non so se sono io il problema o lui

Inviata da miriam · 14 ott 2019 Terapia di coppia

Sono stata con un ragazzo per due anni di tira e molla litigando spesso e dove io non ero più io, ero diventata gelosa,impaziente,mi arrabbiavo per tutto , non mi piacevo neanche io. Poi lui ha deciso di chiudere e non ci siamo più sentiti per due mesi fino a una settimana fa, ci siamo visti,abbiamo riso,scherzato come se non fosse cambiato niente ma volevo sapere le sue intenzioni, parlarne, ma lui si rifiuta e dice che non c'è niente di cui parlare perchè se succedono cose obiettive tutti sappiamo dove è l'errore. Non so cosa fare da una parte mi manca è stato importante per me e forse dovrei riprovarci perchè se non è andata magari è stata colpa mia e del mio atteggiamento che posso migliorare però dall'altra ho paura che torni tutto come prima e non voglio,iniziavo ora a stare bene senza di lui non voglio ricascarci. Non so che fare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 OTT 2019

Buonasera Miriam, è sicuramente opportuno affrontare l'argomento con lui e chiarire meglio cosa sia successo tra voi; anche perchè, dalle sue parole, ho l'impressione che le cose tra voi siano un po' precipitate, ma con scarsa consapevolezza.
E' chiaro che, nella prospettiva di ricominciare la relazione tra voi, è necessario capire meglio gli errori che ci sono stati da parte di entrambi e le incomprensioni alla base dell'insoddisfazione.
Una volta fatto questo confronto, forse avrà più elementi per valutare da sè cosa sia meglio fare.

Spero di averla aiutata a fare un po' di chiarezza.
Dottoressa Silia Lafortezza (Buccinasco | Milano)

Dott.ssa Silia Lafortezza Psicologo a Assago

65 Risposte

200 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2019

Gentile Miriam,
se lei rimpiange questa relazione e quindi ha la consapevolezza di aver avuto pensieri, atteggiamenti e comportamenti sbagliati dovrebbe innanzitutto desiderare di correggerli per se stessa e non solo in funzione del possibile recupero della relazione con questo ex anche perchè potrebbe essere portata a reiterare gli stessi atteggiamenti e comportamenti negativi in altre possibili future relazioni.
Se lei invece, come dice, senza questa persona stava iniziando a stare bene e non vuole "ricascarci" attribuisce evidentemente il fallimento della relazione unicamente a lui ed allora le riflessioni di prima non dovrebbero essere valide.
Tuttavia, nella prima ipotesi, lei può cogliere l'occasione di migliorarsi tramite un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale di durata adeguata.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7126 Risposte

20287 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2019

buonasera Miriam,
quando ha deciso di chiudere la relazione con lui, come si è sentita? e cosa si è detta quando ha deciso di chiudere tale relazione, cioè che cosa ha pensato? inoltre, quando non vi siete sentiti per due mesi, in quel periodo come si sentiva? e cosa pensava di lui in quel periodo? inoltre una settimana fa lei gli ha chiesto le sue intenzioni e lui si rifiuta. cosa ha pensato in quel momento? inoltre, come si è sentita quando lui si è rifiutato di chiarire le sue intenzioni? e cosa ha pensato in quel momento?

Dott.ssa Laura Lupi Psicologo a Firenze

49 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte