Non voglio continuare in questo modo ma se smetto mi sentirò male .

Inviata da Cheikh · 21 ago 2018 Relazioni sociali

Salve sono un ragazzo straniero che vive in Italia da 12 anni sono un persona calma che ama rimanere nei suoi pensieri non mi piace uscire tanto dalla mia camera almeno che non devo andare a scuola non mi piace neanche stare con la mia famiglia tutto ciò che porta una interazione con più persone mi mette a disagio anche in famiglia per la paura di avere qualsiasi genere di scontro o discussione evito di farli vedere le poche volte che esco con un amico mi faccio mille problemi un copione da dire durante la serata per non avere problemi di alcun genere penso sempre con che tipo di persona sono e capire cosa non gli piace per non fargli fastidio ma sento sempre un vuoto non mi va di dover far l'attore o recitare ogni volta che sto con qualcuno posso dire che sono me stesso solo quando sto nei miei pensieri appena apro bocca cambio è il fatto di dover essere così dinamico mi mette un'ansia incredibile e stress continuo, la gente che mi sta in torno quando mi descrive mi sembra di sentire la descrizione di un'altra persona , e volevo chiedere se è una cosa normale o devo cambiare perché sono arrivato a un punto che per non essere più ansioso e stressato preferisco avere meno contatti possibili con le persone così da essere tranquillo con me stesso e ho paura perché mi sto abituando alla solitudine. Non voglio continuare così ma se smetto e cerco di essere me stesso mi sentirò sempre male.
Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 AGO 2018

Gentile Cheikh,
benchè tu sei in Italia da 12 anni, è probabile che non hai ancora raggiunto una piena integrazione e ciò ti fa sentire ancora a disagio nelle relazioni sociali (escludendo eventuali problemi intrafamiliari).
E' ovvio che è stressante non essere se stessi quando si sta insieme agli altri per cui è sbagliato rinnegare la propria identità e personalità per compiacere gli altri ma questa non è una cosa necessaria per essere accettati.
Infatti, basta essere rispettosi e corretti nel dire le proprie opinioni ed esprimere i propri pensieri anche se differenti da quelli altrui.
Ciò rientra nel concetto di assertività che potresti apprendere con lo studio e, meglio ancora, con una esperienza di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr.Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psoicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 AGO 2018

Caro Chelkh,
intanto il fatto che tu abbia scritto su questo sito è indicativo di come tu stesso ti stia rendendo conto che c'è qualcosa che non va e che vorresti cambiare. Cosa di preciso è difficile farlo da qui, credo sia necessario intraprendere un percorso di psicoterapia innnanzitutto per capire quale sia principalmente il tuo problema e di conseguenza l'origine e il trattamento adeguato. Concordo con quano detto rispetto all'essere se stessi prima di tutto, anche con gli altri, dando valore a ciò che si sente di dire o fare, indipendentemente dal giudizio degli altri che non ci rende esso stesso "degni di valore". Il fatto che tu non voglia parlare neanche in famiglia, cosa vuol dire? Perchè lasci intendere che sia scontato litigare in famiglia o altrove? E cosa succederebbe se tu dovessi affrontare uno scontro con qualcuno?Ecco, una psicoterapia potrebbe servirti proprio a comprendere queste cose...

Rimango a tua disposizone

Cordiali saluti

Dott. Fabio Madeo

Dott. Fabio Madeo Psicologo a Roma

42 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 AGO 2018

Buongiorno Cheikh,
sta attraversando un momento difficile e potrebbe aver bisogno di aiuto.
Ha provato a richiedere la consulenza di uno psicologo della sua zona oppure online?

Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte