Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ossessione: come liberarsi

Inviata da gloria il 9 set 2015 Disturbo ossessivo compulsivo

Da tre anni sto con un ragazzo che ho conosciuto su facebook, ci siamo visti un venerdì sera e anche se nn è successo nulla c'è stata cmq una forte empatia. Solo che due giorni dopo è uscito con una sua amica e c'ha fatto sesso. Un paio di mesi dopo quando già eravamo insieme mi ha raccontato questa cosa che x me è diventata un'ossessione e non riesco a superarla. Vorrei un vostro consiglio su come superare questa cosa e se secondo voi ha sbagliato lui o se la sto facendo io troppo tragica.
Grazie buona giornata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Gloria,
lei dice che sta con questo ragazzo da tre anni e che un paio di mesi dopo l'inizio del vostro rapporto lui ha confessato che due giorni dopo aver conosciuto lei ha avuto quell'incontro sessuale con una sua amica.
Ci sarebbe da chiarire se questo pensiero ossessivo lei ce l'ha da allora, cioè da tre anni a questa parte oppure le sta insorgendo solo adesso. Ad ogni modo credo che sarebbe più rilevante sapere se in questi tre anni lui ha continuato ad avere contatti anche con quella persona o se quello è stato un episodio unico.
In quest'ultimo caso credo che non valga la pena di drammatizzare più di tanto, prima perchè ormai è andata così e non si può tornare indietro e secondo perchè all'epoca del fatto lei era ancora quasi una sconosciuta avendola incontrata una sola volta.
Se le cose stanno così e se lui da allora in poi si è sempre comportato bene, le suggerirei di non dare peso a quell'evento.
Se invece lei, nonostante la sua buona volontà non riesce proprio a fare a meno di pensarci e questo pensiero si impone in modo insistente ed intrusivo con continuità nella sua mente sarà il caso di consultare uno psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6616 Risposte

18528 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gloria,
come mai il suo ragazzo ha sentito il bisogno di raccontarle questo episodio accaduto quando ancora non stavate assieme?
E come mai è ossessionata da questo? di certo non può essere considerato un tradimento visto che vi eravate appena conosciuti quindi ciò che l'ha ferita è da ricercarsi altrove, forse in quella empatia che aveva percepito al vostro primo incontro. Probabilmente è questo che è stato tradito: quel momento di condivisione e accoglienza reciproca che forse ha dato avvio al processo di idealizzazione, forse è stato tradito quel ricordo e l'idea dell'inizio della vostra relazione.
Valuti se è il caso di parlarne col suo ragazzo, se ritiene che possa comprendere e accogliere il suo sentire, per togliere forza a questo pensiero ossessivo.
Un saluto

dott.ssa Lucia Rinaldi
Roma

Lucia Rinaldi Psicologo a Roma

91 Risposte

153 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gloria,
mi sembra di capire che il suo ragazzo le ha confessato questa situazione in un momento in cui voi non eravate insieme e quindi mi pare che sia stato sincero. Ora lei deve capire se è disposta ad accettare quello che è accaduto oppure questo non rientra nei suoi valori. L'ossessione è il ripetersi involontario di un pensiero, e esistono diverse modalità per affrontare tali pensieri. Ma solo se deciderà di restare con questo ragazzo.
Dott.ssa Alessandra Monticone

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

179 Risposte

72 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Gloria,
penso che scoprire un tradimento sia una cosa dolorosa ma come riferisce il mio collega giustamente lui ha scelto lei. Se può cerchi di perdonarlo, se le sembra il caso; il perdono ha un valore catartico notevole, lo so che sembra impossibile ma è così se se la sente. Le invio tanti auguri e un caro saluto.

Dott.ssa Tabarelli de Fatis Marzia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Gloria,
il sapere la verità su un tradimento passato deve essere stato molto doloroso e, come dice il mio collega, giustamente lui ha scelto lei. Cerchi o faccia in modo di perdonarlo se le sembra il caso. Il perdono molte volte lenisce queste ossessioni che sono disturbanti e portano tanto dolore. Le faccio tanti auguri e le invio un caro saluto.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gloria,
io per un pregiudizio mio personale, le dico subito che le storie nate su facebook mi lasciano sempre perplesso. In un solo incontro lei dice che è nata subito una forte empatia. Mi permetta di dubitarne. Due persone non si conoscono bene neanche dopo trenta anni di convivenza e le parlo per esperienza di vita e personale. Ha fatto subito sesso con una sua amica. Cosa vuole che le dica? Io non esprimo giudizi, non è questo il mio compito e non posso farlo come psicologo. Non le dirò pertanto se lui ha sbagliato, ma il consiglio che do a lei è questo: guardi bene dentro di sé e cerchi di capire cosa prova veramente per questa persona; valuti lei se il fatto commesso da questo ragazzo è solo l'inizio di una serie di tradimenti o una cosa occasionale e soprattutto se per lei riveste una importanza tale da minare la fiducia che ha in questa persona. Sono tutti quesiti a cui lei sola può dare una risposta. Se da sola non è in grado il mio consiglio finale è di richiedere una consulenza psicologica per un sostegno. Un saluto affettuoso.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

