Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non so come uscire da questa situazione

Inviata da Ilaria · 20 set 2017 Ansia

Sono anni ormai che la mia situazione peggiora. Ho 26 anni, mi sono presa un anno di pausa dall'università dopo che per 6 anni ho tentato di laurearmi ma non sono mai riuscita a dare un esame che mi ha bloccato tutti gli altri. Questa situazione mi ha portato momenti di ansia fortissima (nausea, inappetenza,tachicardia) all'avvicinarsi degli esami e comunque senso di vergogna ogni volta che si parlava in generale di università. Non ho un gruppo di amici con cui uscire quindi non ricordo neanche più l'ultimo sabato sera passato fuori. Di recente ho chiuso i rapporti con la mia migliore amica per via di una questione che io pensavo chiarita tempo fa. Era l'unica persona con cui riuscivo a parlare liberamente. Adesso parlo solo con mia madre praticamente. La situazione familiare è pesante, vivo aspettando da un momento all'altro uno scatto d'ira di mio padre; quando succede è arrogante e offensivo soprattutto nei confronti di mia madre e mio fratello, ritengo si tratti di vera e propria violenza psicologica. Questa cosa mi fa soffrire molto perchè la famiglia dovrebbe essere un rifugio invece per me è tutt'altro. Credo che il rapporto con mia madre ormai sia al limite del morboso perchè non ho altra persona a cui rivolgermi. Nell'ultimo anno sono dimagrita molto seguita da una nutrizionista, visto che l'aspetto fisico è da sempre un mio cruccio, nell'ultimo mese però ho cominciato a mangiare molto e male, ho perso tutta la motivazione dei mesi scorsi. Economicamente non siamo una famiglia benestante quindi non posso permettermi un abbonamento in palestra (fondamentale per raggiungere una buona forma fisica) o una psicoterapia (mio desiderio da diversi anni). Ho un lavoro saltuario nei weekend che è l'unico momento di svago e distrazione. Forse inizierò a lavorare in un'agenzia assicurativa, lavoro che non mi è mai interessato ma che potrebbe essere l'unica soluzione per queste giornate vuote. Ovviamente l'idea di persone e compiti completamente nuovi mi terrorizza. Anzi addirittura mi dispiace se poi dovrò rinunciare qualche volta al mio vecchio lavoro (peraltro per niente remunerativo). Sono anni che mi ripeto che andrà meglio e che quando meno me lo aspetto succederà qualcosa di bello, purtroppo credo che stia peggiorando io stessa. Mi sento a disagio in un bar o a fare un giro in centro da sola, se devo chiamare per delle informazioni... In realtà non ho una domanda precisa, è piuttosto uno sfogo perchè davvero non so come uscirne.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 SET 2017

Cara Ilaria,
Quanta ansia, fatica, sofferenza e chiusura...anche un po' di paura di cambiare, perché i cambiamenti arrivano con fatica e lentamente. È evidente che le occorre affrontare tutto ciò che scrive sostenuta da un percorso di psicoterapia individuale. Può rivolgersi al medico di base per farsi prescrivere qualche colloquio con Asl. Può inoltre verificare se nella sua città ci siano alcuni centri o studi psicologici che offrono questo servizio a tariffe agevolate.
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

42 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2017

Buongiorno Ilaria,
Il suo istinto di prendersi cura di sé tramite un po' di attività fisica e una psicoterapia è molto positivo e andrebbe seguito. Da quello che scrive la vergogna e l'ansia bloccano molti aspetti della sua vita e questo spesso crea un circolo vizioso che alimenta insicurezza e insoddisfazione.

Non potrà iniziare tutto subito, ma una buona psicoterapia può aiutarla a sbloccarsi e a innescare situazioni positive che ora fatica ad immaginare.
Se non può privatamente, cerchi un servizio gratuito nella sua città da cui partire (informa giovani, consultorio, sportello psicologico universitario, centro di salute mentale, associazioni,..).

Le occasioni di supporto psicologico gratuito o a canone ridotto ci sono e possono essere un buon punto da cui partire, anche solo per darsi delle priorità.

Disponibile anche telefonicamente per offrirle indicazioni o riferimenti.

Buona giornata,
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

172 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2017

Si, in effetti e' uno sfogo,motivato da una vita di ansia, tristezza, rabbia verso te stessa, vergogna e talvolta disperazione. Sembrerebbe tu abbia una personalita' con caratteristiche evitanti. Prova a cercare "Disturbo evitante di personalita'" e vedi quanto ti ci rispecchi. Consiglio di rivolgerti al tuo medico per farti prescrivere dei colloqui psicologici presso l'asl, gratuiti. E' utile anche come impegno di vita. Credo che l'obiettivo principale dovrebbe essere rendersi economicamente indipendente per poter uscire dal tuo ambito familiare che ti provoca costante disagio,anche se probabilmente il disagio si ripresentera' anche in altre situazioni, amicali, lavorative o di relazione. Hai ragione su una cosa: dal disagio psicologico si puo' uscire fuori, anche se molto lentamente. Coraggio, sei giovane, con la tua perseveranza ce la farai.

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

399 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82150

Risposte