Orientamento psicologico per guarigione dalla violenza

Inviata da Valentina Amato Barbieri · 12 apr 2021

Buonasera,
vorrei provare a guarire dal mio passato.
Vorrei dimenticare la violenza fisica e psicologica che invece continuo a ripercorrere e, per quella psicologia, a lasciar perdurare.
Vorrei superare i lutti, 4, una volta per tutte ed imparare a diventare forte, consapevole di me e serena.
Ma non so come fare nè da dove partire. Ho fatto counseling per circa due anni, ho fatto dei miglioramenti, ma poi mi sono ribloccata.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 APR 2021

Cara Joker,
non deve essere semplice convivere con questo carico emotivo, fatto di pesanti esperienze pregresse.
Mi sento di dirle che la psicoterapia può davvero aiutarla nell'elaborazione di tali eventi.
Valuti l'idea di affidarsi ad un professionista che la guidi in questo momento in modo da ritrovare una nuova prospettiva di benessere che tanto merita.
Scelga con cura lo specialista, e si affidi a quello/a che ritiene possa essere più affine alle sue esigenze e bisogni. Rifletta anche su se stessa e sulla motivazione nell'intraprendere questo percorso coraggioso ma allo stesso tempo meraviglioso.
Resto a disposizione e le auguro il meglio,
Dott.ssa Monteleone (disponibile anche per terapia online)

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

249 Risposte

153 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Gentilissima, vorrei approfittare per fare un'importantissima precisazione. Purtroppo c'è un'assoluta confusione tra i vari percorsi e questo, fa sì che le persone che hanno un disagio si rivolgano a professionisti che non hanno le competenze adeguate per aiutarli. Le suggerisco di intraprendere un percorso con uno Psicoterapeuta che è una figura professionale completamente diversa dal Counselor. Potrei suggerirle un Terapeuta EMDR, ma ritengo che qualsiasi approccio psicoterapeutico possa aiutarla ad uscire dalla sua sofferenza. Glielo auguro di cuore e resto a disposizione per eventuali approfondimenti. Dott.ssa Daniela Noccioli. Psicologa- Psicoterapeuta ad approccio Sistemico Relazionale- Terapeuta EMDR.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

275 Risposte

138 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Cara, le sue poche righe sono dense di sofferenza e prima di tutto le voglio esprimere la mia vicinanza.
La violenza fisica e psicologica sono esperienze traumatiche che lasciano segni profondi, i lutti sono eventi dolorosi che, però, si possono accettare ed elaborare.
Mi colpisce in modo positivo il suo prossimo di "imparare a diventare forte, consapevole di me e serena" ci vedo tanta forza, tanto amore per sè stessa, tanta determinazione, tanto coraggio, tanto rispetto per sè stessa ... la sostengo in questo proposito!
Mi permetto di dirle che il counseling, sebbene possa essere un ottimo percorso, non può essere sufficiente per darle l'aiuto che cerca e di cui ha bisogno, la strada che le consiglio è una psicoterapia, mi sento di dirle che al di là dell'orientamento teorico del/della terapeuta, la cosa importante è che lei trovi un/una professionista con cui instaurare una buona alleanza terapeutica.
Potrebbe iniziare a prendere qualche appuntamento on line per conoscere qualche professionista e scegliere la persona con cui iniziare un percorso di guarigione dell'anima.
Le auguro ogni bene!

Dr.ssa Erika Conti Psicologo a Savona

81 Risposte

92 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Gentile Joker,
purtroppo le perdite ed i lutti fanno parte del percorso della vita di ognuno di noi.
Le violenze invece sono momenti che non dovrebbero far parte delle vita di una persona quindi molto più difficili da elaborare e lasciare andare.
Si intuisce dal poco che scrive la sofferenza che tutto ciò le ha creato e le crea e il consiglio è quello di trovare un professionista con il quale riuscire a ripercorrere tutto quanto successo in un posto sicuro, protetto in cui sentirsi accolta e non giudicata per cercare di ritrovare una serenità che le faccia riabbracciare la vita e le permetta di riprendere il suo percorso in maniera più consapevole.
Gentile Giob96,
dal suo racconto si percepisce appena la sua sofferenza e quella che penso le abbia causato e le stia causando questo rapporto non chiaro.
Da quello che racconta sembra che il suo lui non sia molto coinvolto nella relazione quello però su cui lavorerei con lei è cercare di capire la sua fatica, il suo bisogno di mantenere questo rapporto che, dalle poche righe, non sembra appagante ne arricchente.
Quello che le consiglio è di rivolgersi a qualcuno che la aiuti a fare maggiore chiarezza e che le faccia trovare quelle risorse che lei sicuramente ha per poter affrontare e definire questa situazione "limbica" che non le permette di andare avanti.
Un abbraccio
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

705 Risposte

204 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Salve gentile Joker. Le sono vicina per cio che condivide con noi e capisco come non debba essere facile. La violenza, di qualsiasi genere essa sia, lascia dei dolori e delle insicurezze che possono fare male anche a distanza di tempo. Gli eventi accaduti non possono purtroppo essere cancellati ma, come lei stessa dice, si può pensare di "guarire dal passato", elaborando e accettando ciò che successo, facendo si che non si riperquota troppo su comportamenti pensieri ed emozioni del presente. Le consiglio un percorso psicologico che possa aiutarla a elaborare i suoi dolori ed accoglierli con gentilezza, facendo si però che si ricollochino nel passato. Le auguro una buona giornata e resto dispinibile anche in privato se dovesse avere bisogno di ulteriori informazioni. Saluti dott.ssa Laura Paniccià

Dott.ssa. Laura Paniccià Psicologo a Porto Sant'Elpidio

115 Risposte

47 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2021

Gentile,

è fondamentale la sua già presente consapevolezza e spinta a voler uscire una volta per tutte dal suo dolore. Ce la può fare ed è possibile partire prima di tutto da una terapia sistemico-familiare, la quale la potrà aiutare ad approfondire il problema alla luce dei suoi rapporti familiari, amicali, sentimentali e lavorativi.
Dimenticare la violenza fisica e psicologica che ha subito è impossibile, ma con un aiuto professionale potrà invece imparare ad accettare e ad accogliere la sua sofferenza.
Rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

598 Risposte

197 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31250

domande

Risposte 107200

Risposte