Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ora pensa a voler stare da solo...

Inviata da Francesca il 28 gen 2016 Terapia di coppia

Salve sono Francesca, avevo già scritto circa 1 anno fa la mia storia "il mio ragazzo non riesce a accettare il mio passato"; durante questo anno ci sono stati alti e bassi ma siamo riusciti a placare la situazione, a discutere e fare l'amore. Tuttavia due giorni fa circa riiniziano tutti i discorsi e mi dice cose assurde come che non mi ama, che non gli piace una foto dove ci baciamo perché ha paura che se la veda qualche mio ex possa dire che mi ha scopato. Dopo tante ore di discussione non siamo rimasti a niente. Oggi decido di raggiungerlo a casa e abbiamo fatto l'amore, non protetto; appena torno a casa mia inizia una infinita discussione sulle preoccupazioni di una possibile gravidanza. Dopo averlo rassicurato mi dice che vuole stare solo per un pò di tempo, che non ha voglia di altre ragazze ma che ha proprio l'esigenza di stare da solo perché una ragazza impiega tempo, che forse siamo troppo piccoli e vorrebbe riprendere il nostro rapporto tra qualche anno e per adesso restare amici anche perché non vuole avere più rapporti... gli mettono troppa ansia. Dopo questo suo discorso io sono scoppiata perché anch io ho un cuore e accumulo accumulo poi ovviamente sbotto, e mi ha detto che comunque non era una posizione che stava prendendo ma solo una considerazione. Io so che lui non sta passando un bel periodo perché è bloccato all'università e solitamente era il primo della classe e perché i suoi hanno seri problemi. Io però non riesco a fare a meno di lui, lo amo troppo, e non so più come prenderlo. E oltretutto neanche la mia è una situazione facile.. ne a casa ne con me stessa perchí a furia di sentire tutte le cose che mi dice mi faccio complessi assurdi. Io davvero non so più che pensare.... ripeto lo amo tantissimo e ha tantissime qualità davvero... mi fa stare benissimo. È solo che ho tante di quelle fragilità da donna che sto male per tutto e devo essere sempre forte per tutti e due... ho bisogno di voi.. cercate di farmi capire cosa gli passa per la testa e cosa posso fare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Francesca,
nessuno dei professionisti che le scriverà potrà mai dirle cosa passa per la testa del suo ragazzo. Non è quella la funzione di uno psicologo. Se il suo fidanzato dovesse essere d'accordo potreste farvi aiutare da un terapeuta di coppia, altrimenti l'unica cosa che deve fare è rispettare la scelta del suo ragazzo.
Un caro saluto

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano - Agrate - San Donato M.se

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca
lei ama moltissimo questo ragazzo e però lui, da quanto lei ci racconta, ha dei problemi nella sfera sessuale, nel senso, che ci sono molti blocchi e molte paure da superare.
La cosa da fare è che lui possa affrontare questo suo disagio interiore e superarlo attraverso un percorso di psicoterapia individuale che gli servirà a comprendere l'origine di questi blocchi e di queste paure.
Bisogna che si impegni in questo senso; lei non può fare da psicoterapeuta al suo ragazzo.
Avere un dialogo è importante ma lei non può sfinirsi nel tentare di risolvere le problematiche di lui.
Questo è compito di uno psicoterapeuta.
Indichi al suo ragazzo questa via.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6721 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca,
mi sembra chiaro che se ha già scritto un anno fa presentando la stessa problematica, le strategie che lei ha messo in atto fino ad ora sono risultati inefficaci.
Ciò significa che, anziché chiedere a noi cosa possa passare per la testa del suo fidanzato, cosa per altro impossibile considerato che non consiste in questo il nostro lavoro (e ne approfitto per sfatare uno di questi miti, ahimè purtroppo ancora duro a morire, attorno alla nostra professione), mi sentirei di suggerirle un percorso di psicoterapia che le permetterà di occuparsi delle fragilità di cui scrive, permettendole un cammino di crescita e di maturazione personale. Al contempo, potrebbe essere utile per lei assecondare la richiesta di "pausa" da parte del suo fidanzato. Ciò favorirebbe non soltanto una riflessione in lui ma anche su lei stessa e sui suoi desideri più profondi.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa Saladino Luisa
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Saladino Luisa Psicologo a Monza

