Ora ho veramente toccato il fondo

Inviata da maria elena coppola · 18 feb 2016 Autostima

Buongiorno, gentili psicologi, sono di nuovo Maria Elena, la ragazza asperger che spesso scrive qui per cercare conforto.Sono circa le 5 del mattino ed io sono qui seduta davanti al pc a piangere e lamentarmi per il disastro di vita che ho,ho passato così tutta la notte. Intanto ci tengo a dire che nonostante so di essere asperger, sospetto anche di avere qualche altra cosa. Mi è capitato un fattaccio orribile, ma ci tengo a non essere giudicata, per favore.
Premetto che ero andata a fare uno stage come educatrice in un centro diurno per adulti disabili. Lì non mi sono trovata bene, mi annoiavo e ogni cosa erano rimproveri. Erano molto oppressive con me le altre educatrici. Anche se loro e mia mamma pensano di essere nel giusto, mia mamma mi ha detto che dovevano conoscermi meglio perché sanno che sono asperger ad avevano paura che potessi commettere qualche sciocchezza per questo ero controllata a vista. Dopo due giorni me ne sono andata ,era il mese scorso, ho covato la rabbia fino a quando non è esplosa nel peggiore dei modi ,le ho insultate pesantemente su facebook, arrivando a diffamarle e per questo ho sfiorato una denuncia.A casa è successo un macello e i miei non mi vogliono più vedere ,non mi vogliono più attorno.Comunque sono io che voglio andarmene dato che i miei genitori non si sono mai comportati come tali ,non si sono mai messi in discussione ,non hanno mai capito come mi sentivo,per ogni sciocchezza mi hanno sempre dato addosso ed maltrattandomi in ogni modo ,sono convinti di essere genitori perfetti ,si vantano di essere, a loro parere, i migliori genitori del mondo, si vantavano con i genitori delle mie compagne di liceo,non dicendolo in faccia a loro,ma dicendolo a me,quindi dietro le spalle addirittura, di essere superiori a loro solo perché sono laureati e di alto livello sociale. Una figlia come me ha sempre rovinato la loro reputazione. Poi, come se non bastassero i miei genitori, devo starmi attenti d'ora in poi visto e considerato che per una cavolata del genere mi denunciano. È arrivato Mussolini! Attentato al duce e quindi alto tradimento! Veramente non so più come fare, ho quasi perso l'appetito e mi sento distrutta,aiutatemi voi, per favore.
P.S. Vorrei lavorare con bambini ed adolescenti, ma il solo pensiero che abbiano genitori come i miei e per cavolate del genere ci passano i guai, mi terrorizza. Grazie della pazienza e dell'attenzione.Cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 FEB 2016

Cara Maria Elena
può capitare, come capita a te, di vivere con genitori che non solo non ti approvano, ma sembrano avere idee completamente diverse dalle tue e modi di fare molto lontani da te e da quello di cui tu avresti bisogno.
Però, a mio parere, non dovresti lasciarti prendere dalla disperazione, ma utilizzare le tue risorse interiori e le tue capacità mentali per renderti emotivamente stabile e "schermarti" da urti e da divergenze.
Cerca di darti degli obiettivi importanti sul piano della tua evoluzione come persona, in modo che, le acquisizioni che farai ti saranno utili in un lavoro.
Lavoro che dovrebbe essere per te il raggiungimento di un obiettivo importante, a cui, non devi persare in modo astratto ma preparartici anche attraverso il superamento di queste difficoltà coi tuoi genitori.
Utilizzare quello che ti fa soffrire per qualcosa di positivo, non ti sembra una bella cosa?
Un caro saluto
Forza e sempre avanti!
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 FEB 2016

Maria Elena buona sera,
Da quello che scrive Le suggerisco anche io di provare a chiedere un supporto. La Sua mi sembra una situazione estremamente delicata, e in ogni caso una diagnosi così importante richiederebbe un supporto psicologico, direi anche per la famiglia. Ma pensiamo per piccoli "grandi" obiettivi. Provi Lei intanto a cercare un aiuto per sè, ad es. tramite la asl (consultorio o csm), con cui poter esplorare queste emozioni.
In bocca al lupo.
S. C.

Maria Stella Cerchia Psicologo a Guidonia Montecelio

8 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Gentile Maria Elena,
da quello che ha scritto mi sembra di aver capito che Lei provi una profonda rabbia nei confronti delle persone che le stanno attorno, specialmente verso i suoi genitori dai quali si sente giudicata. Probabilmente non si sente capita e pensa di essere "vista" e quindi identificata con l'Asperger e non come persone intera, con pensieri, emozioni, speranze, desideri, etc..
Le consiglio un percorso con un professionista per risalire alle ragioni della sua rabbia e per una valorizzazione di sé stessa.
Anche se le è stata fatta una diagnosi si Asperger, questa non deve condizionare la qualità della sua vita.

Cordialmente
dott.ssa Debora Ravasio, pisolo-psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Ravasio Debora Psicologo a Bergamo

15 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29600

domande

Risposte 100800

Risposte