non so come dire ai miei che vorrei un aiuto

Inviata da ania · 4 gen 2021

Salve sono una ragazza adolescente di 14 anni è tutta la vita che vivo una situazione in famiglia per me molto difficile e vorrei avere un aiuto ma non so come dirlo ai miei genitori. Tralasciando tutti i vari problemi che ho avuto alle elementari in famiglia, il colpo più duro è stato la separazione dei miei genitori in 5 elementare. Comunque la mia famiglia da lì non solo si è separata ma di conseguenza anche odiata. La parte materna era molto in conflitto con quella paterna (nonni, zii etc...). La cosa mi ha provocato molto dolore nel tempo, non ho più avuto momenti felici tutti insieme. Mia madre da quel momento non ha fatto altro che piangere ed è caduta in depressione. Ancora adesso vivo con l'ansia costante che possa fare qualcosa di estremo. Mio padre invece è andato a vivere con la donna con la quale ha tradito mia madre e ormai da un anno circa ha una figlia con lei. Io lo vedo ogni fine settimana e mi trovo abbastanza bene anche se ancora dopo anni c'è disagio.
è andata avanti così per un po' fin quando mia sorella maggiore è voluta andare a vivere definitivamente con mio padre non trovandosi più bene a casa di mia madre. La cosa mi ha messo molto di mal umore e non ha migliorato la situazione di mia madre già complicata. Dopo un anno mia sorella invece è andata in conflitto con mio padre, quindi la situazione si è ribaltata ed è ritornata a vivere da mia madre. Questo ha provato dolore per mio padre e anche sta volta mi ha fatto soffrire.

è andata avanti così per un po' finché quest'anno c'è stato il caos più totale. Mio nonno paterno ha avuto il morbo di parkinson e anche mia madre.
Poi c'è stata la quarantena a marzo di questo anno e mia madre, a causa probabilmente di questa malattia, ha cominciato ad avere dei comportamenti strani, urlava con me e le mie due sorelle e ci trattava malissimo in sintesi. Con il tempo io sono stata sempre più male ma la cosa che mi ha distrutto di più è stato l'ultimo atto da parte di mia sorella.
Questa estate ha deciso di andarsene di casa e andare a vivere con la famiglia del ragazzo. Non vuole più avere contatti né con mio padre né con mia madre. Ora finalmente è felice e sono contenta per lei da una parte. Dall'altra: mio padre ma soprattutto mia madre stanno soffrendo tantissimo e con loro anche tutta la famiglia che si è scagliata contro mia sorella.
I miei genitori mi hanno messo in mezzo a questa situazione, cosa che odio ma che non si poteva evitare ( forse ):
Mia sorella mi ha detto esplicitamente che non vuole sentir parlare di loro, gli ha bloccati sul cellulare e non vive nemmeno più nella loro stessa città. Ma i miei genitori molte volte fanno commenti su di lei che mi mettono fortemente a disagio e soprattutto mi chiedono molte volte se posso mettergli in comunicazione. Io non voglio far del male a mia sorella che non gli vuole sentire e non so che fare.



ECCO Io non so cosa fare mi trovo in mezzo a una situazione complicata che MI OBBLIGA a stare da una parte, ma io non voglio mettermi contro nessuno della mia famiglia. Da sola questa situazione non so come gestirla. Non so come dire ai miei genitori che vorrei avere un aiuto, non ho un bel rapporto con loro, non comunichiamo per nulla e ho paura possano anche soffrire con questa mia richiesta e che possa risultare un’esagerazione ai loro occhi:
questo perché davanti a loro, alle mie sorelle, ai miei nonni mi sono SEMPRE dimostrata felice, forte, come se questa situazione non mi provocasse problemi per paura che loro, vedendomi triste possano soffrire ( un po’ com’è successo a me vedendo tutta la mia famiglia in dolore ). Non so come far capire che non sto bene e chiedergli se posso avere un aiuto esterno; potreste darmi qualche consiglio voi esperti? Magari si potrebbe fare senza farglielo sapere ?anche se mi sembra molto improbabile.



Cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98850

Risposte