Non so cosa voglio fare, mollo l'università?

Inviata da Alice. 23 ott 2014 8 Risposte  · Orientamento scolastico

Salve,
ho quasi vent'anni e mi sono diplomata al liceo classico. L'ultimo anno (quello del diploma, appunto) è stato estremamente complicato e senza rendermene conto ho via via perso la voglia di studiare e la fiducia nelle mie capacità. Mentre quando ero piccola ho sempre approcciato le situazioni in maniera convinta e ho sempre ottenuto i migliori risultati, da qualche anno a questa parte mi sento completamente inadatta in qualsiasi campo. I miei professori al liceo mi avevano già candidata per il cento e lode, ma nell'ultimo hanno sono riuscita a distruggere tutto il lavoro fatto in precedenza e alla fine sono uscita con un'88. Alla mancanza di fiducia in me stessa si è associata una tendenza a isolarmi e sono diventata sempre più timida e introversa. Tuttavia, convinta che questo disagio fosse dovuto all'ambiente del liceo e forte del mio amore per la cultura, ho deciso di iscrivermi all'Università, precisamente alla facoltà di filosofia. Dopo un mese però ho cominciato a perdere le lezioni e a disinteressarmi allo studio. Ho provato a passare a scienze cognitive, per darmi degli obiettivi più concreti, ma non ha funzionato e ormai scoppio di stress ogni volta che sento parlare di università. Non so cosa e se vorrei studiare, non so che cosa vorrei fare nella vita. A volte l'unica opzione mi sembra quella di morire. Non capisco cosa può essere andato storto e perché nutro una repulsione verso ciò che fino a 17 anni pensavo sarebbe stata la cosa a cui avrei dedicato la mia vita (lo studio), la quale adesso mi fa star male al solo pensiero. Sono perennemente triste e scoraggiata, vedo che sto deludendo tutte le persone che hanno in passato creduto in me. Sono solo pigra a tal punto da farmi del male? Cosa mi tiene bloccata in questo limbo?

lavoro , male , amore , disagio

Miglior risposta

Elide
non scoraggiarti, non del tutto intendo dire.
Hai quasi 20anni cara...quanto sei giovane! Che bello!
Guarda cara Elide che il tuo è un momento di forte stress e di stanchezza.
Sai che le fasi di "rifiuto allo studio" succedono proprio a persone molto brave e con molte capacità.
Adesso tu hai bisogno un attimo di fermarti a riflettere; secondo me potresti prendere una pausa (ma senza ritirarti dall'università).
Una pausa di tranquillità in cui cercare un Terapeuta che ti aiuti a comprendere questo tuo disagio e ad inquadrarlo in modo che abbia senso per te.
Cosa potremmo vederci dentro?
Parlare, aprirsi, indagare... ma tutto con molta calma.
Il tempo ce l'hai (essendo così giovane)....stai in mezzo alla natura il più possibile e concediti di "filosofeggiare" guardando il mondo attorno a te.
Cosa pensi del mondo attorno a te?
Hai mai guardato bene una foglia in Autunno? Appena staccata dal ramo?
Insomma Elide, voglio dirti che c'è la vita in tutte le cose; fermati a guardarla a gustarla.
Recupera una importante dimensione di interiorità.
In questo modo forse, senza ansia, potrai comprendere meglio quello che desideri veramente e come usare le tue grandi capacità e anche che scopo darti nella vita.
E.V. Frankl (Psichiatra autore del libro : uno Psicologo nei lagher) ci spiega che molte nevrosi hanno le radici nel non saper dare un senso profondo alla vita.
Sono d'accordo con lui.
Comunque tu riposati e trova qualcuno che per un pò cammini insieme a te.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cosa mi tiene bloccata in questo limbo? È la domanda che poni dopo aver descritto molto bene la sofferenza dell'ultimo anno di liceo e l'ingresso all'università. Mi viene da pensare la paura... di non sapere cosa voler fare nella vita, quale professione intraprendere, cosa può appagarti e sodfisfarti... Domande legittime e significato che ti stai ponendo e che denotano maturità e insicurezza, come è normale che sia. Il processo della crescita, del diventare grandi del separarsi dalla propria famiglia, dell'uscire dal nido è accompagnato da queste domande. Cosa sta succedendo? Com'è che ora vado in crisi e tutto mi sembra così confuso? Niente e tutto, mi viene da risponderti. Penso che l'anno della maturità sia stato molto faticoso e forse ti sei sentita molto sola e non all'altezza di aspettative, desideri, bisogni di chi avevi vicino. Non dici niente del tuo mondo, parli solo di scuola mentre mi viene da pensare che tante emozioni e stati d'animo sono legati a rapporti interpersonali, con i tuoi familjari, con amici, amiche con i quali le cose non sempre filano liscie. Che fare? Intanto parlarne, come hai fatto qui con qualcuno che tu senti vicino, con qualche persona adulta di cui ti fidi e a cui puoi affidare un poco queste tue inquietudini. A volte nella famiglia ci si sente bloccati ed andiamo alla ricerca fuori, un insegnante, un allenatore sportivo, un catechista, una zia, un'amica di famiglia etc. Oppure puoi chiedere ai tuoi genitori che vorresti fare alcuni colloqui psicologici di sostegno ed orientamento con colleghi competenti in materia e puoi rivolgerti a professionisti privati o pubblici es. consultori etc. Non scoraggiarti ma condividi queste tue riflessioni e comprenderai che dietro un filo di nebbia si nasconde un panorama luminoso e bellissimo che rappresenta il tuo futuro. Un abbraccio Dottssa Rosanna Tartarelli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 OTT 2014

Anonimo

Buongiorno Elide, il suo amore per la cultura non sparirà di certo se si concede del tempo! Lei è molto giovane e sta attraversando una fase che merita di essere guardata e ascoltata con attenzione. Vedo una forte severità verso te stessa forse derivante da aspettative interiorizzate o che ti circondano. Non deve importarti di deludere gli altri in questo momento, datti del tempo per capire cosa vuoi e come puoi ottenerlo, hai dalla tua parte la giovane età che ti consentirà di recuperare il tempo che per adesso ti sembra tempo perduto. Sfrutta questo tempo per cercare in te stessa cosa vuoi, per lavorare sulle delusioni e sugli errori, sulla perfezione che ricerchi, insomma su Elide. Se ritiene di avere bisogno di aiuto di affidi ad uno psicoterapeuta che la accompagni in questa fase di ricerca.
Tanti auguri.
Dott.ssa Lorico Psicologa Psicoterapeuta Piacenza

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dott.ssa Concetta Lorico Esposto Dott.ssa Concetta Lorico Esposto

86 Risposte

65 voti positivi

Cara Elide,
le aspettative delle persone che ti circondano sembrano essere molte alte e molto probabilmente sono anche fondate, ma non sempre nella vita possiamo soddisfare i desideri o aspettative di chi ci sta vicino. Stai vivendo una forte delusione e questo ti si ripercuote sull'autostima e sul tuo umore, non essere così severa con te stessa concediti degli errori o di non essere la migliore. Prenditi del tempo, lo studio può aspettare sei giovane e puoi recuperare alla grande!
Forse hai bisogno di capire cosa vuoi dalla tua vita. A volte i sintomi sono segnali per farci cambiare direzione, questo momento ti potrà aiutare per non continuare a soddisfare gli altri, ma a cercare di trovare ciò che vuoi per te stessa. Un affettuoso saluto Dott.sa Paola Madesani

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dott.sa Paola Madesani Dott.sa Paola Madesani

82 Risposte

133 voti positivi

Salve Elide,
leggendoti, mi vedo di fronte ad una tua parte adolescenziale, che tu invece hai perso di vista, incanalandoti a 'capofitto' nel tunnel dello studio. Tutte le tue concrete soddisfazioni hanno assunto l'effetto boomerang rivoltando contro di te le altrettanto concrete insoddisfazioni per non aver dato spazio sufficiente alle relazioni socioaffettive.
Lo stress è quanto conferma il mio dire ed anche il tuo attuale rifiuto di procedere con lo stesso atteggiamento di prima.
Ci vuole una pausa di riflessione, affinché tu possa poi riprendere in modo equilibrato, facendo convergere gli aspetti della personalità che si sono persi di vista durante il
percorso.
Ti sarà necessario un supporto psicologico per superare l'impasse.
Resto a disposizione per ulteriori comunicazioni. Ciao
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta di Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dott.ssa Carla Panno Dott.ssa Carla Panno

1057 Risposte

609 voti positivi

cara Elide, sta passando un periodo difficile, in cui si sente disorientata, inadeguata,poco sicura di ciò che è e ciò che vuole; penso succeda a molti ragazzi adolescenti di sentirsi così, è un periodo pieno di cambiamenti che senza dubbio può rompere l'equilibrio vissuto fino a poco tempo prima. Provi a parlarne prima di tutto con i suoi amici, se riesce a superare la tendenza a isolarsi...se le difficoltà dovessero essere troppo grandi si potrà rivolgere ad uno psicologo della sua zona, che la supporterà e accompagnerà attraverso le turbolenze, fino a ritrovare la strada che pensa di aver perso. Un caro saluto.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dott.ssa Alessia Picco Dott.ssa Alessia Picco

54 Risposte

100 voti positivi

Cara Elide, rischi davvero di sabotare il tuo futuro in questo modo. Ti invito caldamente a contattare uno psicoterapeuta per cercare di lavorare su di te e capire cosa ti blocca. E' un peccato non provarci: hai risorse e capacità che non puoi dispiegare per la tua vita.
Un saluto
Maria Rita Milesi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dr.ssa Maria Rita Milesi Dr.ssa Maria Rita Milesi

140 Risposte

187 voti positivi

Cara Elide,
Le consiglio di rivolgersi ad un professionista per indagare cosa non sta funzionando e a quali risorse attingere.
Cordialmente,
Dott.ssa Gerbi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2014

Logo Dott.ssa Martina Gerbi Dott.ssa Martina Gerbi

143 Risposte

257 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ho trovato quello che voglio fare ma non so se mollare l'università

3 Risposte, Ultima risposta il 15 Dicembre 2016

Non so cosa ho e cosa voglio fare nella vita

3 Risposte, Ultima risposta il 25 Gennaio 2017

Non so come fare e non capisco cosa voglio

3 Risposte, Ultima risposta il 18 Agosto 2014

Problemi con l'università, non so cosa fare della mia vita

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Marzo 2017

Non so cosa fare con l'università

3 Risposte, Ultima risposta il 24 Dicembre 2017

Ferma ai 21. Mollo l'università?

4 Risposte, Ultima risposta il 20 Settembre 2018

Non so cosa fare in futuro, università e poca voglia di studiare

1 Risposta, Ultima risposta il 12 Aprile 2016

Non so cosa voglio fare nella vita

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Marzo 2018

Ansia e pensieri ossessivi, non so cosa voglio fare nella vita

3 Risposte, Ultima risposta il 26 Giugno 2019

Non so come fare con l'università

2 Risposte, Ultima risposta il 13 Novembre 2018