Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non sopportare l'idea di non poter essere padre

Inviata da Adriano il 10 nov 2015 Psicologia sociale e legale

Convivo da circa 8 anni e purtroppo da circa 5 anni la mia compagna è entrata in menopausa precoce all'età di 37 anni ed è stato come ricevere una sentenza. Abbiamo fatto due tentativi con inseminazione andati male. Il secondo dietro una mia insistenza ed ora purtroppo non riesco ad accettare l'idea di non poter mai diventare padre. A volte il pensiero diventa insopportabile, lei non vuole più fare tentativi...mi sento affondare!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Adriano,
è alquanto rara una menopausa precoce a 37 anni a meno che non sia da causa iatrogena.
Per altro sicuramente in molti casi la terapia ormonale sostitutiva può stimolare l'ovaio a riprendere il suo funzionamento e comunque qualche altro tentativo di fecondazione assistita può essere fatto.
Ovviamente in tali situazioni è fondamentale che vi sia comunione di intenti ed accordo tra i due partners, accordo che purtroppo nel suo caso sembra mancare.
Extrema ratio, il desiderio di genitorialità può trovare soluzione nell'adozione di un bambino/a rispondendo ai requisiti richiesti.
Per adesso quindi le suggerirei di non disperare e di intraprendere una psicoterapia di coppia per trovare una migliore intesa con la sua compagna su questo come su altri possibili punti di divergenza e/o problemi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18475 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Adriano,
credo che dovresti affrontare questa sofferenza così difficile da superare in un tuo breve percorso personale, che ti consenta di affrontare un po' più chiaramente ed in modo approfondito cosa rappresenti per te la paternità. Infatti, le diverse forme incui l'"essere padre" si può declinare possono essere affrontate in molti modi.
Se per te l'esigenza più grande è di un bambino che ti somigli, e che tu possa identificare come "un pezzo di te" , va affrontata in un modo
Se l'esigenza è quella di poter trasmettere ad un bambino quello che sai, quello che fai, quello che stai costruendo nella tua vita, questo può essere affrontato in un modo diverso ed ancora realizzato.
Se la tua esigenza è quella di accogliere, proteggere, trasmettere affetto, condividere pezzi di vita con un bambino che crescerà e che accompagnerai per molti anni, e che ti "restituirà" molto più di quello che gli darai, anche questo è possibile....
Quello che non risolve nulla e può solo produrre ancora molta sofferenza è restare bloccato nel tuo dolore, sentirti ingiustamente ferito dalla vita e rassegnarti ad un'amarezza che pensi insuperabile.
Molti auguri di trovare la direzione giusta.
dott.ssa paola miele caccavale
Centro PER FA RE -napoli
Come vedi

Centro PER.FA.RE. PERsona FAmiglia RElazione Psicologo a Napoli

34 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Adriano,
l'istinto di conservazione della specie è molto potente, per cui si può capire la lacerazione e quasi la disperazione che probabilmente prova, è possibile che ne risenta anche la sua identità.
L'istinto di conservazione della vita dell'individuo rimane tuttavia preservato.
La fecondazione assistita è spesso difficile da sopportare per una donna e potrebbe creare problemi psicologici di non poco conto.
La situazione certamente non è facile e penso debba essere ben valutata. L'apporto di uno psicologo può aiutarla a oltrepassare questo momento difficile.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

707 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Adriano, da uomo posso immaginare (anche se non capire fino in fondo), come si senta. Immagino anche che la sua partner si senta in colpa, ulteriormente per i due tentativi andati a male. Non so, forse in colpa ci si sente anche lei perchè, ad es., dice a se stesso che avreste potuto tentare prima? O perchè ha e sta insistendo molto, con la sua compagna, su questo aspetto? I miei non sono tentativi di "induzione" di senso di colpa, ma, può darsi che, emotivamente ed inconsapevolmente, anche lei Adriano, si potrebbe sentire responsabile. Dunque, credo, che una terapia di coppia sia una delle soluzioni possibili affinché questa situazione non rovini la relazione. Nel caso la sua compagna non se la sentisse, un'altra soluzione potrebbe essere una psicoterapia individuale per lei e per cercare di gestire questo momento di consapevolezza emotiva così tremendo.
In bocca al lupo,
dott. Massimo Bedetti,
Psicologo Psicoterapeuta,
Costruttivista Postrazionalista-Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

676 Risposte

979 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte