Non vedo più un futuro, mi sento carica di responsabilità e con nessun aiuto.

Inviata da StefiLez · 22 set 2020

Salve! Mi chiamo Stefania e ho 19 anni.
Premetto che mi sento in difficoltà da circa 3 anni, ma la mia situazione personale continua a peggiorare. In casa ci sono stati (e ci sono ancora) diversi problemi di natura psichiatrica che riguardano entrambe le mie sorelle. Questo, più il fatto di avere pochissimj amici, essere abbastanza asociale e aver sofferto di bullismo dalle medie in poi, mi ha reso parecchio difficile l'adolescenza.
Se dovessi aggiungere altri eventi traumatici opterei per un'ossessione che ho avuto per un ragazzo per ben 6 anni, lo stesso ragazzo che, quando mi sono dichiarata (a 13 anni), mi ha risposto esattamente "suicidati brutta trans". Da quel momento e, senza dirlo a nessuno, iniziai a farmi del male da sola... E questo continua ancora oggi. Sono arrivata spesso a pensare al suicidio ma sono consapevole di non poter fare niente; mi sono iscritta all'università che ho sempre voluto fare (scienze dell'educazione) ma ora sento che non me ne importa più niente ed è inutile andare avanti e vivere una vita vuota... Perché lo è.
Sono sempre stata bravissima a scuola, medie eccellenti e professori che mi stimavano tantissimo, ma questo non mi aiutava affatto. Infatti, durante questi ultimi due anni ho perso molto peso, sono alta 1.66 e sono arrivata a pesare 42 chili... Tutti se ne accorgevano e chiedevano ma nessuno osava fare qualcosa.
Un mese dopo la maturità, quindi circa due mesi fa, mio padre ha deciso di tradire mia madre e se ne è andato con un'altra donna, quindi i miei si stanno separando. Lui mi scrive quasi ogni giorno ma io non rispondo... Sicuramente lo fa perché come mi dicevano qualche anno fa io sono "la colonna di casa" e "l'unica normale e sana". Beh, non proprio. So di non star bene ma nemmeno le mie due sorelle (io sono la mezzana, noi mezzane siamo famose per essere sottovalutate) e io non posso assolutamente dire niente altrimenti mia madre crollerebbe. Ora che mio padre se ne è andato sto facendo tutto io: controllare mia sorella, pulire, portare fuori la spazzatura... un po' perché la maggiore è andata a vivere in un'altra regione e un po' perché sono l'unica responsabile.
Io non posso assolutamente, per nessuna ragione al mondo, fare niente. Non posso far vedere che ho dubbi sul mio futuro sempre più grandi e non posso assolutamente far vedere il mio bisogno di aiuto. Cosa dovrei fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 SET 2020

Salve Stefania,
Non sottovaluti la sua sofferenza e gli effetti che ha sulla sua vita.
A volte implicitamente, in famiglia, si assumono dei ruoli, da cui è molto difficile uscire.
Da quello che racconta, la sua vita è costellata da episodi traumatici, che l'hanno messa diverse volte nella posizione di sconfitta.
Si guardi dentro, recuperi un po' del suo istinto di autoconservazione e sopravvivenza. Come può aiutare gli altri se non aiuta se stessa? È un paradosso.
A piccoli passi, provi a trovare il suo spazio e un luogo, come la terapia, in cui esprimere tutta la sua sofferenza e quello che tiene dentro. Tutti abbiamo il diritto di stare male e di essere accuditi, per un po' pensi a se stessa, non si preoccupi sempre e solo degli altri: messi alle strette, troveranno da soli il modo di reagire e cavarsela e se non lo faranno, non sarà colpa sua, per come manifesta il suo malessere, non è pensabile fare da stampella anche agli altri, inoltre, per quanto insisterà, queste persone che le sono intorno non troveranno mai un giovamento, finché non saranno loro ad impegnarsi in prima persona per il proprio benessere.
Non prenda su di sé tutto il peso della sua famiglia, ad ognuno il suo. Faccia sentire anche la sua voce.
Spero di esserle stata d'aiuto, per qualsiasi cosa resto a disposizione

Dott.ssa Virginia Perrelli Psicologo a Boves

3 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30100

domande

Risposte 102550

Risposte