Non so parlare bene.

Inviata da Francesca Saccomanno · 17 mag 2021

Salve a tutti,è molto difficile per me trovare le parole esatte.Oggi ho avuto un'interrogazione e non sono andata bene come speravo.Nonostante io sappia gli argomenti,ogni volta che devo essere interrogata è come se non riuscissi a trovare un filo logico,mentre quando ripeto da sola so esporre perfettamente i concetti.Ma nel momento in cui sono interrogata inizio a balbettare e impappinarmi.Ma questo mi accade anche quando parlo semplicemente con i miei genitori e miei amici.Non sopporto più questa situazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 MAG 2021

Cara Francesca,
probabilmente ci sono pensieri, paure ed ansie che La attanagliano quando deve esporsi con gli altri.

La timidezza e l’essere introversi, ad esempio, se estremi possono generare e comportare le situazioni che descrive.

Certe modalità possono provocare attivazioni e produrre un’agitazione tale da mandarla in confusione sul momento.

Si può lavorare sulle cause, sulla comprensione di cosa genera questa condizione, sulla gestione del tutto, sull’autocontrollo e su come calmarsi, con dei metodi specifici.

In questi casi è molto utile un percorso mirato che La aiuti nelle aree in cui prende piede il Suo disagio.

Un caro saluto!
Resto a Sua disposizione qualora ne avesse bisogno (ricevo anche online).

Dr.ssa Annalisa Signorelli


Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

385 Risposte

503 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 AGO 2021

Cara Francesca,
forse quello che le succede potrebbe dipendere a causa dal suo carattere timido ed introverso.
Le consiglierei di intraprendere un percorso psicologico per cercare di lavorare su questa timidezza che se diventa eccessiva non ci aiuta nella vita quotidiana e relazionale.
Resto a disposizione anche online.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

730 Risposte

226 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Cara Francesca,
da ciò che ci descrivi brevemente mi sembra di capire che in quei momenti/contesti/situazioni in cui devi confrontarti o relazionarti con qualcuno accade che tu perda in qualche modo fiducia e sicurezza in te stessa e nel tuo modo di esprimerti, rimanendo con una sensazione di insoddisfazione, frustrazione e confusione. Ciò non accade invece quando l’Altro non è presente.
Mi chiedo quindi se tu viva l’esporti verso gli altri con ansia o timore. A volte la paura e l’ansia di venir giudicati ci remano contro, finendo col far accadere proprio ciò che di più vorremmo evitare. Ad esempio: ho talmente paura di bocciare l’esame (perché il professore o i miei genitori potrebbero reputarmi una persona “non studiosa e non brava”), da non riuscire a gestire l’ansia e l’attivazione che avverto legati a quel particolare compito. Ciò che quindi risulta realmente importante in questi casi non è tanto il fatto in sé (l’esame, l’interrogazione, il confrontarmi con amici o genitori etc.), quanto il valore che io gli attribuisco e la potenziale minaccia che può annidarsi dietro al suo “fallimento” (es. “ se non passo l’esame significa che non sono abbastanza brava o intelligente”, “se esprimo la mia opinione ai miei amici devo farlo in maniera intelligente”, “se mi oppongo ai miei genitori non mi vorranno più bene” etc.).
Un supporto psicologico in questo senso potrebbe esserti utile per accogliere, contenere e mettere meglio a fuoco quelle ansie e quelle minacce che senti potrebbero entrare in gioco in questi contesti e in queste dinamiche.

Resto eventualmente a disposizione e, in ogni caso, ti auguro il meglio.
Dott.ssa Caterina Berti

Dott.ssa Caterina Berti Psicologo a Torino

134 Risposte

121 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Buongiorno Francesca,
potrebbe essere una questione di insicurezza, di paura del giudizio, che genera ansia. Un certo livello di ansia legato ad una prestazione (come un'interrogazione) è più che normale, anzi ci attiva in direzione dell'obiettivo. Se supera il limite però ci impedisce di utilizzare al meglio le nostre energie. Forse potrebbe aiutarti pensare che anche gli altri (persino i professori!) hanno i loro difetti, le loro insicurezze e paure. Se tra i tuoi insegnanti ce ne fosse qualcuno con cui ti senti a tuo agio, ti consiglierei di provare a parlarne... In bocca al lupo! Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

370 Risposte

172 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Buongiorno Francesca,
Quello che descrivi sembrerebbe un’ansia da prestazione, magari ti senti così per paura del confronto e del giudizio dell’altro e ti fai prendere da questo blocco. A volte, questo blocchi hanno lo scopo di non farci spiccare il volo ed emergere, forse per paura di ferire qualcuno se dovessimo mostrarci più competenti? Tuttavia, l’ansia da prestazione (se si tratta di questo) può passare con il tempo, l’esperienza e acquistando maggiore sicurezza. Continua a provare, quando senti arrivare quel pensiero che dice “ecco non ti stai spiegando bene” o simili, respiraci sopra. Fai un bel respiro e non dargli retta.
Rimango a disposizione per ulteriori info
AB

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

131 Risposte

88 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101150

Risposte