Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ogni volta che litigo con il mio ragazzo lui ha un attacco di panico

Inviata da Anonima il 25 mag 2017 Terapia di coppia

Ciao a tutti mi servirebbe un vostro consiglio.Il mio ragazzo ha sofferto molto per attacchi di panico, ha 23 anni, ora continua ad averli solo in situazioni in cui è sotto pressione.Ad esempio ultimamente li ha spesso quando litighiamo, ogni volta che litighiamo seriamente per qualcosa inizia a stare male ed ha un attacco.Io non so come comportarmi a riguardo, devo stare attenta a come ci litigo ? Dovrei evitare di litigare? Cosa dovrei fare per far si che non arriva ad averli ad ogni litigio ? Questa cosa mi preoccupa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera Anonima64, le sconsiglio vivamente di evitare le litigate perché questo potrebbe essere un rinforzo agli attacchi di panico del suo ragazzo. Mi spiego meglio, se una nostra reazione (nel caso del suo fidanzato gli attacchi di panico) ad un conflitto, ad una situazione stressante (litigata, esame, ecc.) ci fa ottenere un risultato (evitare il conflitto, avere ragione, ottenere ciò che vogliamo) continueremo inconsapevolmente a ripeterla. Quindi se con gli attacchi di panico il suo fidanzato ottiene tranquillità, di evitare conflitti e situazioni stressanti non imparerà ad affrontarle ma continuerà ad avere gli attacchi di panico. Lei non deve fare proprio niente per evitare gli questi attacchi, piuttosto dovrebbe essere lui a rivolgersi, visto che stanno aumentando, a qualche professionista che può aiutarlo a imparare ad affrontare le situazioni stressanti in maniera più adattiva. Sperando di esserle stata utile rimango a sua disposizione per ulteriori domande. Cordiali saluti

Claudia Guerra

Dott.ssa Guerra Claudia Psicologo a Carugo

15 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Anonima,
l'attacco di panico è molto faticoso da gestire, sia per chi lo prova sulla prova pelle, sia per chi è accanto. E il confronto all'interno della coppia è indispensabile: il confronto, non il litigio. bisognerebbe quindi specificare meglio quali sono le occasioni in cui esso si scatena, e quale è il vostro modo di litigare. Ad ogni litigio viene messa in discussione la vostra coppia? Il confronto serve a trovare punti di mediazione e di incontro, a chiarire l'uno all'altro la propria posizione. Se invece viene utilizzato solo per sottolineare mancate conferme, mancati comportamenti e inadeguatezze allora il litigio è solo un modo per sottolineare in modo irrevocabile ciò che non funziona e mettere in discussione l'esistenza futura della coppia.
a disposizione per ulteriori chiarimenti,
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20300

domande

Risposte 80000

Risposte