Non so più cosa pensare/fare

Inviata da Paola · 29 set 2014 Terapia di coppia

Buongiorno,
Da ormai 4mesi, dopo un anno di relazione il mio fidanzato mi ha lasciato. Io sono 8 anni più grande di lui, lui solo 18enne, sebbene molto insicuro di natura si è sempre dimostrato un ragazzo responsabile, maturo e rispettoso in qualsiasi situazione ci siamo ritrovati a dover affrontare, credo anche per le situazioni che si è sempre ritrovato a dover affrontare in casa; che l'hanno fatto crescere più velocemente.
Una relazione (la prima per lui)forte,intensa con alti e bassi. Finché dopo un anno, di punto in bianco lui,ha deciso in un giorno, dopo un periodo litigioso di lasciarmi dicendo di non provare più ciò che provava prima. Per i primi 20 giorni ha portato avanti la sua decisione senza mai cercarmi, ma poi ha cominciato a cedere e ha iniziato a chiamarmi. Finché abbiamo deciso di riprovarci pur definendosi confuso abbiamo cominciato a rifrequentarci ed eravamo entrambi felici, ma alla mia richiesta di prove concrete del suo amore si è tirato indietro dicendo che preferiva lasciar stare per paura di farmi soffrire, non essendo convinto di ciò che poteva darmi. Dopo alcune settimane di silenzio, ha ricominciato a chiamarmi. Dopo quasi 4 mesi, si definisce ancora confuso. Dice che tra noi c'è un forte legame e per questo motivo nn riesce a staccarsi da me, se mi vede con qualcuno impazzisce e nn accetta l'idea che io possa mettermi con qualcun altro. Dice che negli ultimi due mesi non è stato male, ma quando mi vede si chiede ancora se ha preso o meno la decisione giusta e da lì partono le sue chiamate. Dice di aver un blocco, sia perché nn riesce a staccarsi da me, sia perché non riesce a riprovarci.. Ma tra noi c'è qualcosa, qualcosa a cui dice di non saper dare un nome. In 4 mesi non è mai riuscito a dirmi chiaramente che non mi ama, gli ho espressamente chiesto più volte di nn chiamarmi, ma nonostante sia sempre stato una persona rispettosa non riesce a trattenersi. Io non so più cosa fare. È giusto che non gli risponda più per la mia stabilità emotiva e il la tranquillità? Ma da persona è innamorata è difficile non farlo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 OTT 2014

Buongiorno Paola
Sto ragionando sulla tua domanda cercando di fare il "punto della situazione".
Allora...lei è stata un anno con questo ragazzo e d ora sono 4 mesi che vi siete lasciati con questo incredibile "tira e molla" di emozioni.
Lui ha 18 anni e lei 26 da come ho capito.
Non è la differenza di età in quanto è possibile che lui sia più maturo "per situazioni di vita" come lei dice rispetto ai coetanei però bisogna anche dire che, in questa fascia di età, una ragazza di 26 anni è una Donna, un ragazzo di 18 è un Adolescente comunque anche più maturo degli altri però è tale.
Detto questo ci si può innamorare follemente uno dell'altra ed avere una interessante e importantissima storia d'amore.
Il fatto però che lui abbia deciso di porre termine alla storia mi fa pensare che, pure lui stesso non riuscendo a chiarirsi il suo disagio interiore, abbia avvertito qualcosa che lo spingeva fuori dal rapporto.
Ovviamente con tantissima confusione, con tantissima ambiguità, con tantissima voglia di tornare indietro e con tantissimo attaccamento a lei.
Io credo però che ora sia lei a dover mostrare una maturità molto lucida nel mettersi da parte e nel mettere in questo "ritirarsi" molto amore e comprensione per questo ragazzo confuso.
Penso che la sua insistenza nel voler avere risposte chiare da lui sia dannosa sia per lei che per lui.
A volte nella vita ci vuole davvero molta pazienza e aspettare che le cose si chiariscano nel frattempo se lui la cerca risponda cortesemente, anche con disponibilità amichevole senza voler "stringere" .
Questo è quello che penso.Spero aver dato spunti di riflessione.
Un cordiale saluto Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta Studio in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6995 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2014

Cara Paola, posso immaginare che emotivamente non sia per niente facile per lei continuare a reggere l'impatto emotivo di questi ripetuti 'tira e molla'...Certo non è semplice capire cosa stia succedendo al suo (ex?) fidanzato..Sicuramente sembra molto confuso ed è probabile che neanche lui sappia effettivamente cosa vuole in questo momento. Penso che sia proprio lui che potrebbe trarre giovamento da qualche colloquio con uno psicologo per cercare di fare maggiore chiarezza dentro di sé; in questi casi un punto di vista esterno può aiutare molto. Visto che mi pare di capire che lei tiene tanto a questo ragazzo, provi a dargli questo consiglio perchè da soli è molto più difficile uscire da tutta questa confusione! Un caro saluto!

Dottoressa Chiara Gavaciuto Psicologo a Fossano

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2014

Carissima,
concordo nel definire la situazione molto difficile per entrambi.
Lui, ancora in una fase evolutiva connotata dall'incertezza e da un bisogno di libertà per poter trovare la sua strada dal punto di vista 'relazione di coppia' e, pertanto, in conflitto di fronte alle tue legittime richieste. Tu, anche se più grande di lui,in una condizione di innamoramento. Il mio suggerimento, dato che vi lega un forte sentimento,è quello di intraprendere separatamente un percorso psicoterapico, grazie al quale, salvare il salvabile. Da soli, senza un aiuto e senza volerlo, continuereste a farvi soltanto del male. Spero di esserti stata utile e se credi , puoi avvalerti della mia disonibilità per ulteriori comunicazioni. Auguri
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

642 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte