Non riuscire a distinguere la realtà

Inviata da Brigida · 8 ago 2018 Crisi adolescenziali

Buongiorno! Vorrei raccontarvi la situazione che sto vivendo da qualche anno (credo) ma che riguarda anche altri disturbi quando ero bambina, e forse che ho tutt'ora. Mi scuso se il messaggio è lungo.
Parlando dei problemi che ho avuto da bambina, circa sui 9-10 anni, si trattava del fatto che ero convinta che fossi Dio, ma questi momenti tuttavia duravano poco e nel giro di qualche minuto svanivano. Dopo quell età non ho più avuto questo pensiero. Tuttavia, Più tardi, verso i 13 anni avevo la paura e la convinzione che i miei genitori e in generale anche le persone intorno a me fossero degli "alieni" senza emozioni che un giorno mi avrebbero uccisa. Tuttavia anche questa sorta di convinzione durava poco, ma a volte si ripresentava.
Non ho più questi pensieri, tuttavia a volte mi capita che queste convinzioni siano in sintonia con i miei interessi.
Invece ora, in questi ultimi 3 anni ho un altro problema:non so distinguere la realtà dai sogni e dai pensieri.
Per esempio se parlo o penso di un evento passato non capisco se sia success davvero o se sia stato un sogno, tanto che devo chiedere conferma ai miei genitori. Oppure per quanto riguarda ai pensieri (questo è un esempio) potrei pensare di fare del male a qualcuno e poi ritrovarmi a pensare se l'abbia solo pensato o se l abbia fatto sul serio!
Aggiungo, anche se forse non c entra molto, che i miei rapporti con gli amici non sono dei migliori, non litighiamo mai ma tendo molto a isolarmi da loro perché non provo interesse a uscire.
Ora, vi chiedo questi comportamenti possono essere ritenuti nella norma?
Il fatto che da piccola credevo a quelle cose può essere ritenuto normale per una bambina di 10 anni avere quelle" credenze"?
O sarebbe il caso di consultarmi con uno psicologo? Che cosa potrebbe essere?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 AGO 2018

Buongiorno Brigida,
Consultare uno psicologo della sua zona potrebbe esserle senz'altro utile per comprendere a fondo le domande legittime che si pone.
Cordialmente,
Dr. Gianmaria Lunetta,
Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 AGO 2018

Salve Brigida quello che racconta è interessante e importante, ed ha tutta la dignità di essere trattato in contesti clinici adeguati. Le consiglio seriamente di intraprendere come prima cosa un percorso psicodiagnostico: i test sono uno strumento veloce e sicuro per individuare la presenza di patologie o di situazioni clinicamente rilevanti. Contatti uno psicologo esperto in psicodiagnosi per togliersi i suoi legittimi dubbi e prenda le decisioni relative solo alla luce dei risultati emersi.
Le auguro il meglio!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 AGO 2018

Questa parziale confusione che ti tocca ti produce stress suppongo. Potrebbe essere utile capire chi sei e cosa stai cercando. Fare chiarezza sui tuoi stati emotivi, sulle richieste in parte inconsce che ti arrivano da dentro. In modo da rasserenarti e trovare un modo sereno per vivere la tua vita. Sono a disposizione per informazioni e per chiarire qualsiasi dubbio. Buona giornata.

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

206 Risposte

64 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2018

Buonasera Brigida,

La domanda che pone è complessa e rispondere qui risulterebbe poco chiaro e un pochino risolutivo. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà a capire e interpretare le domande che si pone.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva.
Cordiali saluti

Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1663 Risposte

1173 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2018

Buongiorno Brigida, alla sua domanda rispondo che le consiglio di consultare uno psicoterapeuta per approfondire gli aspetti che ha descritto, per capire meglio della sua difficoltà attuale di distinguere reltà da fantasia e gli altri eventi del passato.
Spero di esserle stata utile.
Cordiali saluti
dott.ssa Vania Camerin Psicologa Psicoterapeuta Treviso

Dott.ssa Vania Camerin Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Conegliano

26 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte