Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non voglio lasciare la psicoterapia

Inviata da Chris il 29 giu 2018 Psicoterapia integrata

Buongiorno dottori, sono una donna di 34 anni, sposata e con un figlio, in cura da un anno e mezzo per problematiche di ansia e attacchi di panico. Mi segue una terapeuta donna sulla cinquantina con la quale mi sono trovata bene, devo dire che rispetto a quando ho iniziato so gestire molto meglio le crisi, che non sono del tutto scomparse ma che comunque non sono piu'cosi terribili e frequenti come prima. A seguito di un periodo particolarmente stressante avevo avuto una riacutizzazione dei sintomi e avevo pertanto iniziato una terapia farmacologica,purtroppo interrotta dopo nemmeno tre settimane per via di sopraggiunti effetti collaterali insostenibili (probabile SIADH). Pertanto posso dire che I miglioramenti avuti sono stati ottenuti solo con la psicoterapia. Ora vengo al punto: con la terapeuta si parlava di sospendere i nostri incontri e la cosa mi crea una malinconia e una tristezza incredibile...il pensiero di non vederla piu'mi tormenta e gia pensare di interrompere per il mese di agosto non mi va giu. So gia che fino a settembre mi manchera'tantissimo e non oso pensare al nostro definitivo distacco. La penso spesso e in tutto onesta'credo di essermi presa una bella cotta per lei..ho sempre sospettato una mia natura bisessuale perche'pur essendo attratta dagli uomini e pur non potendone fare a meno, ho sempre nutrito curiosita'anche verso le donne quindi la cosa non mi stupisce. Ma il succo non cambia, non riesco ad accettare l idea di non vederla piu e di non poterla incontrare al di fuori del setting terapeutico. So che dovrei parlarne con lei ma mi vergogno come una ladra...so anche che il tempo attenuera'questo mio dolore ma e'una scarsa consolazione..come posso uscire da questa impasse?al momento per me queste sedute sono ancora troppo importanti, sto bene e mi sento viva quando sono da lei..grazie a chi mi vorra'rispondere. Buon lavoro

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Chris,

Da quello che scrive sembra importante per lei continuare le sedute e questa è una ragione sufficiente per continuare, poiché segnala quanto meno la necessità di esplorare meglio le sue emozioni negative legate al distacco e alla separazione. La profonda tristezza che descrive può essere legata al presente o avere radici più lontane nel passato, quando si lavora in psicoterapia è importantissimo esplorarlo e distinguere innanzitutto le due cose.

Se non se la sente di dire tutto subito, anche se sarebbe come sa molto utile, può almeno segnalare che gli incontri sono ancora importanti per lei e che non vorrebbe per ora rallentare né interrompere il percorso.

Vedrà che sarà utile a entrambe ripartire da qui,
Buona giornata.

Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

167 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Chris,
Capisco bene il senso di imbarazzo e vergogna di cui parla. Accanto a questo credo che un confronto aperto, con il dovuto anticipo rispetto alla già annunciata data dell'interruzione estiva, sia molto utile per lei: darà modo alla sua terapeuta non soli di avere tutte le informazioni sui suoi processi interni utili affinché possa svolgere in maniera ottimale il proprio lavoro, ma si darà anche l'occasione di affrontare un tema complesso in un tempo congruo. Forse sarà dura prendere il coraggio a due mani, ma ne varrà la pena!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Chris,
è comprensibile che lei porvi vergogna e imbarazzo all’idea di rivelare alla sua terapeuta questi suoi pensieri, tuttavia è fondamentale, per il suo bene e per la validità del suo percorso psicoterapeutico, che lei possa confrontarsi apertamente con questa professionista. Vedrà che insieme riuscirete a comprendere efficacemente quello che sta accadendo e trovare una soluzione che vada incontro al suo benessere.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1116 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicoterapia integrata

Vedere più psicologi specializzati in Psicoterapia integrata

Altre domande su Psicoterapia integrata

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte