatto per lei davvero importante. Valuti la possibilità di una consulenza psicologica. Potrebbe offrirle gli strumenti per fare chiarezza.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2064 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte