Non stiamo più insieme, ma continuiamo ad avere una relazione non stabile

Inviata da galaxy · 27 gen 2020 Terapia di coppia

Buongiorno. Inizio col raccontare in breve la mia storia. Sono una ragazza di 18 anni e mezzo. Ho avuto una relazione con un ragazzo per un pò di mesi (5/6).. Dopo questi mesi lui mi ha lasciata dicendomi che non ci siamo conosciuti abbastanza per amarci davvero, e di certo non gli dò tutti i torti, abbiamo trascorso dei mesi fantastici.. Ma forse solo io li ho davvero sentiti in questo modo, dato che lui non provava così tanto quanto io.
Quel giorno mi dice "non è un addio, dobbiamo solo conoscerci meglio e ti do questa opportunità".
Lo stesso giorno, ci siamo spostati a mangiare da qualche parte e nel mentre mi ribadisce l'argomento dicendomi che vorrebbe una pausa, e in base al conoscermi meglio avrebbe pensato a cosa sarebbe stato più opportuno fare.
Lo stesso giorno.. Mi dice che le piace una sua vecchia amica con cui ci si sta rivedendo e sentendo. Lo stesso giorno, mi bacia e abbiano dei rapporti intimi.
Bene.. Da questo momento lui mi rivela che i suoi genitori già sanno che ci siamo lasciati, e che lui verrà a casa mia inventandosi delle scuse per non dirlo ai suoi.
Da quel momento, io e lui iniziamo una relazione (se così chiamarla) non seria... Fatta di momenti di lontananza, per poi riprendersi e sentirsi così vicini fisicamente ma così tanto lontani mentalmente.
Da quel momento (e ahimè, ormai è passato un anno da quanto abbiamo iniziato questo rapporto non serio) ho sopportato di tutto. Ho dovuto sopportare quando diceva di amare un altra e intanto stava a letto con me.. Ho dovuto sopportare quando diceva di non volermi più vedere perché la cosa che stavamo facendo era sbagliata perché lui non mi amava,diceva di provare una forte attrazione verso di me (anche in ambito caratteriale). Ho dovuto sopportare la sua mancanza nella mia stanza dove ho trascorso di tutto con lui, ho dovuto sopportare ad incontrarlo casualmente per ben due o tre volte insieme a quella ragazza ed ho dovuto sopportare il fatto di non poter essere lei in quel momento.
Ho dovuto sopportare il fatto di sentirmi sbagliata, tante volte. Di non essere abbastanza per lui, ho dovuto sopportare il fatto di essermi abbassata l'autostima per una persona che non si è mai meritata nulla e una persona per cui ho trascurato anche gli studi.
Ho dovuto sopportare il fatto di sentire delle parole che non volevo sentire.. Lui che amava questa ragazza e che si sono baciati varie volte ma lei non lo amava. E si veniva a lamentare e sfogarsi con me perché lei non ricambiava..ed ho dovuto sopportare il fatto che lui volesse rivedermi dopo avermi detto tutte quelle parole.. Quando diceva che il nostro rapporto non andava bene perché non era stabile. Ho dovuto sopportare quando, dopo mesi, è riuscito a dirmi che gli mancavo e che voleva riavermi.
Un casino,un casino di Tira e molla continuo.
In un anno, ho veramente sopportato tante cose e faccio ancora fatica a dirlo. Faccio ancora fatica a dire di pensare ancora ad una persona con cui mi sono lasciata più di 1 fa. Il motivo non posso dirlo a tutti, l'ho oscurato a gran parte delle persone e dei miei amici che potrebbero crearsi un'immagine di me che non corrisponde alla realtà.
Questa relazione che sto avendo, mi fa male. Sono sempre io quella che lo sta ad aspettare giorno e notte solo per avere una conversazione con lui, sono sempre io quella che propone di vedersi perché lui è sempre indaffarato da come dice, sono sempre e solo io quella che non vuole solo quello, ma che apprezza ben altro di lui.
Quello che vorrei chiedere è come uscirne.. O come far pesare meno il dolore.
Vorrei tanto non essermi mai innamorata di questa persona, ma è inevitabile. Più andiamo avanti più mi sento attaccata e più ho voglia di vederlo e più lo cerco per messaggi, diventando anche una persona assillante che non sono per natura.
Dato che non lo vedo così spesso, tendo ad attaccarmi sui social e alla chat,dando di me un'immagine di una persona che non sono.. Assillante ed estenuante.
Lui non sa che io soffro o probabilmente, conoscendolo bene, mi direbbe di smetterla e non vederci più e di farla finita.
Io non voglio lasciarlo, mi fa male pensare di non dover vedere più la persona che amo, ma mi fa anche male pensare di dover tenere una relazione con dei sentimenti così sterili e mutevoli da parte dell'altro. Mi fa male pensare che sto buttando mesi e giorni appresso ad una persona che non mi da attenzioni. Mi fa male pensare di dover pensare. Pensare a lui, pensare a lui anche quando non dovrei, anche quando dovrei studiare o dovrei dedicarmi di più alla famiglia o agli amici. Mi fa male tutto questo,ma da una parte non riesco a lasciarlo.
Sento un vuoto nello stomaco al pensare di dover buttare tutto all'aria.
Lo amo, mi piace passare del tempo con lei a fare qualsiasi cosa, divertirci in tanti modi e non solo in quel senso. Scherzare, guardarci un film o una serie, farsi battute, guardarsi video divertenti o andare in giro a mangiarci qualcosa..questa è la mia idea.
Vorrei solamente un consiglio, perché tutto questo fa male, ma non riesco a lasciarlo, e non riesco a pensare al fatto di non essere più vicino a lui. Lui dice che sta bene con me in questa relazione, perché di base non vuole più una relazione seria.. In generale e con nessuno. Dice che gli serve tempo per sé stesso e che appunto sta bene con me in questo rapporto, a meno che, come dice lui, io non mi senta ferita in nessun modo.
E niente. Ho già spiegato come mi sento. Mi sento sempre così vicina a lui, ma non tanto vicina da poterlo raggiungere davvero. Sento sempre come se fossi l'ultima ruota del suo carro perche ovviamente ha una valanga di priorità che vengono prima di me. A volte si permette anche di fare il duro con me, che sono una persona così fragile e insicura, a cui è stata tolta parte dell'autostima già da tempo.
Lui sta bene, come dicevo, in questo rapporto con me perché non si prende l'impegno e sa che io lo amo davvero. Io? Io sto sempre così e così.
Da una parte soffro, soffro a pensare di non poter essere davvero la sua ragazza, soffro al fatto di non poter ricevere le attenzioni che merito, soffro al fatto di pensare di aver perso quella piccola gioia e positività che avevo, consumata tutta per stare dietro ad un ragazzo. Soffro al fatto di esser stata a casa sua e soffro al fatto che i suoi pensano che siamo soltanto amici e che ci vediamo in modo amichevole...quando in realtà in ascensore, mentre andavamo dai suoi, ci stavamo baciano. Soffro al fatto ed ho paura che lui possa cambiare idea da un momento all'altro e che lui possa ribaltare di nuovo la situazione, per poi ribaltarla ancora e ancora. Niente, soffro per il fatto di non poterlo sentire mio davvero ma penso anche che senza di lui non potrei stare veramente bene. Sento che più di amore si stia trasformando in dipendenza, ma ho comunque e provo dei sentimenti ancora forti dentro di me. Mi manca e mi manca sempre, ma posso vederlo solo una o massimo due volte al mese.
Che fare? Vorrei solo poter mantenere il nostro rapporto senza che io soffra.
Ma sono così stanca, e vorrei davvero una persona che mi amasse davvero, e non una persona che sto sempre a pregare.
Per favore ,
Vorrei un aiuto su cosa fare.
Grazie in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118350

Risposte