Non so se amo ancora il mo compagno

Inviata da Beatrice · 11 nov 2019 Terapia di coppia

Salve,
convivo con il mio compagno da 4 anni, ho 33 anni, lui 40 eabbiamo una bambina di 9 mesi.
In effetti lo avrei già lasciato perchè gli ho detto che non lo amo più e lui è già andato via di casa. Mi sento molto confusa però, in colpa perchè ho praticamente distrutto tutti i progetti che avevamo, tra cui il nostro matrimonio tra meno di 2 mesi (anche se non ho ancora disdetto nulla), e vuota, come se non avessi mai amato nessuno. La nostra routine era molto statica e rigida, soprattutto per la bambina, e di fondo non siamo mai riusciti a capire. Io sono molto schietta e veloce nel fare e nel dire le cose, lui più lento. Litigavamo spesso anche per cavolate, sono sempre nervosa e qualsiasi cosa lui facesse mi faceva saltare i nervi. Vorrei davvero e sinceramente capire se non lo amo più oppure è solo stress, e avrei una domanda: è possibile che amanda mia figlia più di lui, io possa pensare di non amarlo più?
Grazie a chi saprà rispondermi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 NOV 2019

Gentile Beatrice,
indubbiamente la nascita di un figlio richiede un rimodulazione delle dinamiche di coppia in cui la priorità è data alle esigenze del neonato e ciò può rappresentare un fattore di stress che può spingere a fare cose di cui ci si può poi pentire.
Ovviamente molto dipende anche dalla personalità e caratterialita' del partner.
Prima di trarre conclusioni affrettate, consiglierei un percorso di psicoterapia individuale o, meglio ancora, di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7205 Risposte

20470 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2019

Gentile Beatrice, non mi è chiaro se il suo malessere (sentirsi vuota, sempre nervosa) sia iniziato dopo la nascita della bimba o se fosse già presente prima.
Come avete vissuto la gravidanza? Vi sentivate pronti a diventare genitori (se mai ci si può sentire pronti..)? Come sono andate le prime settimane dopo la nascita della bambina?
Mi sembra opportuno escludere che lei abbia una depressione post parto che potrebbe farle vedere tutto nero e confonderla, come dice, su ciò che prova e che vuole. Le consiglio di rivolgersi al consultorio della sua zona dove un'equipe di professionisti potrà supportarla in questo momento di difficoltà.
Molti auguri

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2019

Salve Beatrice, la nascita di un figlio rimescola le carte dei sentimenti. Non paragoni l'amore per sua figlia con quello verso il suo compagno sono e devono restare separati. Il matrimonio a così breve distanza dalla nascita della bimba vi ha messo in crisi perché in questo momento eravate concentrati sull'essere genitori più che una coppia e l'essere genitori, specialmente all'inizio, prevede una routine rigida che gira intorno ai bisogni del bambino. Vista la confusione e i dubbi perché non fate una terapia di coppia? potrebbe aiutarvi in vista di un matrimonio non ancora annullato.
Rimango a sua disposizione.
Auguri
Dottoressa Lorico

Dott.ssa Concetta Lorico Esposto Psicologo a Piacenza

97 Risposte

90 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte