Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non so come uscire da questo stato d'ansia

Inviata da Valentina il 15 set 2016 Ansia

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni che frequenta l'università e ha un ragazzo fantastico. Ho qualche problema in famiglia con mio padre ma non so se sia questa la causa del mio malessere. Da due anni ho problemi di ipertiroidismo e i miei stati d'animo sono molto peggiorati, alterno il pianto alla risata in modo repentino. Ultimamente ho attacchi d'ansia, mi metto a piangere, vorrei suicidarmi e affogo il dispiacere nel cibo. Passo la giornata senza riuscire a combinare nulla e sto rovinando anche la relazione col mio ragazzo perché divento gelosa senza motivo e lo tratto male. Da adolescente ero autolesionista e ho smesso da sola. Stavolta non riesco ad uscire da questa situazione e trovo conforto nel Lexotan, ma mi aiuta poco. Non voglio dipendere dai farmaci. Mi sento depressa, non so come uscirne.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno gentile Valentina,
parli con il suo endocrinologo per valutare se la cura per l'ipertiroidismo - che presumibilmente sta facendo - non sia ulteriormente da rivedere. Basterebbe questo per ristabilire il giusto equilibrio e modulare il suo stato d'ansia.
Saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2809 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Valentina
tu stessa ti sei resa conto che non puoi andare avanti così e che quindi dovrai farti aiutare da qualcuno.
In passato hai dimostrato molta determinazione nel riuscire ad uscire da una situazione molto brutta (autolesionismo) con le tue sole forze.
Però le cause prime di questi comportamenti non sono state curate.
Tante problematiche interiori sono rimaste lì e non sono state portate alla luce ed elaborate!
Questo ora devi fare senza rimandare ulteriormente.
Non si tratta di "consolarti" in qualche modo ma di affrontare te stessa e comprendere.
Questo ti porterà ad amarti.
Il percorso necessario lo farai con uno psicoterapeuta al tuo fianco.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Valentina. Le indicazioni che innanzitutto posso darle riguardano intanto il consultare il suo medico per chiarire la sua situazione ormonale. Quando la tiroide non funziona come dovrebbe possono essere complesse le connessioni che si creano fra il rilascio degli ormoni e il tono umorale. Visti alcuni pregressi importanti nella sua storia adolescenziale, rispetto al suo modo di gestire un probabile senso di angoscia, la situazione conflittuale con il papà e la sofferenza di cui il suo sistema endocrino si fà portare, sarebbe opportuna una consulenza psicologica più approfondita, per rilevare bisogni e risorse a sua disposizione, nella gestione di momenti difficili.

Rimango a sua disposizione, DR.SSA Claudia Montalbano, psicologa clinica, psicoterapeuta i.f., Psicologa dell'emergenza e Psicotraumatologa. Trapani

Dr.ssa Claudia Montalbano Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Trapani

5 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Valentina,
Avere consapevolezza dei propri sbalzi d'umore e delle conseguenze che hanno nei nostri comportamenti e' un buon inizio. Aver inoltre la volontà di cambiare la propria situazione prima che produca dei danni irreparabili e' un ottimo secondo passo.
Infine sentire una resistenza verso il Lexotan di certo la aiuterà ad abbandonarlo gradualmente per fronteggiare il suo problema con la sua forza e un cambiamento "da dentro".
Il mio consiglio è un percorso di psicoterapia individuale dove condividere meglio come funziona il suo problema e come risolverlo in tempi brevi risollevando presto la relazione col suo fidanzato che definisce fantastico (sarebbe un peccato lasciarselo scappare!) e riprendendosi la sua vita a 360 gradi.
Buon Lavoro

Dott.ssa Elisa Pravato Psicologo a Vicenza

17 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Valentina,
per prima cosa le suggerisco di consultare il suo endocrinologo per monitorare il problema alla tiroide e valutare insieme a lui l'eventuale cambio di terapia: già questo potrebbe migliorare il suo stato d'animo e gli sbalzi di umore.
In un secondo momento, se anche dopo aver consultato lui e aver eventualmente modificato la terapia endocrinologica gli sbalzi di umore permaranno, consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia con un/a terapeuta della sua zona per individuare le ragioni dei suoi stati d'animo e trovare strategie per condurre un'esistenza più serena e appagante.
Le auguro tutto il meglio,

cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2161 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno Valentina, i Tuoi disturbi, di cui non comprendi la causa, sono sintomi di sofferenze profonde, inconsce.
Solo un percorso psicoterapeutico può aiutarti a risolverle.
Ed è questo che Ti suggerisco.
Con simpatia. Dr. Marco tartari , Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

721 Risposte

421 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Valentina,
l'ipertiroidismo, se non corretto, può comportare sbalzi di umore e uno stato ansioso cronico.
Occorre, quindi, fare innanzitutto dei controlli tramite il medico curante o l'endocrinologo.
E' più probabile però che il suo malessere abbia origini lontane visto che ha sofferto di autolesionismo nel passato e soffre di ansia e disturbo del comportamento alimentare nel presente.
Invece di assumere ansiolitici che non risolvono il problema alla radice, le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6726 Risposte

18820 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Valentina,

l'ipertiroidismo è spesso connesso con disturbi dell'umore, ed è possibile che la gestione delle emozioni diventa difficile in alcuni momenti. Ci dice che da adolescente era autolesionista, che spiegazione si è data su questo comportamento? Cosa ha fatto per smettere da sola? Ha mai approfondito la sua storia di vita con l'aiuto di una psicoterapeuta?
Rimango a disposizione,

cordiali saluti

Monica Salvadore
Psicologa Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

842 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Valentina,
ritengo possa agire su piú fronti: per quanto riguarda il problema di ipotiroidismo é opportuno rivolgersi ad un medico, cosí come la prescrizione di eventuali psicofarmaci, per quanto concerne gli stati d'ansia e il senso di depressione che descrive sarebbe invece opportuna una terapia personale che Le consenta di comprenderne le ragioni prima di tutto per poi poter pensare a stare meglio.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

916 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20200

domande

Risposte 80000

Risposte