23 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca,
Lei sta correndo un rischio non banale. Sta rischiando di abbassare la sua autostima, di vedersi come l'eterna crocerossina che pensa solo ai problemi del suo ragazzo e di essere ferita costantemente senza che lui nemmeno se ne accorga.

Capire cosa "passa per la mente" del suo ragazzo, è importante, ma se le serve per continuare ad avere questo comportamento con lui e con se stessa, non l'aiuterà a migliorare la vostra relazione.
E non aiuterà nemmeno il suo ragazzo a superare le sue difficoltà personali e relazionali.

Penso che sia chiaro anche a Lei che il suo passato non c'entra nulla con i problemi del suo ragazzo.

Il consiglio che posso darle qui è:

- dire al suo ragazzo che le sue difficoltà relazionali possono essere risolte con l'aiuto di un professionista (psicoterapeuta);

- adottare un comportamento assertivo (l'assertività è farsi rispettare senza tuttavia prevaricare gli altri) con lui. In altre parole, tutelarsi e far capire all'altro che ci sta ferendo e che questo comportamento non è accettabile.

Se continua a cercare di rassicurare il suo ragazzo ogni volta che ha una crisi, rischia di non aiutarlo a cambiare.

Quando lui la ferisce dicendole che non l'ama, che una ragazza "impiega tempo" (come se fosse un impegno di studio o lavorativo), lui le sta mostrando la chiusura che vuole mettere in atto per non sentire le paure che prova.

Lei dovrebbe accettare il fatto che ha fatto e sta facendo l'impossibile per aiutarlo, ma che se questo aiuto si traduce nel fatto che il suo ragazzo continua a vedere solo se stesso e i suoi problemi, senza considerare che di fronte ha una persona in carne ed ossa, che gli vuole bene e che sta ferendo, non farà altro che incentivarlo a farlo ancora, senza accorgersi di cosa sta facendo.

Alcune tipologie di aiuto non possono provenire dalla fidanzata, ma devono essere fatte da professionisti. Lei è, tra l'altro, troppo coinvolta per vedere con chiarezza cosa sta accadendo.

Quello che può fare ora è adottare un comportamento assertivo, che aiuterà Lei a non diventare dipendente dalle oscillazioni d'umore degli altri, a farsi rispettare come persona, e aiuterà lui a rispettare gli altri, a cambiare e a capire che ha un problema. Finché Lei lo soccorrerà addossandosi colpe che non ha, lui non potrà rendersi conto di aver bisogno di aiuto.

Cordiali saluti.
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma.

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Psicologo a Ardea

197 Risposte

240 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca,
ritengo che tu abbia la consapevolezza che hai vicino un ragazzo ansioso ed insicuro e questo si evince già dal fatto che è geloso del tuo passato.
Queste ansie e queste fragilità sembrano "contagiare" anche te creandoti problemi e mettendoti in difficoltà.
Se lui dice che vuole stare da solo per un pò di tempo, io credo che dovresti concederglielo e accontentarlo.
Contemporaneamente dovresti occuparti e preoccuparti meno di lui e un pò più di te stessa per evitare un crescente sbilanciamento nel rapporto.
Puoi fare ciò iniziando un percorso di psicoterapia che nel tuo caso sarebbe un percorso di maturazione e crescita personale rafforzando la tua struttura di personalità con possibilità di un miglior equilibrio psicologico ed interazioni più assertive ed anche più valide da un punto di vista affettivo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6575 Risposte

18415 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte