Non so a chi rivolgermi senza vergognarmi come un ladro

Inviata da Gio · 17 set 2020

Salve! Sono un uomo di 30 anni, con precedenti diagnosi di C-PTSD, Dissociazioni pesanti, Depressione maggiore, Ansia, Attacchi di panico e svariate altre comorbilità che non starò ad elencare. Non ho avuto una vita semplice... e sono sempre stato sul filo del rasoio dal punto di vista psicologico; tuttavia da 5 anni a questa parte sto convivendo con la mia ragazza (28 anni) e le cose sono nettamente migliorate. Lei è una persona splendida, comprensiva e paziente. Conosce la mia situazione e mi aiuta nei limiti delle sue possibilità, insomma non potrei chiedere di meglio...

Da qualche tempo però, più o meno un anno, qualcosa nella nostra intimità è cambiata. A letto cerco di farmi fare del male da lei; non perché sessualmente lo trovo eccitante, ma perché quelle determinate violenze fisiche mi riportano a flashbacks specifici del mio passato.
Non ho idea del perché ricerco situazioni abusive, ma per qualche malsana ragione le trovo rassicuranti. Se ha senso quello che scrivo...
A cose finite nemmeno mi fa sentire meglio, anzi, mi deprimo e 9 volte su 10 faccio incubi o passo notti intere in bianco.
Lei lo sa? Ovviamente no. Mi vergogno veramente troppo a confidarglielo e mi sento stupido.

Se devo essere onesto, quelle stesse violenze le cercavo anche fuori dal contesto intimo. Mi è capitato in passato di partecipare a più di una rissa, e il dolore fisico mi portava ad una “calma interiore” apparentemente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 SET 2020

Buongiorno,
Lei mi dice che la sua vita difficile con gli abusi e la violenza le si ripresenta sia negli incubi che nella ricerca di situazioni simili.
Questo ripresentarsi, accompagnato dal fenomeno della dissociazione (mi fido di lei per le diagnosi) fa pensare che ci siano aspetti di quello che ha vissuto che sono rimasti incompresi.
Capisco la difficoltà ad esporsi....e raccontare.
Se riesce, si rivolga ad un/una psicoterapeuta per trasformare le sue paure e fare in modo che gli avvenimenti traumatici e dolorosi possano essere lasciati nel passato.
Dott.ssa Giuliana Gibellini

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologo a Carpi

402 Risposte

276 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 SET 2020

Buongiorno Gio, le cose che scrive hanno un grande senso ed è per questo che mi sento di suggerirle un percorso con un terapeuta che si occupi di trauma, ma che la saprà sicuramente ascoltare a 360°. Mi sembra che di esperienze con medici o psicologi ne possa aver avute per essere a conoscenza di così tante diagnosi, ma forse è arrivato il momento di darsi uno spazio diverso e più personale.
I miei auguri per una maggiore serenità

Dott.ssa Germana Oliva Psicologo a Segrate

5 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 SET 2020

Caro Gio,
le tue sofferenze sono molto vive e forti. Non c'è nulla di cui vergognarsi rispetto a quelle. Ognuno di noi talvolta vive difficoltà che sembrano insormontabili e la nostra mente non fa altro che cercare un sollievo per come può (nel tuo caso un comportamento auto-lesivo). Spesso queste soluzioni non sono efficaci, o comunque non lo sono nel lungo periodo. Ciò che ti consiglio è di rivolgerti dunque il più presto possibile ad un terapeuta esperto, che possa non solo appiccicarti addosso una diagnosi, ma che riesca insieme a te ad esplorare questo tuo funzionamento, condividere i traumi del passato, rileggerli e costruire strategie più funzionali che ti permettano piano piano di integrare anche queste storie e queste narrazioni all'interno di un'immagine di te stesso più sana.
In bocca al lupo,
Dott.ssa Noemi Taddio

Mind Lab Psicologo a Trofarello

29 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 SET 2020

Gio, è necessario che ti rivolga ad un terapeuta formato specificatamente sul PTDS meglio se utilizza la metodologia EMDR orientata sulla risoluzione del trauma. Se ti è più semplice puoi inizialmente richiedere una consulenza online. Non attendere oltre.

Dott.ssa Sara Nepi Psicologo a Prato

99 Risposte

98 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte