Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

non so come comportarmi con lo psicologo

Inviata da Teresa il 19 set 2019

Salve, ero in terapia da quasi tre anni e mezzo e, nonostante abbia avuto in questi anni sempre un rapporto conflittuale con il mio psicologo, le cose procedevano abbastanza bene. A un certo punto però, durante un mio periodo di forte crisi personale e matrimoniale, ho iniziato a riversare sul terapeuta tutto l'astio e il rancore che forse era rivolto ad altri. Durante le sedute restavo per lo più in silenzio. E così nelle ultime cinque sedute non ho fatto altro che chiedergli di mandarmi via e di interrompere il percorso perchè io, malgrado lo volessi, non ci riuscivo in quanto sentivo di essere da lui dipendente. Alla fine, malgrado non fosse d'accordo, mi ha accontentata e mi ha detto che quello sarebbe stato il nostro ultimo incontro. Il giorno dopo gli ho inviato dapprima dei messaggi in cui lo attaccavo, dicendogli che non aveva fatto nulla per me in questi anni, mi aveva solo danneggiata. Poi in altri messaggi gli ho chiesto scusa e ho provato a chiamarlo ma non mi ha mai risposto. Anche oggi ho provato a chiamare ma non mi risponde. Vorrei chiedergli almeno scusa per come mi sono comportata e, se lui fosse disponibile, vorrei riprendere il percorso. Secondo voi come devo comportarmi? Credo che sia molto arrabbiato, non so se mai mi richiamerà oppure conviene che mi metta l'anima in pace e vada alla ricerca di un nuovo terapeuta? Potrebbe almeno rispondermi in modo che io possa regolarmi di conseguenza. Con lui mi trovavo abbastanza bene

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera
innanzitutto mi ha colpito il fatto che il rapporto col terapeuta sia sempre stato conflittuale, anche se Lei non ha specificato in che modo.
Probabilmente Lei ha riversato nel terapeuta la rabbia che provava verso Suo marito o verso gli uomini in generale.
Se Lei ha già inviato al Suo terapeuta messaggi di scusa e lui non ha risposto, evidentemente lui ritiene che terapeuticamente sia meglio gestire la situazione in questa maniera. Non è detto che sia arrabbiato.
Si rivolga ad un altro terapeuta, magari il cambio le gioverà.
Cordiali saluti
Dott.ssa Simona Loi Zedda

Simona Loi Zedda Psicoterapeuta Psicologo a Senorbì

18 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Teresa, le crisi nel rapporto terapeuta paziente capitano, ma se si riesce a comprenderle possono essere una grande occasione per fare progressi importanti. Provi ad inviare al terapeuta un messaggio di scuse, esplicitando che vorrebbe riprendere il percorso.
Saluti, dott. D'Angelo

Dott. D'Angelo Salvatore Psicologo a San Donato Milanese

22 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte