Non sarò mai bisex

Inviata da serena · 23 gen 2017 Orientamento sessuale

Mi chiamo Serena
io dovrei fare più di una domanda dato che il mio percorso è stato abbastanza tormentato e penso che avrei più bisogno di un controllo del tipo check up al mio cervello piuttosto che fare io una sola domanda
avendo a disposizione in questo caso una domanda penso che l'oggetto sarà l'omosessualità
ho letto con interesse la situazione di Valentina alla quale porto da parte mia un augurio di buona vita e tanta fortuna
Nel corso della mia vita mi sono interessata a tante letture dalla religione ai gialli; passando per i chackra ho scoperto che l'omosessualità potrebbe essere causata da anomalie dei chacka a determinati livelli e io ci credo abbastanza
Mi sono limitata alla teoria
Collaterale a queste informazioni penso si tratti nel mio caso di scegliere chi voglio amare e con la persona scelta prendermi cura di me stessa e reciprocamente
Sto per arrivare alla domanda
L'ultimo particolare importante è che ho iniziato ad avere dubbi sulla mia sessualità etero a 17 anni circa.
Mi è sempre piaciuto studiare e non pensavo prima di allora ad avere il ragazzo (tranne una breve parentesi e con il quale "non ho fatto nulla").
A quell'età mi guardavo intorno, vedevo che si formavano alcune coppie, non provavo invidia assolutamente, anzi eravamo tutti amici, tutti studenti; per quel che riguarda me invece avevo dubbi e sinceramente nel profondo me ne vergognavo: mi vergognavo dei dubbi che avevo nel cuore e nel cervello. non provavo vergogna della mia presunta omosessualità --- non c'era problema se fosse stato
Pensavo nella mia testa e nel mio cuore " ,,, chi mi avrebbe potuto amare meglio, con chi sarei stata meglio di come stavo e con chi avrei potuto vivere una storia duratura".
Inoltre avevo la certezza anche che con una ragazza avrei sofferto sicuramente meno sia per l'atto sessuale (avevo la convinzione che fosse doloroso) che per la familiarità di cervello (dato che i maschi hanno altri interessi ed i conflitti familiari nascono per questo)
Adesso sono ancora single e devo sistemare ancora un po' di cose ancora e non ho tempo per pensare alla vita privata purtroppo (ho un affitta-stanze turistico da realizzare nella mia casa da ristrutturare forse il prossimo anno ed un brevetto da produrre e iniziare a vendere da giugno)
Adesso la verità è che sono un po' cresciuta e sto maturando l'idea di essere cauta nella scelta ma scegliere accuratamente nel magnifico universo femminile forse perchè fondamentalmente sono narcisista e un po' intellettuale-femminista
e non voglio dovermi confrontare ogni giorno della mia vita con un maschio.
Resto quindi dell'idea di cercare una ragazza fedelissima, amorevole sicuramente per una storia infinita e che non abbia paranoie o cose strane per la testa
ma delle volte penso per un millesimo di secondo a scegliere l'eterosessualità perchè sono attratta anche dalle immagini in tv delle famiglie tradizionali felici dove il padre è sempre amorevole e la coppia è sempre felicissima
Non capisco perchè devo sempre fare questi paragoni come se cercassi di ritornare a quello che forse ero prima di accettare la scelta Saffo
Sono bisex? non credo nella bisessualità. Le persone serie e mature sanno scegliere. Non si può essere bipolari. Non sarl mai bisex

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GEN 2017

Gentile Serena,
Da quello che racconti sembri essere più propensa verso le ragazze. Del rapporto etero mi sembra che ti piace solo l'idea di una famiglia tradizionale, ma non il rapporto con un uomo in sé. In ogni caso queste sono solo ipotesi che andrebbero approfondite.
La questione non credo sia se tu sei bisex o no, ma piuttosto l'eventuale conflitto che può venirsi a creare tra le tue preferenze sessuali verso le donne e i ruoli sociali e tradizionali che la società impone.
In ogni caso se anche tu ti rendessi conto di essere bisex, non ci sarebbe nulla di male, esistono persone che si trovano bene con persone di entrambi i sessi avendo relazioni e rapporti soddisfacenti da entrambe le parti.
In ogni caso per fugare ogni tuo dubbio circa la tua sessualità sarebbe utile provare a frequentare quando hai tempo sia uomini che donne per vedere con chi ti trovi meglio. Solo delle frequentazioni concrete possono dare la miglior risposta al tuo dubbio di essere bisex o no.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2203 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88450

Risposte