Non sono abbastanza importante per lui?

Inviata da Gin448 · 18 feb 2021

Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, sto da quasi un anno con un uomo di 33. Inizialmente era molto presente nella mia vita, in quanto durante la quarantena (marzo 2020) non ha potuto lavorare. Ci siamo conosciuti appunto sui social e lui era molto convinto e interessato e questa è stata la prima cosa a mettermi sicurezza. Dopo un mese di conoscenza ci siamo finalmente potuti vedere e da lì a frequentarci regolarmente, sin da subito, come una normale coppia. Non ero però a conoscenza della vita lavorativa che lui effettivamente conducesse, ovvero che inizia a lavorare la mattina e finisce la sera, con unica pausa a pranzo. Nell'arco della giornata lui è completamente assente, incapace di inviare anche solo un messaggio per chiedermi cosa stia facendo o per dirmi che mi pensa (se mi pensa). Nell'arco di un anno non è mai stato capace di dirmi neanche 'ti voglio bene' e non mi ha mai dimostrato che per lui io sia una priorità perché per lui lo è solo il lavoro. Da quando c'è il coprifuoco riusciamo a stare insieme il sabato e la domenica (se io non lavoro), tutti gli altri giorni io VIVO COMPLETAMENTE SOLA. Ne ho parlato con lui, non è disposto all'ascolto (si scoccia) e non è disposto al cambiamento per il nostro bene, dicendo che questa è la sua vita e finché vivremo ognuno nella propria casa, lui non la cambia.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 FEB 2021

Cara Gin448,
comprendo che questo cambiamento nella routine con il tuo compagno abbia potuto scombussolarti. Iniziare una relazione liberi dagli impegni di lavoro, e con molto tempo disponibile, è sicuramente un ottimo modo per conoscersi in maniera più approfondita, ma diventa uno svantaggio nel momento in cui, tornati alla routine "reale", si sente la mancanza delle attenzioni che prima si avevano. Mi verrebbe da chiederti se, finito il lavoro, lui riesca a manifestare una certa presenza e un interesse nei tuoi confronti o se questo disinteresse che lamenti sia esteso a tutta la settimana senza alcuna eccezione. Nel primo caso, sarebbe opportuno che tu valutassi quanto la mancanza di comunicazione durante la giornata sia per te un limite, tenendo conto che comunque il coprifuoco prima o poi finirà, e sarà possibile passare la serata insieme ogni tanto.
Rimango a disposizione per ulteriori delucidazioni o consulenze,
Saluti

Dott.ssa Fulvia Messina Psicologo a Cosenza

60 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2021

Salve, mi spiace molto per la situazione ed il disagio espresso. Ritengo fondamentale che intraprenda un percorso psicologico al fine di indagare le cause, origini e fattori di mantenimento dei suoi sintomi onde evitare che la situazione possa irrigidirsi.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

240 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte