Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non sopporto la figlia della mia compagna

Inviata da Raffaele il 5 mar 2019 Terapia di coppia

Salve, mi chiamo Raffaele e convivo con la mia compagna da circa due anni insieme alla figlia 13enne.
Il rapporto con la mia ragazza attraversa alti e bassi (lei più grande di me, pigrissima, sempre sul divano a fissare lo schermo dopo il lavoro, mentre io vorrei fare tante cose là fuori); le voglio molto bene ma dopo 3 anni inizio ad essere molto insoddisfatto, soprattutto perchè non riesco ad accettare sua filgia, una pre-adolescente che si sa, a questa età, non è nè carne nè pesce, è sempre vogliosa di raccontare le sue avventurose giornate e stare con noi.
Il problema è che non la tollero, non ci riesco proprio: è bruttissimo da dire, ma non la sopporto, odio la sua imbranataggine, le stupide storie che racconta, il voler sempre intromettersi nei nostri discorsi.
La cosa era evidente anche prima che mi trasferissi da loro, ma credevo che col tempo si sarebbe tutto appianato: invece no, sto malissimo, solo che non saprei neanche come affrontare il problema con la mia compagna, è sua figlia, posso dirle in faccia che la odio e che non la posso vedere in giro per casa? Non vedo molte soluzioni
purtroppo.
Magari dovrei fare qualche seduta per meglio capire cosa voglio veramente e come affrontare tutto questo
Vi ringrazio

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Raffaele, è necessario che parli serenamente con la sua compagna per trovare un equilibrio migliore. Non è utile che palesi che detesta la figlia, ma può negoziare qualche paletto, e sopratutto dei momenti insieme, senza la ragazzina. Sembra che la sua frustrazione la porti ad essere intollerante verso di lei. E' necessario anche che recuperi una maggior leggerezza, ed anche forse un po' di tenerezza (scusi il gioco di parole) verso una età così verde. Ma per riuscire è opportuno prima che ricerchii una maggior serenità, per esempio con l'aiuto di qualche seduta. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

768 Risposte

315 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Raffaele,
Comprendo che la convivenza con figli adolescenti è complessa e impegnativa, la famiglia allargata presenta dinamiche specifiche. Forse è un momento di stanchezza della coppia, la routine colora di grigio le giornate. Per rendere armoniosa la convivenza l'accettazione della ragazzina è punto fondamentale, occorre quindi riflettere se veramente c'è altro dietro questo rifiuto.
E' importante altresì comprendere il funzionamento della coppia migliorando gli aspetti di criticità ad esempio ritagliandosi spazi solo dei due partner, momenti di svago e relax etc...
Un percorso di counseling potrebbe esserle utile in questo caso al fine di migliorare il rapporto con la partner e con la ragazza.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Raffaele,

anche se ci insegnano il contrario accettare le famiglie allargate non è semplice, soprattutto quando ci sono di mezzo figli, per di più adolescenti. Comprendo la situazione, tuttavia andrebbe indagata e lei dovrebbe capire il motivo di questo odio . Quando si sceglie di intraprendere una relazione con una donna con dei figli bisogna accettare, anche se è difficile, il pacchetto completo. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere. Cercherò di aiutarla.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1545 Risposte

1138 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Raffaele , io le
Consiglio di farsi aiutare e di valutare magari insieme ad un terapeuta la situazione . Forse lei sta scaricando sulla ragazzina delle frustraIoni che possono essere sue o legate alla Coppia. Forse lei si sente invaso nei suoi spazi e sente la sua difficoltà ad inserirsi in questo nucleo familiare. Le consiglio di contattare un terapeuta e valutare insieme la sua situazione. Buona fortuna ! Dott.saa Fabiana Di Segni

Dott.ssa Di Segni Fabiana Psicologo a Roma

65 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Raffaele,
Lei non si deve sentire in colpa per le cose che sente, ma deve provare a cambiarle. Una persona non può stare bene con se stessa e con gli altri se subisce un modo di vivere che non gli appartiene, e le reazioni possono essere di rifiuto totale, come nel suo caso, se ci imponiamo di sopportare ad oltranza. Lei deve cominciare intanto a fare le cose che le piacciono, anche da solo o con altri se la sua compagna non risponde, e deve cominciare in modo gentile ma fermo a mettere qualche paletto alla ragazzina, quando è troppo invadente. Questo però non le sara' facile ne immediato, e fa bene a chiedere un supporto temporaneo che le permetta di uscire dall'impasse. Rimango a disposizione per ulteriori delucidazioni.
Cordialmente
Dr.ssa SanavioMaria Sara
Perugia
O via Skype

Dr.ssa M.Sara Sanavìo Psicologo a Perugia

225 Risposte

93 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77850

Risposte