96 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gloria,
se lei sente che non riesce a lasciare andare questo pensiero - lasciarlo andare significa decidere dentro di sè che quello che vale davvero è la sua relazione esclusiva con il suo ragazzo e non i timori dettati dai dubbi - è il caso di riflettere sia sulla relazione con lui, sia sulla necessità di lavorare su quello che questo episodio ha elicitato in lei e questo è possibile farlo all'interno di un percorso di psicoterapia ad impostazione psicodinamica. A che serve dirsi che è lei che la sta facendo tragica se lei sente che ci sta male? Non è forse il caso di indagare perchè ci sta così male? E non è neanche cosi scontata la risposta...
Resto a sua disposizione se lo desidera.
Saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2795 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio dott.fiore da tre anni ho questo pensiero e no non ha più avuto contatti con lei se non per auguri di compleanno o di natale.Questo volevo specificarlo.La ringrazio per il suo interesse

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Certamente la confessione del tuo ragazzo è stato un gesto destabilizzante . Che spiegazioni hai chiesto ? Come ti è sembrato lui dopo ? Come ti sei sentita tu ?Hai avuto modo di approfondire l'argomento o hai fatto finta di niente come se fosse una cosa nrmale ? Hai avuto modo di mostrargli la tua rabbia ? Credo che il tuo pensiero fisso sia legato ad una incomprensione del perchè dell'agito del tuo attuale ragazzo . E credo che senza una siegazione plausibile e senza una giustificazione di quell'azione tu sia rimasta ferita da quel tradimento che ti ha resa insicura .
Penso che in questo modo tu ti senta più debole nei suoi confronti meno sicura di lui e con meno fiducia nei suoi confronti.
Io ti consiglio di parlarne con lui mettendo in evidenza come ti senti nei suoi confronti e , sempre che l'argomento non sia un tabù , cercare di rinnovare la fiducia in lui senza covare sospetti su altre possibili storie

Dott. Giacomo Sella Psicologo a Roma

59 Risposte

70 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Gloria, l'unica cosa che conta è questa: come stai adesso col tuo ragazzo? Cioè quando siete insieme state bene? Se la risposta è affermativa puoi lasciarti alle spalle quell'episodio e goderti pienamente il tuo rapporto di coppia.

cordiali saluti
dott. Alessandro Bertocchi

Dott. Alessandro Bertocchi Psicologo a Bentivoglio

93 Risposte

132 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gloria
chiaramente come lei ipotizza "sta facendo troppo la tragica"!
Pensare ancora a questo episodio è un pò indice di una sua profonda insicurezza che ha trovato questo "aggancio" per esprimersi.
Oppure lei esprime insoddisfazione verso di lui trovando motivi di "accusa" e scontento e questo episodio fisso nella sua mente è un modo per mettere un punto oscuro nella relazione.
Sotto credo ci sia anche un forte perfezionismo che le fa vedere come minacciosa qualunque cosa che non rientra nello schema che lei ha in mente.
Mi sbaglio?
Cordiali saluti Dott. Silvana Ceccucci Psicologa-Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6744 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Gloria,
quell'episodio potrebbe averla indotta a pensare di non essere unica e speciale e di essere sostituibile. In realtà, se osserviamo bene i fatti, il suo ragazzo, non appena è divenuto consapevole dell'importanza della vostra storia, ha scelto di raccontarle l'accaduto.

Non si occupi di decidere chi sia nel giusto tra voi, non le serve per stare meglio. Potrebbe esserle più utile riflettere sul significato che attribuisce a quell'evento e cosa succederebbe se scegliesse di rimetterlo al suo posto, nel passato.

Il rimuginio le guasta i momenti presenti e le potrebbe impedire di godere appieno della sua storia d'amore. Ricordi che lui la ha scelta.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2025 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78400

Risposte