Nuovo relazione dopo lutto

Inviata da Maria · 19 ago 2020

Da 2 anni sono vedova , ero morbosamente legata a mio marito che ho assisto con dedizione a casa( volevo restasse nel suo ambiente,di unz malattia irreversibile) mi è spirato tra le braccia......e con tanta fatica ho cercato di andare avanti. Nel mio percorso è apparsa una persona con il quale da pochi mesi sto riprovando , ma penso, parlo e ricordo sempre mio marito. Ho paura di illudere la personz che mi sta accanto con pazienza....e mi chiedo stò sbagliando? Dovrei ritornare sola e superare un lutto che dura da piu di 2 anni?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 AGO 2020

Gentile Maria,
è spiacevole la situazione che ha vissuto e totalmente comprensibile nonchè condivisibile il suo dolore ma qualunque lutto dovrebbe essere elaborato e per questo due anni sono in genere un periodo più che sufficiente.
Ora lei dovrebbe scegliere tra annullarsi continuando a vivere esclusivamente nel e per il ricordo di suo marito oppure concedersi la possibilità di riprendere in mano la sua vita e andare avanti aprendosi a nuove esperienze emozionali.
Un percorso di psicoterapia può aiutarla nel prendere questa decisione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7528 Risposte

21070 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 AGO 2020

Cara Maria,
elaborare una perdita è un processo lungo e faticoso, non necessariamente lineare. Attualmente lei ha una nuova opportunità, e allo stesso tempo forse prova ricordi ed emozioni contrastanti. Non rinunci alla vita, è unica e preziosa...si prenda cura di se attraverso un dono d’amore in primis con se stessa. Uno spazio d’ascolto, potrebbe aiutarla a rafforzarsi e proseguire il suo cammino di vita...
I miei migliori auguri
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2768 Risposte

2312 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 AGO 2020

Gentile Maria,
il dolore di fronte ad una perdita è inevitabile e superare un lutto è un processo che richiede tempo. Alcune persone, poi, necessitano di un tempo più lungo per abituarsi all'idea che quella persona non ci sia più. Il desiderio di vivere un'altra relazione è naturale. Nel suo caso si accompagna ad emozioni contrastanti legate al bisogno di ricordare suo marito e al tempo stesso di continuare a vivere e sentirsi amata. Avere una nuova relazione non significa certo dimenticare ciò che è stato, anche se perdere qualcuno può toglierci la voglia di tornare a vivere. Sia consapevole di essere stata accanto a suo marito per tutto il tempo necessario e accetti l'idea che forse è arrivato il momento di cominciare a prendersi cura di se stessa, anche con una nuova relazione. In ogni caso, ci sarà sempre qualcuno disposto ad ascoltarla nel momento in cui ne sentirà la necessità, che sia un familiare o una persona qualificata attraverso un sostegno psicologico.
Un caro saluto

Dr.ssa Tiziana Fanti Psicologo a Cagliari

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 AGO 2020

Non credo stia commettendo un errore, quanto piuttosto sta cercando faticosamente di vivere, seppur dilaniata da conflitti interni ed affetti contrastanti.
Potrebbe esserle utile richiedere un supporto psicologico.
Ci pensi seriamente
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

332 Risposte

287 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 AGO 2020

Buongiorno signora Maria,
in poche righe ha fatto un quadro preciso. La situazione, con tutti i sentimenti contrastanti che immagino si stiano agitando dentro di lei, è psicologicamente molto complessa da attraversare.
Non mi metterò ad descriverle le fasi dell' 'elaborazione' perché penso che ogni persona sia unica, ogni coppia è stata unica e che ogni elaborazione è, quindi personale.
A volte si ha bisogno di una terza persona, di una persona che non c'entra niente né con la coppia di prima ne con l'uomo con cui si vede adesso, cui confidare tutti i pensieri. Sto parlando di uno psicologo o di uno psicoterapeuta con cui sondare i suoi sentimenti, con cui vedere se è pronta per formare una nuova coppia. Questo è un compito che questo nuovo uomo, per quanto paziente, non può svolgere. Le ragioni penso siano ovvie: dovrebbe pensare ai propri sentimenti e allo stesso tempo essere imparziale!!!
E anche lei è probabilmente un poco dilaniata fra il rimanere ancorata alla coppia con suo marito, al ricordo di un buon matrimonio e il vivere un nuovo desiderio che però è reso meno piacevole da una serie di dubbi e di sensi di colpa.
Questo mi è sembrato di poter cogliere dalle sue parole
Dott.ssa Giuliana Gibellini, psicologa psicoterapeuta specialista in psicologia clinica

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

372 Risposte

260 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 AGO 2020

Gentile Maria,
traspare la dedizione con la quale ha assistito suo marito e il dolore per la sua perdita e la fatica di ricominciare .... tentare di superare un lutto/trauma di questo tipo è davvero una cosa difficile. Presumo questa persona sia a perfetta conoscenza di questa situazione pertanto possiamo ragionevolmente pensare che lei stessa abbia scelto in piena consapevolezza di rimanerle accanto. Non necessita di sentirsi in colpa per questo. Nessuno "dovrebbe" tornare solo o affrontare in solitudine questo percorso. Un percorso psicologico potrebbe sicuramente aiutarla a rielaborare il suo passato e la perdita di suo marito aiutandola a ritrovare la serenità necessaria per proseguire in questo rapporto e nella sua vita senza sensi di colpa. Se il suo percorso le ha portato questa persona, forse un motivo c'è.
Cordialmente,
Dott.ssa Valentina Zanon

Dott.ssa Valentina Zanon - Psicoterapia Online Psicologo a Trento

12 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102100

Risposte