Omosessualità e amici, mi sento inadeguato e ferito

Inviata da Francesco il 14 mag 2015 Omosessualità

Ho 18 anni e mi sento attratto sia da maschi che da femmine, anche se con queste trovo generalmente più difficile stabilire un rapporto di fidanzamento. Mesi fa mi sono innamorato di uno dei miei più cari amici, che ancora non sapeva della mia bisessualità. Gli ho detto prima del mio orientamento, e qualche mese dopo mi sono anche dichiarato. Dopo qualche tempo, superate le diffidenze iniziali, pensavo di aver costruito un buon rapporto di amicizia (perché più in là non potevo andare) quando, senza che me lo dicesse, il mio amico cominciò a uscire con la ragazza che mi veniva dietro, alla quale peraltro avevo rivelato il mio orientamento sessuale, per darle una ragione solida del mio rifiuto; lei, invece che rispettare il segreto che le avevo imposto, lo aveva detto a una sua amica e per questo avevo troncato i rapporti. Mi sono sentito tradito dal mio amico che invece che starmi accanto in quel momento difficile ha preferito lei, cominciando anche ad evitare tutti i momenti che eravamo soliti condividere. Il fatto è che sia la ragazza che lui erano miei carissimi amici e, lui per superficialità, lei per cattiveria -aveva saputo che lui mi piaceva e ha approfittato della situazione per farmi soffrire-,mi hanno molto deluso fino a farmi dubitare della mia capacità nel costruire rapporti. Mi sono trovato improvvisamente solo e ferito, e ci ho messo parecchio tempo a recuperare. Ora loro sono insieme e io sto cercando di ricostruire tutto da capo. Temo però che quando la loro relazione si sviluppi anche su un piano sessuale io non riesca più a reggere, anche perché in questo campo mi sento estremamente inadeguato, complice anche uno sviluppo un po' tardivo. Cosa devo fare per sentirmi bene con me stesso? Sono comunque obbligato a frequentare queste persone, come posso sopportare la situazione?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Francesco
ti comprendo molto bene nel tuo dolore e nella sensazione di essere stato abbandonato da entrambe. Pure la tua situazione complessa sotto gli aspetti sentimentali e sessuali richiede da parte tua e da parte di altri (in relazione con te) una sensibilità speciale e la capacità di agire comportamenti adatti.
Questa sensibilità non sempre la troverai. Non l'hai trovata con questi che erano tuoi amici e che, pur nascendo qualcosa tra loro, potevano comunque esserti vicini e avere comportamenti diversi da come è stato.
Che vuoi farci? Le persone sono come sono! Alla fine bisogna accettarle così.
Sviluppa anche attraverso le delusioni la tua forza interiore e mantieniti in atteggiamento dignitoso anche se ferito.
Qualora ci sia uno sviluppo di contatto sessuale tra i due non lasciartene influenzare troppo in modo emotivo.
Loro avevano entrambe una relazione di amicizia speciale con te e, superficialmente, l'hanno persa. Seppure la loro relazione andrà avanti (o forse no, consumandosi in fretta) magari rimpiangeranno di averti perso come amico.
Ultima cosa: non dubitare della tua capacità di amare e di riuscire a stabilire relazioni importanti. La tua sensibilità e la tua capacità d'amare troverà certo un corrispettivo adatto, però datti tempo e non voler affrettare le cose.
Svuiluppa la pazienza che è una capacità nobile della mente che ti sarà molto utile con le persone e nell'attesa di un amore importante per te.
Un caro augurio
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6694 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco,
capisco perfettamente i dubbi e le emozioni che l'affrontare questa situazione può generare. è una situazione complessa perchè la coinvolge e le richiede investimento a più livelli. Da un lato è protagonista di un percorso di crescita, di definizione di sè, dei propri bisogni ed interessi e dall'altro si trova a misurarsi e a gestire relazioni interpersonali significative ed importanti. Tutto questo insieme e non è affatto facile.
Venendo alle sue domande...
...conoscere e stare bene con sè stessi è un obiettivo che tutti ci prefiggiamo e che richiede tempo, energie, pazienza. In questo potrebbe esserle utile un percorso psicologico, in un contesto costruito ad hoc avrebbe la possibilità di mettere in campo i vari aspetti di sè e dare loro una forma coerente
...per quanto concerne i suoi amici nessuno le impone di mantenere un legame...provi a fermarsi a riflettere su quanto siano per lei importanti, quanto l'accaduto possa avere compromesso il vostro legame, quanto il consolidarsi di una relazione tra loro possa incidere sul suo stare bene con loro...e alla luce delle risposte che si darà prenda la decisione che la farà stare meglio
Cordiali saluti

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1029 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ascolta stai parlando di altre persone. Come fanno altre persone ad avere il Potere di farti stare male? Se ci pensi non lo hanno a meno che tu non ti dica qualcosa ovvero che le tue scelte hanno un peso talmente importante da decidere anche quelle altrui. Nella realtà la tua Amica è attratta dal Tuo Amico. Punto. E tu sei attratto da Entrambi. Il senso di dire che queste persone non possano desiderarsi quale sarebbe? Ognuno è libero di fare ciò che desidera. Il punto a mio avviso sta nella convinzione in cui senti e credi ovvero che queste persone stanno insieme per dispetto nei tuoi confronti. Non piaci. E quindi? Lo sentivi sicuramente per cui che senso aveva dichiararsi, parlarne con un'Amica e poi perché solo? Sei con Te stesso! Hai detto niente. Essere non se stesso è un'esperienza bellissima che ti permette di percepire che le persone hanno potere su di Te solo se tu decidi, tramite Generalizzazioni di dargliene. Nel Tuo caso la generalizzazione: io ho io potere di far star bene o male il prossimo. Non è vero! Ognuno si autodetermina come vuole e non sarà la tua Bisessualità a decidere del Sentire altrui.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

gent.mo Francesco, la delusione che stai vivendo è molto comprensibile, poichè ti senti tradito da quelli che consideravi essere tuoi amici e punti di riferimento ai quali avevi scelto di confidare ciò che provavi. Riterrei opportuno sia per affrontare questa delusione ma soprattutto per chiarirti circa quella che definisci "bisessualità" parlarne
con un terapeuta specializzato in sessuologia.
Molti auguri.

Studio Medico In Trastevere Psicologo a Roma

20 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco,
sei certo che la ragazza l'abbia fatto per cattiveria e non piuttosto per orgoglio ferito dal tuo allontanamento?
Ognuno ha i suoi tempi e le sue opportunità; è più importante che tu incontri una persona con cui stare bene, anche se non è nell'immediato, che chiarisca a te stesso la tua strada e ti impegni per perseguirla. cordiali slauti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Francesco,
ti sento in una fase molto delicata per poter utilizzare delle 'etichette' e pertanto ritengo che tu abbia bisogno, per un breve periodo, di una guida psicologica con cui confrontarti.
Per il momento, finché non trovi qualche mio/a collega della tua zona, io mi rendo disponibile.
Questo incidente di percorso non deve continuare ad assorbire la tua attenzione, che ora va focalizzata tutta su te stesso e sulle successive relazioni, senza pensare ma seguendo le tue sensazioni. Un caro saluto
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Francesco,
in mezzo ad alcune domande di facile risoluzione c'è una domandona complessa. Partendo dalle più semplici, anche se semplice non sarà adeguarsi, direi che puoi fare poco se fra questi due tuoi amici scocca una relazione sessuale e, d'altra parte, tu non sei ovviamente obbligato a frequentarli se ti senti infastidito o se senti che la tua fiducia è stata tradita. Relativamente al sentirti bene con te stesso (a meno che la questione non si riduca alla circostanza specifica) direi che questa è la ricerca che ti impegnerà tutta la vita, così come impegna noi, cioé essere quello che siamo cercando di controbilanciare i compromessi. Può essere che tu in futuro possa vivere ancora queste situazioni sentimentale ingarbugliate ma, col tempo, imparerai a padroneggiarle meglio e a selezionare con più più puntualità i vari partner.
E tutto questo dovendo portare qualcosa ma non dovendo SOPPORTARE nulla!

cari saluti
Dott. Alessandro Pedrazzi

Alessandro Pedrazzi Psicologo a Milano

54 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco, noto con piacere che nonostante tutto hai le idee chiare sul tuo orientamento sessuale, questo è positivo. Non mi sembra altrettanto positivo però il fatto che ti fai influenzare dalle "chiacchiere" e dai pettegolezzi di terze persone. Un consiglio che mi sento di dare è di non porti troppe domande, nè sul tuo comportamento futuro, nè sul giudizio degli altri. Vivi la vita come capita, con gioia e serenità. Un caro saluto, Giuseppe

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Omosessualità

Vedere più psicologi specializzati in Omosessualità

Altre domande su Omosessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte