Non voglio più andare all'università.

Inviata da Marika · 27 set 2017 Orientamento professionale

Buongiorno, è da ormai un annetto che mi sto rendendo conto che la facoltà che ho scelto 4 anni fa non mi piace realmente e se guardo al futuro non mi vedo più come un avvocato ma ho altro interessi.
Ho.iniziato a lavorare come cameriera in un ristorante e questo mi appassiona davvero tanto, non mi pesa andare a lavoro e anzi lo trovo molto stimolante.
Non voglio fermarmi a questo perché mi sto appassionando sempre più ai vini, la loro storia e le loro caratteristiche e vorrei intraprendere un corso per diventare sommelier.
Non ho un blocco e non roesco a studiare, semplicemente nei momenti di buco non mi vien voglia di aprire un libro di giurisprudenza ma finisco sempre.con leggere su Internet qualcosa di enologia.
Tutto questo mi sta facendo venire dubbi sulle mie scelte passate e non vorrei perdere un altro anno facendo una cosa che non mi piace ormai più.
Non so cosa fare perché prima di questo anno, sono stati i miei genitori a pagarmi tutto e non voglio deluderli, loro hanno sempre creduto in me e hanno sempre detto che piaceva l'idea di avere un avvocato in famiglia, che ero portata ecc.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 SET 2017

Cara Marika,
se da diverso tempo la strada in Giurisprudenza non le da più soddisfazione e si sta orientando verso altri orizzonti, dovrebbe seriamente ponderare l’ipotesi di dedicarsi a ciò che al momento la appassiona. Per la carriera attinente al vino di cui parla, un laurea in Enologia potrebbe essere perfetta per il suo caso, però, prima di affrettarsi nella decisione, provi a ragionare su questi spunti di riflessione:
( 1 ) svolgerebbe qualsiasi professione attinente al settore vitivinicolo? ( 2 ) è interessata solo alla professione di Sommelier o le interesserebbero anche altri ruoli professionali? Quali nello specifico? ( 3 ) si è ampiamente documentata su percorsi accademici, corsi di formazione e sbocchi occupazionali di questo settore? ( 4 ) conosce già persone che lavorano sul campo a cui potrebbe chiedere informazioni rispetto a dubbi e curiosità?
Questa breve analisi potrebbe aiutarla, in un primo momento, a meglio comprendere se quella del vino è la strada che vorrebbe realmente intraprendere.
In ogni caso, le proporrei di valutare un percorso con un professionista che la aiuti, mediante validi schemi d’azione, sia a prendere la decisione attinente al suo futuro, sia a comunicare la scelta ai suoi genitori.
Con il giusto percorso sono certo che riuscirà a trovare la sua strada.

In bocca al lupo.
Dott. Marco Pilloni

Dott. Marco Pilloni - Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni Psicologo a Quartu Sant'Elena

42 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2017

Gentile Marika,
è possibile che in questi quattro anni, ambienti, esperienze e persone con cui è venuta in contatto abbiano creato in lei interessi molto diversi rispetto alla facoltà che sta frequentando.
Le consiglierei, tuttavia, di rivolgersi ad un professionista che si occupi di orientamento scolastico e professionale, perché la supporti nella giusta scelta.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2017

Gentile Marika,
in questi quattro anni ha preso consapevolezza delle cose che preferisce e su cui vorrebbe progettare il futuro, non dice se ha reso partecipi i suoi genitori di questa consapevolezza.
Se non lo ha già fatto le consiglierei di parlarne con loro. Spesso i genitori hanno aspettative verso i figli che possono essere modificate man a mano che i figli crescono, e manifestano preferenze diverse.
E’ probabile che i suoi genitori capiscano. Se la paura di deluderli le sembra insormontabile, valuti la possibilità di farsi aiutare.

Dott.ssa Patrizia Mattioli

Dott.ssa Patrizia Mattioli Psicologo a Roma

82 Risposte

36 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2017

Salve Marika,
avere a che fare con le aspettative che gli altri hanno su di noi può essere molto difficile, spesso nel tentativo di sostenerle si rischia di perdersi. Tuttavia, sono le aspettative che abbiamo su noi stessi quelle più insidiose, in apparenza chiare ma spesso nascoste, che agiscono nell'ombra e possono generare confusione rispetto ai propri desideri e alle proprie scelte. Allora può capitare che le pressioni esterne diventino interne. Un percorso psicologico potrebbe aiutarla a fare chiarezza. Qualora volesse sono a disposizione.
Un caro augurio.
Dott.ssa Stefania Rossetti

Dott.ssa Stefania Rossetti Psicologo a Roma

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte